I Fatti più Interessanti sui Pappagalli

Scritto da Petyoo nella categoria Uccelli
I Fatti più Interessanti sui Pappagalli

I pappagalli possono essere creature davvero simpatiche da avere in casa. Se ben addestrati e curati, possono vivere per molto, molto tempo. Sono molto bravi ad imparare le cose velocemente e, ovviamente, a ripetere i suoni che sentono. Alcuni esemplari sono particolarmente “bravi” nel parlare, e primo tra questi è il pappagallo cenerino (pappagallo grigio africano). Ecco alcuni fatti divertenti e interessanti su questi deliziosi e socievoli amici pennuti:

  • Ci sono circa 353 specie diverse di questi adorabili e colorati uccelli nel mondo.
  • Ci sono due famiglie di pappagalli: i Cacatuidae (cacatua) e gli Psittacidae (pappagalli veri e propri).
  • I pappagalli sono uccelli zigodattili, ovvero hanno il primo e il quarto artiglio rivolti all’indietro mentre il secondo e il terzo puntano in avanti.
  • I pappagalli grigi sono anche chiamati “makos” o pappagalli grigi africani.
  • I pappagalli in natura si nutrono di semi, frutta, noci, boccioli e altre piante che si trovano nel loro habitat naturale. Tuttavia possono anche mangiare la carne che trovano nella foresta pluviale.
  • I pappagalli sono uccelli incredibilmente intelligenti.
  • L’habitat naturale di un pappagallo è tropicale o subtropicale. Si trovano infatti in molte foreste in tutto il mondo.
  • I pappagalli sono buoni animali domestici perché sono molto belli, hanno fantastiche piume di colori vivaci e sono uccelli molto sociali e affettuosi da tenere nell’ambiente domestico.
  • In molte specie di pappagallo gli esemplari maschio e quelli femmina sono identici. È infatti necessario un esame del sangue per determinarne il genere.

Dai Pappagalli più Piccoli a quelli più Grandi

I pappagalli possono essere di tutte le forme e dimensioni, da piccoli uccelli con un beccuccio carino fino a pappagalli molto grandi con becchi enormi, come i pappagalli nativi delle foreste pluviali sudamericane, le are e i pappagalli amazzoni. Ecco alcuni fatti sulle diverse specie di pappagalli in tutto il mondo:

  • La specie di pappagallino da tenere in casa più comune è la cocorita (parrocchetto ondulato).
  • Il più piccolo pappagallo al mondo è il pappagallo pigmeo facciacamoscio (Micropsitta pusio). Questo esemplare pesa solo 180 grammi e cresce fino a 9 centimetri.
  • Uno degli esemplari più grandi che la gente ama tenere in casa è l’ara giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus). Questo pappagallo può pesare fino a 2.7 chilogrammi e crescere fino a 99 centimetri di lunghezza.
  • L’esemplare più leggero di pappagallo pesa solo 180 grammi e il più pesante può raggiungere i 2.7 chilogrammi.
  • Il pappagallo più pesante al mondo è il kakapo, conosciuto anche come il “pappagallo notturno” o il “pappagallo gufo”.
  • Altri esemplari famosi sono il pappagallo amazzone, la calopsitta (o calopsite), i cacatua, i pappagalli grigi africani, i parrocchetti e gli “inseparabili”.
  • La vita di un pappagallo si aggira intorno agli 80 anni.
  • Il più vecchio e famoso pappagallo ha vissuto fino alla veneranda età di 87 anni.
  • L’unico pappagallo notturno è il kakapo.
  • I pappagalli sono onnivori, cioè mangiano sia carne che verdura.
  • I pappagalli usano il becco e gli artigli per arrampicarsi.
  • I pappagalli rimangono accoppiati tutta la vita - sono uccelli monogami.
  • I migliori imitatori sono i pappagalli grigi africani.
  • I pappagalli selvatici non imitano né mimano.
  • I pappagalli sono gli unici uccelli che riescono a raccogliere il cibo con le zampe e portarlo alla bocca per nutrirsi.
  • Tutte le specie di pappagallo depongono uova bianche.
  • Negli Stati Uniti ci sono circa 11 milioni di pappagalli tenuti come animali domestici.
  • L’unico pappagallo nativo dell’America è il pappagallo beccoforte o pappagallo beccospesso (Rhynchopsitta pachyrhyncha).

È illegale catturare pappagalli selvatici e addomesticarli. Questa legge è nata allo scopo di proteggere molte specie a rischio di estinzione nel mondo. Ciò significa che molti pappagalli venduti in Italia sono stati allevati e non importati dal paese d’origine. Se sono stati allevati in cattività nel proprio paese d’origine e non catturati dalla natura, i pappagalli devono avere la corretta documentazione che lo dimostri. Ecco alcuni fatti riguardanti le specie di pappagalli a rischio d’estinzione nel mondo.

Ci sono circa 130 specie di pappagalli nella lista di specie a rischio di estinzione che è stata compilata dall’Unione Mondiale per la Conservazione della Natura, nota come IUCN. Di seguito una lista delle specie a rischio:

  • L’amazzone codarossa
  • L’amazzone testagialla
  • L’amazzone cigliarosse
  • L’amazzone vinata
  • Il parrocchetto guanceverdi
  • Il parrocchetto di Norfolk
  • Il diamante beccorosa (noto anche come diamante di Kleinschmidt)
  • Il pappagallo spalledorate
  • Il pappagallo beccoforte (noto anche come pappagallo beccospesso)
  • Il pappagallino dorsoburno
  • Il pappagallino codadorata
  • L’ara giacinto
  • L’ara fronterossa
  • Il cacatua nero beccocorto

Pappagalli ad elevato rischio di estinzione:

  • L’amazzone di Portorico
  • Il pappagallo notturno
  • Il pappagallo alindaco
  • Il pappagallo panciarancia
  • Il conuro guancegialle
  • Il kakapo (noto anche come pappagallo gufo)
  • L’ara indaco
  • L’ara glaucogularis
  • Il cacatua crestagialla
  • Il cacatua delle Filippine
  • Il parrocchetto di Mauritius
  • L’ara glauca

Oltre ad essere molto intelligenti, i pappagalli sono in grado di fare molte cose come vedere la luce ultravioletta, cosa che gli essere umani non possono fare. Ecco altri fatti divertenti e interessanti sui pappagalli:

  • I pappagalli dormono di solito stando su una zampa sola.

  • Il pappagallo più famoso al mondo è un pappagallo grigio africano chiamato Alex appartenente alla Dottoressa Irene Pepperberg. Alex è in grado di nominare 100 oggetti, colori e azioni.

  • Il pappagallo più loquace è stato un parrocchetto ondulato di nome Puch che conosceva oltre 1700 parole.

  • Come abbiamo già detto i pappagalli sono uccelli molto intelligenti e alcuni sono addirittura in grado di medicarsi da soli. Pappagalli in Sud America, come i conuri, i pappagalli amazzoni e le are sono stati avvistati mentre mangiavano argilla per disintossicare il proprio organismo. I pappagalli mangiano argilla perché alcuni dei semi di cui si nutrono contengono tossine e l’argilla è utile a ripulire le sostanze nocive dal loro organismo.

  • Questi adorabili uccelli sono nativi di molti paesi caldi del mondo come l’India, l’Africa Occidentale e l’Asia Sudorientale. Tuttavia, la maggior parte dei pappagalli vivono nelle regioni dell’Australasia, America Centrale e Sud America.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty