15 consigli per superare al meglio la gravidanza della tua cagnolina

Scritto da nella categoria Cani
15 consigli per superare al meglio la gravidanza della tua cagnolina

Cuccioli in arrivo, che bello! La gravidanza canina dura circa 63 giorni, a seconda delle dimensioni della cucciolata. Le cucciolate più grandi nascono circa tre o quattro giorni prima, mentre le più piccole aspettano diversi giorni.

Se la tua cagnolina è di taglia grande potrà partorire fino a 15 cuccioli, ma se è di taglia piccola potrebbe partorirne anche solo uno. A fare la differenza è anche l’età della mamma. Sapere di cosa avrai bisogno e cosa succederà è importante.

Prepararsi al giorno del parto è importante per la sua salute e per quella dei suoi cuccioli. Prepara l’area parto in anticipo e fai in modo che la cagna ci si ‘trasferisca’ a metà gravidanza per far sì che ci si abitui. Segui questi consigli per rendere il processo il più semplice possibile per te e per la tua amica a quattro zampe.

1. Anche i cani hanno bisogno di cure prenatali

Conferma la gravidanza durante le 3-4 prime settimane dopo l’accoppiamento, così da poter ottenere consigli personalizzati e iniziare a sviluppare il piano nascita con il tuo veterinario.

A volte i veterinari decidono di fare un’ecografia, così da sapere quanti cuccioli ha in grembo o se ci sono problemi. Se la tua cagnetta ha il pelo lungo, fai in modo di accorciarlo dietro il sedere e sul ventre prima che debba partorire così che sarà più facile per i cuccioli trovare le mammelle per nutrirsi.

2. preparati a una futura mamma lunatica

I leggeri cambiamenti di personalità sono molto comuni tra le cagne incinte, ma è meglio far loro rispettare la normale routine per non peggiorare la situazione.

Qualsiasi cambiamento deve essere il più graduale possibile per evitare che diventi una fonte di stress. Ricorda, la gravidanza canina può essere molto difficile specialmente se è la prima volta, quindi avrà bisogno di tanto amore e tante coccole.

3. Acqua e cibo sempre a disposizione

Un’alimentazione equilibrata dovrebbe essere sempre presente, sin da prima del concepimento, ma nelle ultime tre o quattro settimane della gravidanza la tua cagnetta avrà bisogno di più cibo.

Il travaglio può durare dalle 4 alle 26 ore, e la mamma non deve essere lasciata mai sola in quel lasso di tempo. Prepara tutto l’occorrente in modo che sia pronto all’uso.

Avrai bisogno di:

  • acqua da bere per la cagna tra un parto e l’altro
  • cibo e bevande per te
  • un posto comodo per te e per la neo-mamma
  • sostituto del latte per la mamma dopo il parto e alcune siringhe e piccoli biberon per i cuccioli

4. Tieni i cuccioli comodi e al caldo

Solo perché la gravidanza è finita, non significa che anche il tuo lavoro è finito. I cuccioli non sono in grado di regolare la loro temperatura corporea per almeno una settimana, quindi hanno bisogno di stare al caldo.

Tieni la luce artificiale al minimo nelle prime tre settimane, perché gli occhietti sono ancora chiusi e non riescono a vedere o a sentire. Prepara un’area in cui i cuccioli possano abituarsi alla luce e ai suoni in modo graduale.

Tieniti pronto con:

  • una bottiglia di acqua calda per tenere al caldo i neonati durante il parto
  • carta assorbente
  • asciugamani vecchi e da buttare
  • panni e pezze puliti
  • buste per l’immondizia

5. Al sicuro nella cassa

La cassa in cui avrà luogo il parto deve essere ben salda a terra in quanto i cuccioli hanno bisogno di un luogo solido e sicuro. Sforzare le zampette e mettere il peso direttamente sul loro fragile bacino sarà fonte di stress.

Cerca, quindi, un pavimento su cui poggiare la scatola che sia ruvido e non omogeneo. Dovrà essere lavabile in qualche modo. Evita superfici di plastica e lisce.

6. Le dimensioni contano quando si tratta di casse da parto

I cuccioli crescono in fretta, ma è meglio avere una cassa piccola per la prima settimana. Secondo una ricerca condotta nel 1966, con una cassa più piccola i cuccioli non subiranno danni alle articolazioni causati dal troppo spostarsi prima che siano effettivamente pronti.

La scatola dovrà essere abbastanza grande da ospitare la mamma. Avrà bisogno di entrare e uscire facilmente senza disturbare i cuccioli.

Avrai bisogno di:

  • Una piccola area in cui i cuccioli possano riposare durante il parto e durante la prima settimana – molti usano un cesto per la biancheria, a seconda della taglia della mamma e della cucciolata.

  • Una zona più grande dove la tua cagna possa partorire e in cui lei e i suoi cuccioli posano muoversi dopo la prima settimana – puoi acquistare delle casse da parto specifiche, ma molti usano anche le piscinette per bambini.

  • Tappetini da bagno in gomma o Sherpa.

7. riconosci i segni del parto & una nascita normale

La tua cagnolina potrebbe diventare irrequieta, gonfia ed avere piccole perdite prima di partorire. È normale se vomita, trema o ansima.

Le si romperanno le acque e nascerà il primo cucciolo. Il secondamento potrebbe avvenire subito dopo o con il prossimo cucciolo, e avrai bisogno di un posto dove potrai gettar via la placenta.

Assicurati di avere:

  • Una torcia elettrica da portare con te man mano che il parto si avvicina – le cagne incinte spesso partoriscono il primo cucciolo quando tu in realtà pensi che debba solo far pipì.

  • Un termometro rettale – fai in modo che il tuo cane si abitui a farsi prendere la temperatura. Una temperatura che oscilla tra i 38° e i 39°C è normale, ma se improvvisamente scende a 37-38°, allora sappi che il parto è imminente. Misura la temperatura due volte al giorno durante l’ultima settimana di gravidanza.

  • Un set di baby monitor – avrai bisogno di sentire quando il tuo cane inizia il travaglio e di ascoltare lei e i suoi cuccioli una volta nati.

8. Tieni un diario aggiornato

Avere un ricordo della gravidanza ti farà piacere, e sicuramente ti aiuterà anche dal punto di vista medico. Annota sempre il peso dei cuccioli, il sesso e gli eventuali problemi incontrati durante il parto.

Nell’area parto avrai bisogno di:

  • carta e penna per scrivere tutto
  • un orologio per sapere l’ora esatta della nascita
  • bilancia per pesare i cuccioli

Conviene anche:

  • preparare la macchina fotografica
  • registrare un video della nascita
  • preparare dei fiocchetti numerati da allacciare delicatamente a ogni cucciolo per identificarlo più facilmente.

9. Impara a tagliare il cordone ombelicale

Non tirare via il cordone ombelicale, perché potrebbe causare un’ernia ombelicale. Molte cagne preferiscono mordere il cordone e va bene, ma assicurati solo che lo faccia con ogni cucciolo.

Avrai bisogno di:

  • guanti in lattice
  • una siringa a bulbo, in caso tu debba togliere dei fluidi dalle vie respiratorie del cucciolo
  • batuffoli di cotone
  • forbici molto appuntite per tagliare il cordone
  • rocchetto di cotone per allacciare il cordone
  • soluzione antisettica

Allaccia il cordone a 5 centimetri dal cucciolo e allaccialo per una seconda volta a distanza di 2 centimetri da lì, in seguito taglia nel mezzo così da evitare copiose perdite di sangue. Pulisci la parte ancora attaccata al cucciolo con la soluzione antisettica. Il resto del cordone cadrà dopo qualche giorno.

10. Come partire con il piede giusto

Strofinare i cuccioli con un asciugamano pulito e asciutto dopo la nascita li riscalda e stimola la respirazione. Mentre lo fai, controlla se ci sono delle irregolarità e ascolta se il cucciolo fa qualche verso e se sta respirando bene.

Se noti che ha difficoltà a respirare, niente panico. Rimuovi i residui di placenta dalla bocca e dal naso, poi prova a rimuovere i fluidi dalle vie respiratorie con una siringa a bulbo. Se non funziona, prova a tenere il cucciolo a testa in giù e cullalo delicatamente mentre tieni la sua testolina. Se non inizia a respirare dopo 15 minuti, è ora di arrendersi.

11. Sapere quando chiamare aiuto

Se il tuo cane tarda il parto per più di tre giorni, o se ha spinto per più di due ore senza partorire un cucciolo, portala subito dal veterinario. I problemi che possono verificarsi durante una gravidanza canina possono essere fatali alla mamma e ai cuccioli, quindi è necessario chiamare il veterinario se qualcosa va storto.

Tieniti pronto a portare la cagnolina dal veterinario portando con in macchina:

  • uno scatolone di cartone che contenga la mamma e i cuccioli
  • giornali e lenzuola

12 L’importanza degli spazi

Per una madre è importante passare il tempo con i suoi cuccioli, quindi dai loro i loro spazi per far sì che possano conoscersi. Se c’è qualche problema, avrai bisogno di spostare ogni cucciolo in posti separati una volta che ricomincia il parto, il che può impiegarci da minuti a ore.

Incoraggia delicatamente i cuccioli a nutrirsi per poter acquisire gli anticorpi nel colostro, ma non preoccuparti se sono troppo stanchi per farlo subito. Riprova dopo qualche ora. La mamma probabilmente si pulirà da sé e pulirà ogni cucciolo, ma se è troppo stanca e non ce la fa, puoi aiutarla tu con dei panni puliti e appena inumiditi.

13. Abbi la giusta cura

Dopo la nascita dell’ultimo cucciolo, puoi mettere la mamma al guinzaglio e portarla a fare i bisogni fuori. In seguito, dalle dell’acqua e qualcosa da mangiare lontano dai suoi cuccioli. Se non vuole lasciare i suoi piccoli, prova a portarne uno con voi, tenendolo asciutto e al caldo.

Poi, chiama il veterinario per avvisare che stai per andare a far visitare ogni cucciolo. La cagna potrebbe dover fare una puntura di ossitocina, un ormone particolare che aiuta l’utero a contrarsi e ad espellere ogni residuo.

14. I cuccioli hanno bisogno di coccole

Dover prevenire degli eventuali problemi comportamentali è una grandissima responsabilità, ma è anche molto divertente. Appena compiute le 3-5 settimane di vita, abitua i cuccioli alla quotidianità domestica come ad esempio altri animali o elettrodomestici.

I cuccioli dovranno anche abituarsi a diverse persone, e a dover stare in braccio ad esse per un minuto o due. Chiedi semplicemente agli ospiti di lavare le mani prima di prenderli in braccio, e di lasciare le scarpe alla porta. È anche importante che i cuccioli si abituino a viaggiare in macchina, specialmente una settimana prima che si trasferiscano nella loro nuova casa.

15 La natura sa quando e’ ora di uscire

Sapevi che le cucciolate nate in primavera e in estate hanno meno problemi alle anche? I cuccioli hanno bisogno di uscire e di tenere i muscoli e le zampe in attività camminando su superfici naturali. Prepara una zona sicura e all’aperto in cui il cucciolo possa camminare quando è pronto, ma attenzione alla stagione.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 7 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty