Alcuni Problemi di Salute del Criceto Comune

Scritto da nella categoria Piccoli animali
Alcuni Problemi di Salute del Criceto Comune

Nonostante siano piccoli e, naturalmente, dall’aspetto piuttosto delicato, i criceti sono in realtà più resistenti di quanto sembrano, e molti criceti vivranno fino a un’età relativamente anziana (intesa per i criceti) in buona salute, senza mai soffrire di alcun problema. Tuttavia, i criceti possono ammalarsi proprio come qualsiasi altro animale, e tutti i padroni di criceti coscienziosi e responsabili dovrebbero essere in grado di riconoscere i segni fondamentali della cattiva salute nei loro animali da compagnia, e avere familiarità con alcune delle loro condizioni di salute più comuni.

In questo articolo, daremo un breve sguardo ad alcuni dei problemi di salute più comuni che possono influenzare i criceti.

Problemi Respiratori

I criceti possono e talvolta soffrono di infezioni del tratto respiratorio superiore, come ad esempio tosse e raffreddore, così come tutti gli altri mammiferi. Tuttavia, le condizioni più gravi possono portare a polmonite, che spesso è fatale.

I sintomi dei problemi al tratto respiratorio superiore possono includere starnuti, affanno e respiro affannoso, e potenzialmente, una secrezione dal naso e, eventualmente, dagli occhi. Se il vostro criceto sembra solo avere un caso di raffreddore minore ed è comunque attivo e sta bene, e sta mangiando e bevendo normalmente, è probabile che sia una piccola infezione che guarirà da sola. Tuttavia, per problemi più gravi, dovrebbero essere richieste cure veterinarie.

Coda Bagnata

Coda bagnata è il termine colloquiale dato a una condizione chiamata ileite proliferativa ed enterite regionale. Il nome “coda bagnata” è descrittivo dei casi di diarrea che accompagnano la condizione, anche se la diarrea da sola non significa necessariamente che il vostro criceto abbia questa condizione.

La coda bagnata è molto contagiosa tra criceti custoditi in alloggi vicini, e si verifica più frequentemente nei criceti che non sono stati a lungo svezzati. Si pensa che la condizione è causata da una infezione batterica, ed è più probabile che si presenti in colonie di criceti che sono sovraffollate o stressati rispetto a quelli che sono felici.

I sintomi della malattia possono comprendere diarrea, perdita di appetito e una pelliccia “staring”, che significa che la pelliccia appare scompigliata e non liscia e dritta come normalmente è. Sollecite cure veterinarie sono necessarie al fine di dare al vostro criceto la migliore possibilità di sopravvivenza.

Ascessi

Gli ascessi sono grumi pieni di pus sotto la pelle, che possono svilupparsi dove si è verificato un taglio, un graffio o si è dato a una infezione la possibilità di svilupparsi. Generalmente si formano sul corpo, ma i criceti possono anche sviluppare ascessi nelle bustine di loro guance, se mangiano cibo duro o ruvido.

Gli ascessi della guancia fanno apparire il criceto come se fosse in possesso di cibo anche quando la sua bocca è vuota, e un ascesso su qualsiasi parte del corpo richiede trattamento veterinario con antibiotici, ed eventualmente, il drenaggio manuale dell’ ascesso stesso.

Diarrea

Come accennato in precedenza, la diarrea è uno dei principali sintomi della coda bagnata, ma la diarrea può essere causata nel criceto per molte altre ragioni. Alimentare con troppe verdure o troppa frutta può portare a perdita di feci, ma questa non sarà di solito accompagnata da letargia o da una perdita di appetito. Perché sono molto piccoli, i criceti con diarrea sono a rischio di reale disidratazione, per cui è importante monitorare il vostro criceto per assicurarsi che stia bevendo abbastanza acqua.

Trattenere frutta e verdura e alimentare solo con il mix per criceti per qualche giorno di solito risolve gli attacchi minori di diarrea, e una volta che il problema è risolto, è possibile reintrodurre frutta e verdura nella dieta lentamente, avendo cura di monitorare ulteriori episodi di diarrea.

Problemi della Pelle

Un spettro relativamente ampio di diversi tipi di problemi di pelle può colpire i criceti, comprese le infezioni fungine come la tigna, e le infestazione da acari. Alcuni criceti sono anche soggetti ad allergie e infezioni della pelle, per le quali dovrebbe rendersi necessario un trattamento dal vostro veterinario.

Alcuni criceti, soprattutto in età avanzata, possono perdere i peli stagionalmente su varie parti del corpo, e assumendo che questo non sia accompagnato da arrossamento o secchezza della pelle, desquamazione, non è sempre motivo di preoccupazione. Tuttavia, se appare che anche la pelle sia stata colpita, o il vostro criceto sembra essere irritato e ha prurito, ancora una volta, è necessario contattare il veterinario.

È anche importante notare che la scelta della lettiera per il vostro criceto dovrebbe essere fatta con attenzione, poiché alcuni prodotti per lettiera possono portare ad allergie cutanee e respiratorie, e influenzare la salute del vostro criceto. I trucioli di legno di cedro e i trucioli di legno sono uno di questi, e non si devono utilizzare trucioli di legno oleoso o profumati nella gabbia del vostro criceto.

I trucioli di pino sono uno dei prodotti da lettiera più comunemente offerti per piccoli roditori, ma ancora una volta, i trucioli di pino possono rilasciare composti volatili che possono colpire la pelle e i polmoni del vostro criceto. Se non siete sicuri, attenetevi alla carta o trucioli che sono etichettati come sicuri per i criceti.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty