Accoppiamento dei conigli: consigli e trucchi per assicurarvi accoppiamenti di successo e grandi cucciolate di conigli

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Piccoli animali
Accoppiamento dei conigli: consigli e trucchi per assicurarvi accoppiamenti di successo e grandi cucciolate di conigli

Nessun maschio ha bisogno di lezioni sull'accoppiamento. E la maggior parte delle volte, neanche la femmina ha bisogno di persuasione. Ecco come far accoppiare due conigli.

  • Portate la femmina alla gabbia del coniglio maschio, sempre. I conigli sono territoriali, e se portate il coniglio dalla femmina, voleranno peli, davvero. Ma se portate la femmina dal maschio, lei si comporterà bene.

  • Il maschio si accoppierà con la femmina, immediatamente di solito. Dopo qualche annusata per rendersi conto della situazione, il maschio gira intorno alla femmina per arrivare al posteriore, la monta e compie l'accoppiamento, poi cade dalla femmina con un grugnito.

  • Segni di successo: il grugnito e la caduta. Il maschio potrebbe anche fare il macho e battere la zampa sul pavimento della gabbia un paio di volte. A volte mancherà il bersaglio. Sembrerà un accoppiamento in piena regola, ma in realtà non centrerà l'obiettivo. Quando allontanate la femmina dal maschio, controllate la sua area genitale, per assicurarvi della presenza dello sperma che appare come qualcosa di lucente e umido.

  • Un secondo accoppiamento prima di rimuovere la femmina sembra migliorare le possibilità di successo e la grandezza della cucciolata. Lasciate la femmina nella gabbia. Il maschio riprenderà fiato, perderà interesse nel battere sul pavimento e lo riprenderà per la femmina. La monterà di nuovo, lei alzerà il posteriore e ci sarà un secondo accoppiamento.

  • È importante che la femmina non urini per almeno mezz'ora dopo l'accoppiamento, evitate di lavare via lo sperma. Non succede spesso, ma una volta ho visto una femmina urinare subito dopo l'accoppiamento e l'ammasso gelatinoso eiaculato è caduto sul pavimento della gabbia. Per questo controllo l'orologio quando avviene l'accoppiamento e poi aspetto mezz'ora prima di togliere la femmina. Ci sono buone probabilità che la femmina non urini mentre è nella gabbia del maschio. Se lo fa, è nel posto giusto per un nuovo accoppiamento.

  • Tenete d'occhio i conigli per assicurarvi che la femmina si comporti bene. Siate pronti a rimuoverla subito se inizia a ringhiare o addirittura ad attaccare il maschio.

  • Alcuni allevatori si aspettano anche un terzo accoppiamento. E spesso potrebbe accadere durante quella mezz'ora in cui i due conigli sono insieme. Solitamente noi siamo soddisfatti con due.

  • Rimuovete la femmina e portatela alla sua gabbia. Io le metto del fieno nella gabbia e un po' di semi di girasole neri o avena intera come premio. C'è anche un altro motivo: evitare di farla urinare. Andrà dritta alla ciotola o al fieno invece di puntare alla lettiera. È un altro trucco per dare la possibilità di una cucciolata grande.

  • In 8-10 ore dall'accoppiamento, la femmina rilascia le uova per la fertilizzazione (ovula). Lo sperma è già presente quindi la femmina dovrebbe rimanere incinta.

  • La femmina potrebbe diventare molto irritabile nei giorni successivi. Va bene! Datele spazio. Lasciatela nella sua gabbia. Se vuole stare da sola, lasciatela stare.

Cosa fare quando la femmina non collabora col maschio?

Nella mia zona, alla fine dell'autunno le femmine si mettono in un angolo della gabbia del maschio e nessuna moina o lamentela da parte del maschio convincerà la femmina.

Ecco alcuni trucchi che potrebbero convincere la femmina:

  • Ritentate l'accoppiamento dopo qualche giorno. La femmina potrebbe essere pronta per allora.

  • Controllate il meteo. Se la femmina rifiuta un tentativo di accoppiamento, potete pianificare il prossimo tentativo quando la temperatura sarà più calda. A volte funziona.

  • Provate a scambiare le gabbie. Mettete il maschio nella gabbia della femmina e la femmina nella gabbia del maschio per una notte. Di mattina o quando tornerete, rimettete la femmina nella sua gabbia con il maschio. Questa volta potrebbe acconsentire, poiché conosce l'odore del coniglio.

  • Se la coda della femmina comincia ad agitarsi o se la femmina inizia a girare per montare il maschio, allora è 'dell'umore giusto' anche se all'inizio gira nella gabbia del maschio.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty