Sapevi che i gatti si lavano in un ordine preciso?

Scritto da nella categoria Gatti
Sapevi che i gatti si lavano in un ordine preciso?

Anche se in genere non ce ne accorgiamo, ognuno di noi tende a seguire una routine e un ordine preciso quando si fa la doccia oppure il bagno. Tendenzialmente, iniziamo dalla testa e continuiamo verso il basso: prima i capelli (a parte per i giorni in cui non si lavano), poi la faccia, il torso, le braccia e via andare, fino ad arrivare ai piedi.

Non tutti seguono questo ordine, ovviamente, ma non credo tu possa ricordare un giorno in cui sei entrato in doccia e abbia deciso di cambiare il modo in cui ti lavi. La maggior parte delle persone si è abituata a questa routine da piccola, perché l'abbiamo appresa quando erano i nostri genitori a farci il bagno o quando ci hanno insegnato come lavarci.

Anche i gatti tendono a seguire un ordine preciso quando si devono lavare e, anche nel loro caso, è molto difficile che cambino la loro routine: è un'azione che fanno inconsciamente proprio come noi!

In questo articolo analizzeremo come i gatti si lavano e il perché della loro routine. Continua a leggere per saperne di più.

Quando e come i gatti imparano a lavarsi?

Gatto si pulisce

I cuccioli appena nati non sono fisicamente capaci e non sanno come prendersi cura di loro stessi e dei loro bisogni, compreso lavarsi. Nel periodo subito dopo la nascita, sarà la madre a lavare e pulire i gattini.

La mamma gatta tiene i cuccioli puliti, in modo da evitare la possibilità di malattie ed infezioni che sono molto facili da contrarre quando i gattini sono così piccoli e delicati, usando la lingua; così facendo stimola anche l'intestino a produrre le feci e, dopo un paio di settimane, aiuta i piccoli ad aprire gli occhi.

Quando i gattini avranno all'incirca un mese inizieranno a saper tenere gli occhi aperti, a pulirsi e ad essere sempre più attivi. In questo periodo, seguendo quello che fa la mamma e le sue indicazioni, inizieranno a lavarsi da soli.

I piccoli che sono stati allevati e svezzati da molto piccoli, e che quindi non hanno avuto la possibilità di imparare osservando la mamma, inizieranno a lavarsi più tardi rispetto agli altri. I gatti adulti che non si sanno pulire (a parte quelli con problemi fisici) sono, infatti, stati allevati e svezzati da molto piccoli e che quindi hanno saltato questo stadio dello sviluppo.

In che ordine si lavano i gatti?

Per i gatti, lavarsi è utile per diversi motivi: per cambiare il pelo, per evitare la formazione di nodi e per rimuovere polvere, sporco e detriti (come semi e spine) dal pelo. Serve anche per diffondere il sebo prodotto dalla pelle in modo equilibrato su tutto il pelo, così da offrire uno strato protettivo, rendere il pelo più lucido e evitare congestioni e macchie oleose.

Per quanto riguarda l'ordine, solitamente i gatti iniziano a lavarsi dal muso e dalla testa, per poi spostarsi sempre più in giù. Anche se questo non è l'ordine in cui il tuo gatto si pulisce, puoi comunque osservarlo e notare che la routine non cambia e ripeterà sempre lo stesso ordine.

Se stai attento a come il gatto inizia a lavarsi, potrai osservare che parte dal muso, dalla testa e dalle orecchie utilizzando lingua e zampe per pulirsi, per poi arrivare alla nuca e alle spalle, seguite laverà le zampe anteriori, l'addome e la pancia, per arrivare infine alle zampe posteriori e alla coda.

Un bagno completo o una pulizia veloce?

Gatto che si pulisce

Proprio come noi umani, che non sempre facciamo il bagno o la doccia quando abbiamo bisogno di pulirci (durante la giornata ci laviamo spesso le mani, ci laviamo la faccia o puliamo una zona precisa in cui ci siamo sporcati), anche i gatti fanno spesso un mini-bagno.

Approfondimento: Il miglior shampoo per gatti – Ecco i fantastici quattro

Se il tuo gatto si accorge di avere dello sporco o qualcosa che non va in una zona del corpo, è probabile che lavi solamente quella parte; ad esempio, dopo che essersi grattato, leccherà la zona scompigliata per rimettere il pelo al suo posto.

In più, quando il gatto viene accarezzato oppure torna a casa dopo una passeggiata, si leccherà subito per ripristinare il suo odore normale o per coprire le tracce che si sente addosso.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty