Il tumore nel cane: ecco le 9 cause principali

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Il tumore nel cane: ecco le 9 cause principali

Scoprire che il vostro amico peloso preferito ha un tumore può destabilizzare. Dopo tutto, a nessuno piace pensare al cancro, soprattutto di qualcuno che vi sta cuore.

Nonostante i tumori vengano associati al cancro nei cani, è importante puntualizzare che non tutti i tumori sono cancerosi.

Quindi, cosa ne causa esattamente lo sviluppo nei cani e cosa potete fare a riguardo? Continuate a leggere per le risposte a domande comuni circa i tumori nei cani.

Cosa provoca il tumore nei cani?

Esistono diversi tipi di tumore che possono colpire il vostro amico a quattro zampe. I tumori possono avere aspetti diversi, da piccole protuberanze sulla pelle del cane a grosse masse di noduli sul corpo.

In generale, i tumori sono causati da una crescita anomala delle cellule della pelle o dei tessuti del vostro cane. Ma le cause scatenanti sono tanto varie quanto le diagnosi.

Le cause più comuni di tumore nei cani sono:
  • Corporatura: i cani in sovrappeso sono più inclini a sviluppare un cancro.
  • Dieta: nonostante sia difficile da provare, diete ricche di carboidrati tendono a stimolarne lo sviluppo.
  • Esposizione al sole: i cani da servizio o quelli dal pelo chiaro o fine tendono a sviluppare cancro e melanoma alla pelle più di altri.
  • Razza: alcune razze di cane sono più inclini di altri a contrarre tumori, in base al tipo di cancro.
  • Fattori ambientali: studi dimostrano che gli agenti cancerogeni ambientali variano da sostanze usate in casa, erbicidi, vernici e solventi, a quelle utilizzate in zone industriali.
  • Anomalie ormonali e genetica.
  • Squilibrio dell'attività ormonale a seguito di una gravidanza o uso di determinati medicinali.
  • Sistema immunitario debole
  • Età: dato che i padroni si prendono maggiormente cura dei loro animali domestici, i cani riescono a vivere fino a un'età in cui il cancro risulta più comune rispetto alla gioventù.

I tumori sono tutti cancerosi?

Uno dei luoghi comuni più sbagliati sui tumori è la convinzione che portino tutti al cancro canino. Spesso, i termini "tumore" e "cancro" sono intercambiabili, il che può disorientare. Un tumore non è necessariamente un cancro; la parola "tumore" rimanda semplicemente a una massa.

I tumori si classificano in benigni e maligni. Un tumore benigno non è maligno né canceroso. Spesso è localizzato, che significa che non si diffonde. La maggior parte dei tumori benigni rispondono bene alle cure. Nonostante ciò, se non vengono curati, alcuni tumori benigni possono ingrandirsi e portare addirittura a patologie più gravi.

D'altro canto, un tumore maligno è legato al cancro. I tumori maligni sono masse cancerose che si metastatizzano, il che significa che si diffondono ad altre parti del corpo. Queste masse spesso resistono ai trattamenti e possono perfino ripresentarsi dopo la loro rimozione.

Quali sono i tumori più comuni nei cani?

  • Tumori ai mastociti: sono tumori della pelle che crescono in fretta e provocano solitamente molto prurito. Differenziandosi dagli altri tumori, quelli ai mastociti non sono legati all'avanzamento dell'età.

  • Lipomi: sono tumori benigni molto comuni tra le varie razze e non richiedono sempre la rimozione a meno che non influiscano nel normale movimento o attività del cane.

  • Osteosarcoma: cancro alle ossa che solitamente colpisce le zampe del cane; si riscontra in razze dalle grandi dimensioni.

  • Istiocitoma: sono tumori benigni che si sviluppano tramite il sistema immunitario di cani di tre anni d'età o più giovani. Vengono chiamati tumori a "bottone" a causa del loro aspetto: protuberanze piccole, rosse e privi di pelo.

  • Emangiosarcoma: è il cancro ai vasi sanguigni; la maggior parte delle volte colpisce la milza, a causa del suo più ingente bisogno di sangue. L'emangiosaecoma necessita spesso un intervento alla milza, seguito da chemioterapia.

  • Melanoma: è una forma di cancro alle cellule epiteliali pigmentate dei cani. I tumori sono sovente neri o marrone scuro. Molti tipi di melanoma sono benigni ma possono metastatizzarsi, il che richiede chirurgia, radioterapia e immunoterapia.

  • Linfoma: è un cancro ai linfonodi, accompagnato nei cani da letargia, diminuzione d'appetito e tosse.

  • Papilloma: sono tumori benigni che nei cani assomigliano a verruche simili a cavolfiori e che si trovano solitamente nella bocca e attorno agli occhi. Nonostante siano benigni, possono essere dolorosi e rendere difficoltosi masticare e ingoiare.

Cosa fare se il vostro cane ha un tumore?

Indipendentemente dal tipo, tutti i tumori devono essere esaminati da un veterinario. Il vostro veterinario sarà in grado di diagnosticarne il tipo per decidere il migliore percorso di cura.

Il cancro è la causa di morte primaria dei cani dai 10 anni in su. Malgrado ciò, esistono diverse opzioni di cura disponibili per voi oggi. Dalla chirurgia, alla chemioterapia, all'immunoterapia e altro ancora, scoprire e curare un tumore il prima possibile è la cosa migliore da fare per dare al vostro amico a quattro zampe la vita lunga e felice che si merita.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty