I pericoli delle malattie gengivali nei cani

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
I pericoli delle malattie gengivali nei cani

Le malattie gengivali sono solitamente silenziose. All'inizio non ci sono segni e sintomi esteriori. Tuttavia, una volta progredita, la malattia gengivale può devastare la bocca del cane, causando dolore cronico, gengive erose, denti mancanti e perdita di massa ossea, un destino difficilmente equo per il migliore amico dell'uomo.

Fortunatamente, non deve essere così. Sebbene le malattie gengivali nei cani siano purtroppo comuni, possono essere prevenute. Per scoprire come, Petyoo ha parlato con degli esperti: specialisti in odontoiatria veterinaria.

Ci hanno spiegato perché i cani si ammalano di malattie gengivali, le complicazioni, le terapie e infine, come prevenire o almeno rallentare le malattie gengivali in un cane.

Perché ai cani vengono le malattie gengivali?

Incolpate i batteri per malattie gengivali nelle persone e negli animali. Quasi subito dopo che un animale mangia, i batteri, insieme a cibo, saliva e altre particelle, iniziano a formare un film appiccicoso sui denti, chiamato placca.

I batteri nella placca fanno un sacco di cose, dice Brett Beckman, un dentista veterinario di Atlanta, USA. Ma una cosa che fanno sia negli animali sia negli umani è far sì che il nostro sistema immunitario li riconosca come estranei.

Quando il corpo del cane percepisce un invasore, ordina ai globuli bianchi di attaccare. A loro volta, i batteri nella placca dicono ai globuli bianchi di rilasciare enzimi per abbattere il tessuto gengivale. Questa schermaglia conduce a gengive infiammate, tessuto distrutto e perdita di tessuto osseo. Il risultato finale: perdita dei denti.

La parodontite, o malattia parodontale, avviene cinque volte più spesso nei cani che nelle persone, afferma Colleen O'Morrow, dentista veterinario e membro dell'Accademia di veterinaria. La ragione? I cani hanno una bocca più alcalina rispetto agli umani, promuove la formazione della placca. Inoltre, la maggior parte degli animali non si spazzola i denti ogni giorno, dando ai batteri la possibilità di moltiplicarsi.

Quali sono i sintomi delle malattie gengivali nei cani?

malattie gengivali nei cani

Sfortunatamente, dice il dott. Beckman, i primi sintomi delle malattie gengivali non compaiono subito.

È raro che i proprietari di animali notino segni di malattie gengivali nel loro cane e, se lo fanno, la malattia è già avanzata. A quel punto, il cane potrebbe vivere con dolore cronico, che gli animali nascondono istintivamente per evitare di mostrare debolezza.

Alcuni sintomi di malattie gengivali gravi includono:

  • Problemi nel prendere il cibo
  • Gengive rosse o sanguinanti
  • Denti che si muovono
  • Sangue nella ciotola dell'acqua o sui giocattoli
  • Alito cattivo (alitosi)
  • Il cane "parla" o fa rumore quando mangia o sbadiglia
  • Gonfiore in bocca
  • Saliva filamentosa o con sangue
  • Rifiutare di essere toccati sulla testa
  • Masticare su un lato della bocca
  • Starnuti o secrezioni nasali (le malattie avanzate nei denti superiori possono distruggere l'osso che si trova tra la cavità nasale e quella orale)

Complicazioni delle malattie gengivali

La malattia parodontale può causare più problemi del dolore ai denti, dice la dottoressa O'Morrow. Ad esempio, i cani con un'infiammazione gengivale non controllata possono essere a più alto rischio di malattie cardiache, renali ed epatiche.

La complicazione peggiore è quella che vedo troppo comunemente, la frattura patologica della mascella, dice Beckman.

Nel corso del tempo, la malattia gengivale non curata può distruggere l'osso in misura tale che anche una piccola pressione fratturerà la mascella indebolita di un piccolo cane.

Prevenire le malattie gengivali nei cani

veterinario che controllo le gengive del cane

I denti degli animali dovrebbero essere spazzolati due volte al giorno, proprio come i denti degli umani, dice la dott.ssa O'Morrow. Se siamo in grado di ridurre al minimo i batteri e i loro sottoprodotti, un organismo normale fornirà una difesa adeguata per mantenere una bocca sana.

Lavorando insieme al vostro veterinario, seguite questi quattro passi per prevenire o rallentare le malattie gengivali nel vostro cane:

  1. Portate il vostro cane a sostenere regolari esami orali e pulizie. Gli esami orali con raggi X eseguiti in anestesia generale sono l'unico modo per avere un quadro completo di ciò che sta accadendo ai denti del vostro cane e sotto la linea gengivale.

  2. Spazzolate ogni giorno i denti del cane. Sapete che la migliore cura è spazzolare ogni giorno i denti- beh, è lo stesso per il vostro cane. Anche se il compito può sembrare un po' scoraggiante, non deve esserlo. La pazienza, gli strumenti giusti e alcune indicazioni del veterinario possono portare al successo la maggior parte dei proprietari di animali. In effetti, se lo fate lentamente, la maggior parte dei cani e dei gatti, anche quelli anziani, vi permetteranno di lavargli i denti.

  3. Nutrite il vostro cane con cibo di qualità. Alcuni cani trarranno beneficio dalle "diete dentali" che aiutano a strofinare i denti mentre masticano, o da alimenti che hanno additivi che impediscono l'indurimento della placca. Parlate della dieta giusta per il vostro cane con il vostro veterinario.

  4. Offrite giocattoli e premi sicuri per la masticazione quotidiana. Masticare ogni giorno con dei giocattoli per i denti è un altro modo per aiutare a prevenire le malattie gengivali nei cani. Cercate premi e giocattoli che non siano duri, come: palline di gomma, strisce sottili di pelle grezza che si piegano, giocattoli gommosi in cui potete nascondere dei premi. (Fate attenzione, la pelle dura può causare problemi gastrointestinali se il cane ne ingoia un pezzo grosso.)


Per evitare fratture e rotture dei denti, evitate premi duri di qualsiasi tipo, come ossa di animali (crudi o cotti), ossa di nylon o zoccoli di mucca e maiale.

Trattare le malattie gengivali nei cani

veterinario che controlla le gengive del cane

La maggior parte di noi ha iniziato a sentir parlare di odontoiatria per cani solo di recente, quindi è probabile che il vostro cane soffra già qualche malattia gengivale. Gli studi dimostrano che oltre l'80% dei cani ha una malattia parodontale entro i 3 anni.

Una volta che il problema è in corso, il trattamento dipende dallo stadio, anche se inizialmente è necessario solo un esame ai raggi X per determinare la presenza (o assenza) di malattia.

  • Stadio 1 La malattia gengivale consiste in un lieve arrossamento o infiammazione delle gengive, senza tasche parodontali tra la gengiva e il dente. Per questo stadio è necessaria solo la pulizia sopra e sotto la linea delle gengive. Qui è dove vorremmo vedere il paziente, dice Beckman, ma purtroppo non accade molto spesso.

  • Stadio 2 Si verifica una volta che ci sono delle tasche parodontali tra la gengiva e il dente, ma prima di qualsiasi significativo coinvolgimento osseo. Qui il tessuto gengivale e la radice del dente vengono puliti, risciacquati e trattati con un gel per aiutare a ricollegare la gengiva alla radice del dente.

  • Stadio 3 Le tasche parodontali intorno ai denti vanno in profondità per più di 5 millimetri, il che significa che ora c'è la perdita di tessuto osseo. A seconda dell'anatomia della perdita ossea, molte volte possiamo intervenire aprendo un lembo di gengiva e pulendo il tessuto malato attorno alla radice e all'osso, dice Beckman, poi si usano terapie speciali per far crescere nuovi tessuti e ossa.

  • Stadio 4 La perdita di massa ossea supera il 50% e l'estrazione del dente è l'unico trattamento.

Dovete essere informati sulla salute del vostro cane, come lo siete della vostra, dice O'Morrow. In definitiva, dovete diventare sostenitori dell'assistenza sanitaria del vostro animale domestico. Fate parte della squadra

In offerta Croci Giubbotto cane Lima imbottito 25 cm
82 Recensioni
Croci Giubbotto cane Lima imbottito 25 cm
Offerta Limitata
Il giubbotto imbottito per cani Lima è un comodo e confortevole capo d'abbigliamento che protegge il tuo cane dal freddo durante l'inverno, presenta un foro per inserire il guinzaglio, l'elastico per le zampe, il sottopancia elastico e velcro regolabile. Grazioso motivo sui fianchi e sul cappuccio. La misura
Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 5 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty