I gatti possono mangiare il tonno?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti
I gatti possono mangiare il tonno?

I gatti possono mangiare il tonno? Vista la grande varietà di tonno nel cibo per gatti che si può trovare facilmente nei negozi, la maggior parte dei possessori di gatti presume che la risposta a questa domanda sia sì. Non è questo il caso. Il cibo per gatti al sapore di tonno non è la stessa cosa del tonno vero.

Differenze tra il tonno vero e il cibo per gatti al sapore di tonno

Le compagnie che progettano il cibo per gatti lo fanno con estrema cura, in modo da soddisfare completamente ogni esigenza nutrizionale del tuo gatto. Viene realizzato in maniera tale che il tuo gatto ricevi la quantità di proteine necessaria e non abbia un eccesso di mercurio o magnesio. Il tonno da solo non garantisce al tuo gatto tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno. Per renderlo più salutare, nel cibo per gatti gli vengono aggiunti minerali, vitamine e taurina (un amino acido essenziale per il tuo gatto).

Il tonno viene normalmente consumato dagli umani, ma non è adatto al sistema digestivo del gatto. Il tuo gatto può smaltirne piccole quantità, ma dargliene troppo può portare a numerosi problemi.

I gatti possono mangiare il tonno? Alcuni svantaggi

Malnutrizione - Nutrire il tuo gatto con una dieta solamente a base di tonno può portare a malnutrizione. Il tonno non ha alcuni importanti nutrienti come ferro, sodio, vitamina B e E, rame e calcio che sono necessari per mantenerlo in salute.

Mancanza di Tiamina - Il tonno non possiede i minerali e le vitamine necessarie quando gliene dai in grandi quantità. Può causare insufficienza di tiamina. Se il tuo gatto ha insufficienza di questa vitamina B potrebbe mostrare sintomi che includono fitte, perdita di appetito e in situazioni estreme, anche la morte.

Tiaminasi - Il tonno contiene anche un enzima chiamato tiaminasi, che impedisce che la vitamina B tiamina venga trattata. Questo enzima è presente sia nel tonno fresco che in scatola. Non solo il tonno non contiene la vitamina B tiamina, ma impedisce alla vitamina di essere assorbita dal corpo del tuo gatto quando la ottiene da altri alimenti.

Steatite - Un’altra importante vitamina carente nel tonno è la vitamina E. In aggiunta alla malnutrizione, la carenza di questa vitamina può anche causare una malattia nota come steatite o “malattia del grasso giallo”. La steatite comporta una crescita dei tessuti grassi del tuo gatto e può essere diagnosticata attraverso sintomi come:

  • Perdita di peso
  • Disturbi mentali
  • Dolori di stomaco
  • Perdita di appetito
  • Indebolimento muscolare
  • Mancanza di coordinazione
  • Sfoghi cutanei
  • Perdita di memoria
  • Peggioramento della vista
  • Sensibilità
  • Febbre

Intossicazione da mercurio

In quasi ogni pesce si possono trovare tracce di mercurio. Risalendo la catena alimentare, la quantità di mercurio aumenta gradualmente. Il tonno è piuttosto in alto rispetto alla maggior parte dei pesci della catena alimentare, contiene grandi quantità di mercurio. Quando i tuoi gatti mangiano una grande quantità di tonno regolarmente, ingeriscono anche una grande quantità di mercurio, che può causare intossicazione da mercurio.

L’intossicazione da mercurio è un problema molto serio per il tuo animale ed è estremamente pericoloso.

Grassi non saturi

Il tonno contiene anche grandi quantità di grassi non saturi. I grassi non saturi possono andare bene per noi, ma l’apparato digestivo di un gatto è differente. Una grossa quantità di grassi non saturi possono essere non salutari per il tuo gatto.

Dipendenza

Il tonno ha un sapore ricco e un odore delizioso. Questo può essere pericoloso se il tuo gatto diventa dipendente dal sapore del tonno e comincia a rifiutare ogni altro cibo con cui cerchi di nutrirlo. Dovresti dare al tuo gatto del tonno solo come premio occasionale invece che come elemento principale della sua dieta.

Allergie

Mangiare pesce può anche causare allergie ad alcuni gatti. Se decidi di dare del tonno al tuo gatto, controllalo attentamente la prima volta per valutare se ne è allergico. In caso positivo, smetti immediatamente di dargli tonno e in caso di una reazione grave portalo dal veterinario.

Gatti domestici

Mentre i gatti selvatici cacciano per procurarsi il cibo e mangiano pesce crudo, il tuo gatto è un animale addomesticato. Non puoi dargli lo stesso cibo della loro controparte selvaggia. Il tuo gatto potrebbe avere problemi di stomaco cercando di digerire il tonno.

I gatti possono mangiare il tonno in scatola?

Il tonno in scatola spesso contiene sale e olio. Per non menzionare i conservanti e aromi aggiunti; questi sono estremamente dannosi per la salute del tuo gatto. L’olio porta a una mancanza di vitamina E e va a colpire i muscoli. Il consumo di sale provoca uno squilibrio degli elettroliti.

Esiste comunque il tonno confezionato nell’acqua senza sale. Quando compri tonno per il tuo gatto, controlla prima l’etichetta con gli ingredienti.

Conclusioni

I gatti possono mangiare il tonno? Certo, possono. Il tonno garantisce gli amino acidi necessari per il tuo gatto, nonché gli acidi grassi omega 3. Entrambi sono nutrienti importanti che mantengono il gatto in salute. Il tonno, in quantità moderate, come premio, non fa del male al tuo gatto ed è abbastanza sicuro.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty