La follicolite canina: diagnosi e trattamento

Scritto da nella categoria Cani - 1 commento
La follicolite canina: diagnosi e trattamento

La follicolite canina è provocata da un’infiammazione dei follicoli della pelle. Più avanti vedremo alcuni metodi naturali per lenire il prurito provocato dalla follicolite.

Avete mai visto un cane che assomiglia più che altro a un “tappeto mangiato dalle tarme”? Potrebbe aver sofferto di una patologia comune chiamata follicolite, ovvero un’infiammazione dei follicoli piliferi. I follicoli sono piccoli pori presenti nella cappa più esterna della pelle nei quali crescono i peli e dove le ghiandole sebacee producono sebo. La follicolite di solito è la manifestazione esterna di una patologia nascosta.

Che cosa provoca la follicolite?

Molte cose possono provocare l’infiammazione della pelle e dei follicoli piliferi, vediamo di seguito le cause più comuni.

  • L’ectoparassita che provoca la rogna demodettica (Demodex canis) può provocare anche la follicolite. Questo parassita si trova ovunque e normalmente vive all’interno dei follicoli piliferi del cane adulto. In ogni caso è molto raro che provochi dei sintomi, perché il sistema immunitario del cane adulto impedisce agli acari di proliferare. I cuccioli sono particolarmente a rischio di contrarre la rogna perché il loro sistema immunitario non si è ancora sviluppato appieno per cui non riesce a tenere a bada gli acari. Sebbene sia raro, anche alcuni cani adulti possono essere colpiti dalla follicolite a causa di una infestazione di Demodex, ma di solito ciò vuol dire che a monte c’è una disfunzione del sistema immunitario.

  • Anche gli agenti micotici possono provocare la follicolite. La Dermatofitosi, conosciuta anche come tigna, è una malattia infettiva provocata da funghi che si trovano nell’ambiente. Ancora una volta, questo è un problema comune per i cuccioli o i gattini, ma anche i cani adulti possono venirne colpiti se c’è una grave esposizione per l’organismo.

  • I batteri sono sicuramente il fattore più frequente legato alla follicolite. Il pioderma batterico (un’infezione della pelle di origine batterica) può provocare una miriade di sintomi, tra cui la follicolite. La causa più comune del pioderma sono le allergie. Alcune razze, come i Cocker Spaniel ed i Boxer, sono più soggette alle allergie della pelle, ma in realtà qualsiasi cane può soffrirne. Se l’allergene scatenante viene identificato ed eliminato, i fastidiosi problemi associati al pioderma ed alla follicolite scompariranno.

La diagnosi è semplice

La follicolite è facile da identificare, basta uno sguardo alla pelle. La sfida è capire perché si presenta. Fortunatamente ci sono diversi test facili e veloci che possono essere eseguiti per scoprire qual è la causa specifica della follicolite.

  • Raschiatura della pelle e campione di pelo: la rogna può venire identificata attraverso una raschiatura della pelle. Un campione di cellule, peli ed altri elementi che si trovano sulla superficie della pelle può essere esaminato con un microscopio alla ricerca di parassiti. Anche i peli possono essere prelevati per verificare la presenza di acari del Demodex abbarbicati al fusto del pelo.

  • Coltura fungina: Una coltura fungina può essere realizzata per identificare la presenza di dermatofiti. Ancora una volta, questo è un test relativamente facile e poco costoso, però bisogna aspettare dai sette ai dieci giorni per ottenere i risultati completi.

  • Citologia della pelle: questo test è simile alla raschiatura ma viene fatto per determinare la presenza di una infezione batterica. Purtroppo questo test non specifica che forma di batterio è presente.

  • Coltura batterica: Se il problema è cronico o non c’è stata alcuna risposta ai trattamenti precedenti, potrebbe essere necessaria una coltura batterica. Questo test può essere costoso, ma spesso è necessario per essere sicuri che la terapia scelta funzioni correttamente.

Il trattamento classico

Una volta che viene individuata la causa scatenante della follicolite, il trattamento è di solito semplice.

Se si sospetta la presenza del Demodex, di solito questo viene eliminato con un bagno disinfettante a base di zolfo e calce o a volte con milbemicina ossima per via orale (un farmaco di solito usato nella profilassi della filaria).

La dermatofitosi può essere curata con uno shampoo contenente antimicotici, o con pomate topiche antimicotiche. In alcuni casi, viene utilizzato un farmaco antimicotico per via orale, ma si tende ad evitare questa soluzione dato che questi farmaci possono avere effetti collaterali.

Il pioderma viene combattuto con antibiotici per via orale, generalmente assunti per un periodo da quattro a sei settimane. Gli steroidi possono venire usati per ridurre il prurito e l’infiammazione, ma di solito non sono necessari per i casi più lievi. Agenti antibatterici topici possono venire impiegati per lesioni localizzate. Gli shampoo che contengono clorexidina, ketoconazolo e perossido di benzoile sono molto utili per la pulizia dei follicoli.

Le opzioni olistiche

Molte opzioni alternative curano sia i sintomi della follicolite sia le cause che la provocano.

Integratori alimentari

  • È stato dimostrato che i grassi acidi contenenti Omega-3 (come l’olio di pesce) sono efficaci antinfiammatori per i disturbi della pelle.

  • I probiotici possono essere utili per un’ampia varietà di malattie. Molti veterinari ipotizzano che le allergie siano dovute alla scarsa condizione di salute dell’intestino. Alcuni cani hanno una colonia troppo grande di batteri nocivi all’interno del loro intestino, e questi possono essersi sviluppati per un abuso di antibiotici, stress, cattiva dieta o cattiva genetica. Le conseguenze sono, non solo una cattiva digestione, ma anche una stimolazione eccessiva del sistema immunitario, che si manifesta attraverso risposte immunitarie esagerate o attraverso le allergie.

Erbe

  • Le ortiche (Urtica Dioica) hanno sia delle proprietà anti-allergiche che antinfiammatorie quando vengono ingerite per via orale.

  • Anche la camomilla può essere presa per via orale e può calmare il prurito.

Opzioni topiche

  • Il tè (nero o verde) se applicato localmente può avere proprietà sia astringenti che anti-prurito, per cui è utile per la pelle che prude.

  • Anche l’amamelide è un astringente molto efficace. Quando selezionate i prodotti a base di amamelide, ricordatevi che spesso viene mescolata con l’alcol, che può essere estremamente doloroso e disidratante nei casi in cui la pelle è arrossata e irritata.

  • L’aloe vera è una buona opzione nel caso di pelle molto irritata ed infetta. È sia anti-batterica che calmante, per questo spesso viene utilizzata per scottature lievi dovute ad una eccessive esposizione al sole.

  • L’olio di cocco è un’altra ottima opzione topica per la pelle irritata. È anti-batterico, antimicotico e calmante, e per la sua recente popolarità, si trova facilmente disponibile in qualsiasi supermercato.

La follicolite è un problema frequente, probabilmente perché ci sono vari fattori che la possono scatenare. La chiave per curarla ed evitare quell’aspetto da “tappeto divorato dalle tarme” è arrivare alla radice del problema.

Prevenire la follicolite

La prevenzione è semplice sempre quando la causa scatenante possa essere identificata ed eliminata, o evitata.

  • Gli acari Demodex ed i funghi si trovano ovunque nell’ambiente, ma di solito sono un problema solo se il sistema immunitario non sta funzionando come dovrebbe. In questi casi, potete aiutare il vostro cane a migliorare le sue difese naturali con una buona dieta, esercizio quotidiano e riducendo al minimo lo stress.

  • Se si sospetta un’allergia, è necessario identificare l’allergene ed evitarlo di lì in poi. Per esempio esiste un tipo frequente di follicolite che compare sul mento, chiamato anche “acne del mento”. Di solito è il prodotto del contatto con certi tipi di plastica, per cui per eliminare il problema basta cambiare le ciotole di plastica del vostro cane con quelle in vetro o in ceramica. Un’altra opzione per affrontare le allergie può essere un cambio nella dieta. Consultate il vostro veterinario se avete il sospetto che la follicolite del vostro cane sia dovuta a delle allergie.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

1 Commento

  1. Alda Saccani

    ho un cane che soffre di follicolite da diverso tempo, vorrei provare con la dieta crudista perchè me ne hanno parlato bene. Chi l'ha adottata ha risolto qualsiasi tipo di disturbo che il cane accusava, sia di tipo motorio che di tipo epidermico.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty