8 curiosità su gravidanza e allattamento nei cani

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
8 curiosità su gravidanza e allattamento nei cani

Grazie agli sforzi fatti negli ultimi decenni per spronare i padroni di cani a castrare e sterilizzare gli animali domestici e non permettere loro di riprodursi senza controlli, oggi la gravidanza canina è solitamente raggiunta deliberatamente e pianificata accuratamente per far sì che la cucciolata sia voluta, in salute e di buon esempio per la propria specie.

Ciò significa che la maggior parte dei padroni non si è mai presa cura di cagne genitrici o non ha mai visto i cuccioli nascere; perciò, esistono molti fatti circa l'intero processo di accoppiamento, gestazione, parto e cura dei cuccioli di cui non sono consapevoli!

Se state pensando di fare avere i cuccioli alla vostra cagna o di acquistarne uno o solo sapere di più riguardo alcune delle più interessanti sfaccettature della riproduzione canina, continuate a leggere per scoprire otto fatti interessanti su gravidanza e allattamento canini.

I cani domestici sono più fertili dei loro antenati selvatici

I cani si sono accoppiati e hanno dato luce a cuccioli per millenni, senza aver bisogno dell'aiuto umano ma comunque, sorprendentemente, i cani domestici hanno livelli più alti degli ormoni sessuali, i quali decidono il loro impulso sessuale e desiderio di accoppiamento, oltre a farli maturare fisicamente più presto, ad una giovane età.

I cagnolini domestici sono anche più fertili e tendono ad avere cucciolate più numerose, così come risulta più probabile che i cuccioli raggiungano l'età adulta.

Ciò è dovuto a una combinazione di selezione naturale e allevamento selettivo, il che fa sì che sia più probabile assicurare la sopravvivenza delle specie in perpetuo.

Una cagna incinta dovrebbe essere portata a passeggiare e fare esercizio

cane con cuccioli appena nati

Venire a sapere che la vostra cagna è incinta cambierà naturalmente come la trattate e gestite in qualche modo ma troppi padroni esagerano, diventando iper-protettivi nei suoi confronti! Dovreste ovviamente assicurarvi di fare il possibile per soddisfare i suoi bisogni e proteggerli, ma è allo stesso modo importantissimo permetterle di mantenere il più possibile il suo normale stile di vita, evitando sconvolgimenti inutili.

Le cagne incinta hanno ancora bisogno di uscire e fare esercizio e magari avranno anche voglia di giocare! Dovreste assicurarvi che non si sforzino eccessivamente e ovviamente ridurre i carichi di esercizio mano a mano che il parto si avvicina, ma non strafate.

Le cagne incinta e che allattano mangiano moltissimo!

Le cagne incinta hanno bisogno di mangiare molto per nutrire loro e i cuccioli; più ci si avvicina al parto, più avrà bisogno di mangiare. Potrebbe mangiare addirittura di più in periodo di allettamento, fino a due volte tanto o anche di più in alcuni casi; dovreste assicurarvi che abbia accesso a tutto il cibo che vuole.

Una cucciolata può avere due o addirittura più padri diversi

Le cagne fertili possono concepire molto facilmente quando sono in calore se non vengono supervisionate per far sì che non si accoppino col cane sbagliato; però, se non state molto attenti circa l'accoppiamento pianificato, una cagna può e probabilmente concepirà cuccioli con più di un padre, il che può dar luce a cuccioli dall'aspetto molto differente all'interno della stessa cucciolata.

Le nausee mattutine possono colpire le cagne, proprio come noi!

Sebbene non sia molto comune sentire di animali che soffrono di nausee mattutine, può comunque succedere e molte cagne incinta che iniziano a rigettare il cibo, sentirsi male e vomitare regolarmente per alcuni giorni fino a tre settimane dopo il concepimento.

Fortunatamente, siccome il periodo di gestazione del cane è di gran lunga più corto del nostro, tale fase tende a durare per una settimana circa; se la vostra cagna vomita intensamente, non riesce a digerire né cibo né acqua e mostra altri segnali di potenziali problemi, dovreste portarla dal veterinario.

Alcune razze canine necessitano di aiuto per accoppiarsi e partorire

Le razze canine con fianchi stretti e teste grosse come il Bulldog Inglese, spesso necessitano di un cesareo per partorire, in quanto la testa dei cuccioli è troppo grande per permettere un parto naturale.

Inoltre, ciò può implicare che i maschi della razza non riescano a montare una femmina per accoppiarsi con successo, il che significa che in certi casi necessitano di assistenza per permettere il concepimento,

Potreste essere in grado di prevedere il numero di cuccioli contando i capezzoli della vostra cagna!

Nonostante sia molto approssimativa, esiste una correlazione tra il numero di capezzoli della vostra cagna e il numero di cuccioli che partorirà, approssimativamente un cucciolo ogni due capezzoli. Non è una scienza esatta, alcuni cani ovviamente hanno cucciolate molto piccole o ingenti, ma se la vostra cagnolina ha molti capezzoli, è più probabile che avrà più cuccioli rispetto ad una che ne ha pochi.

Non solo i cuccioli nascono ciechi ma anche sordi

cucciolo nato sordo e cieco

Quasi tutti gli amanti dei cani sanno che i cuccioli nascono ciechi e cominciano ad aprire gli occhi e vedere il mondo per la prima volta quando hanno circa due settimane.

Malgrado ciò, non tutti sanno che i cuccioli nascono anche sordi e sempre nelle prime due settimane di vita, le loro orecchie finiscono di svilupparsi in modo da permettere loro di iniziare a sentire i loro primi suoni più o meno nello stesso periodo di quando aprono gli occhi per la prima volta.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 1 persone con una media di 4.5 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty