7 consigli per i padroni di furetti per mantenere le case profumate

Scritto da nella categoria Piccoli animali
7 consigli per i padroni di furetti per mantenere le case profumate

I furetti, in particolare i maschi non castrati, hanno un odore molto particolare e pungente che molte persone trovano sgradevole e che non fa prendere in considerazione i furetti come animali da compagnia, o per lo meno, non li fa tenere all’interno, ma in gabbie esterne.

L'odore che la maggior parte delle persone associa con furetti è un tipo di muschio, che è prodotto dalle ghiandole odorifere intorno alla coda e al sedere, e che fa parte dell'arsenale territoriale del furetto come una forma di marcatura del territorio, e mantiene altri furetti concorrenti al di fuori in un territorio occupato in natura. Il muschio è anche parte integrante della riproduzione del furetto, dell’attrazione e dell’accoppiamento che è il motivo per cui i furetti maschi non castrati tendono ad avere un odore più forte delle femmine.

Tuttavia, possedere dei furetti non significa rassegnarsi ad avere una casa che odori fortemente di muschio di furetto, e ci sono varie cose che si possono fare per ridurre o eliminare l’odore, se vi da fastidio o se manda via i vostri visitatori!

Continuate a leggere per i nostri sette migliori consigli per i proprietari di furetti su come mantenere un odore di fresco in casa invece che di furetto!

Sterilizzare e castrare

Una cosa che gli appassionati di furetti scoprono presto durante la loro ricerca per un furetto, è che per le femmine non sterilizzate, l’accoppiamento è letteralmente questione di vita o di morte, se le vostre femmine di furetto non sono sterilizzate, ad un certo punto entreranno in un ciclo di calore che si concluderà solo con l’accoppiamento, se non sono in grado di accoppiarsi durante questo periodo, si ammaleranno e moriranno di anemia aplastica.

Questo significa che per mantenere le femmine in salute, dovrebbero essere sterilizzate, allevate o accoppiate con un furetto maschio castrato, risolvendo così tutti i problemi senza dover sterilizzare le femmine.

Tuttavia, dopo aver sterilizzato le femmine e aver castrato o vasectomizzato i maschi aiuterà anche a sbarazzarsi di quel forte odore muschiato che spesso li accompagna, e poiché i maschi sono i principali produttori di quest’odore, concentrarsi sui maschi invece delle femmine potrebbe essere più economico ed efficace per ridurre gli odori.

Svuotare giornalmente la lettiera

Urine e feci di certo non miglioreranno l’odore dei vostri furetti e della loro gabbia, ma la lettiera sarà anche una delle principali aree della gabbia che inizieranno ad avere l’odore muschiato, poiché le ghiandole che producono quest’odore si trovano intorno al fondo schiena del furetto.

Ripulire a fondo la lettiera prima che gli odori abbiano la possibilità di diventare più forti contribuirà a ridurre l’odore muschiato in casa vostra.

Pulire regolarmente la gabbia

La gabbia ha bisogno di essere pulita regolarmente al fine di rimanere pulita, e qualunque cosa di sporco o disordinato dovrebbe essere immediatamente rimosso, e si dovrebbe eseguire una pulizia approfondita una volta alla settimana.

Tutta la lettiera usa e getta come paglia o carta dovrebbe essere gettata via e sostituita con del fresco e morbido lenzuolo da letto e gli accessori dovrebbero essere lavati regolarmente utilizzando un prodotto biologico e alte temperature. Inoltre anche la gabbia dovrebbe essere accuratamente disinfettata.

Scegliere con cautela le stanze in cui possono correre

Scegliere la stanza giusta in cui correre per i vostri furetti quando sono fuori dalla gabbia richiede una quantità ragionevole di considerazione, in termini di quello che sarà sicuro e divertente per il vostro furetto, e dove è possibile chiudere le uscite e rendere la stanza a prova di furetto, senza dover procedere a qualsiasi ristrutturazione importante!

Tuttavia, vale la pena pensarci bene quando si sceglie la stanza giusta in termini di gestione dell’odore, anche perchè camere che hanno tappeti, tende lunghe e molti mobili imbottiti che inizieranno a prendere l’odore muschiato con tempo, e resterà nelle fibre del tappeto e di altri mobili.

Le stanze con pochi o nessun mobile imbottito e soprattutto senza tappeti, in questo senso sono migliori di altre stanze per correre.

Fare occasionalmente un bagno

È importante non fare troppo spesso il bagno al vostro furetto, poiché questo può portare a pelle e pelliccia secca e incoraggiare la sovrapproduzione di sebo e di altre secrezioni corporee che contribuiscono tutte all’odore del furetto.

Tuttavia, se l’odore del vostro furetto sta diventando troppo pungente, fargli un bagno può aiutare, se usato in congiunzione con altri metodi per ridurre l’odore di cui sopra.

Spazzolate i vostri animali

Spazzolare e toelettare di tanto in tanto i vostri furetti è una buona idea per molte ragioni, non solo perché probabilmente a loro piacerà ed è una buona opportunità per legare e comunicare tra di voi. Oltre a questo, la spazzolatura e la toelettatura aiutano a stimolare la crescita di pelle e pelliccia sane, e aiutano a rimuovere i peli dal manto che altrimenti si spargerebbero per la casa portando l’odore con loro!

Aria fresca

Infine, una casa o una stanza che è chiusa o non ha nessun flusso d’aria inizierà presto ad avere un odore di muffa e stantio, soprattutto se ci sono animali in casa che si aggiungono all’equazione. Non è mai saggio avere porte e finestre aperte in una stanza in cui i vostri furetti sono liberi, ma altrimenti, aprire una finestra e lasciar passare un po’ di brezza può aiutare a mantenere un odore piacevole e non muschiato in casa vostra!

Approfondimento: 10 Cose da sapere sul vostro futuro Furetto

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty