I problemi di salute del Bulldog Inglese

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
I problemi di salute del Bulldog Inglese

Il Bulldog è l’archetipo del cane inglese, ed è spesso utilizzato come mascotte o come simbolo nazionale di tutto ciò che è inglese. I loro tratti fisici caratteristici sono un corpo corto e tarchiato e le gambe ad angolo, così come una testa larga e quadrata, una faccia rugosa, e spesso, una malocclusione pronunciata. I Bulldogs sono cani abbastanza sedentari, non sono inclini ad un eccessivo dispendio di energia, e sono calmi, fedeli e amichevoli. A volte possono essere piuttosto testardi ma sono rinomati per il loro buon carattere, tolleranti con i bambini e molto legati alle loro famiglie.

Tutti questi aspetti della sua personalità, i tratti fisici e l’immediata associazione con tutto ciò che è inglese fanno del Bulldog un cane molto desiderato e una delle razze che i futuri proprietari sono spesso propensi a considerare.

Tuttavia, a causa di secoli di interventi umani nell’allevamento dei bulldogs per ottenere il look esagerato che molti dei bulldog di oggi possiedono, il Bulldog Inglese è soggetto ad una serie di problemi di salute, di conformazione e di cure che tutti i futuri proprietari dovrebbero conoscere.

Aspettativa di vita del Bulldog

Il Bulldog non è una delle razze di cani rinomate per la loro longevità, e l’aspettativa di vita di un bulldog è generalmente considerata in media tra gli otto e i dodici anni di età. Tuttavia a causa della relativamente ampia gamma di importanti problemi di salute di cui i bulldog possono soffrire, per molti esemplari della razza l’aspettativa di vita potrebbe essere notevolmente ridotta.

Il parto cesareo

Dal momento che il Bulldog è stato allevato per anni in modo selettivo perché potesse avere la caratteristica testa larga e quadrata, raramente le madri sono in grado di partorire naturalmente, e più dell’80% dei cani di questa razza necessita di un parto cesareo. I bulldogs che invece vengono lasciati partorire naturalmente devono essere accuratamente monitorati durante il travaglio dal momento che possibili complicanze durante il parto potrebbero portare alla morte della madre e/o dei cuccioli.

I Bulldogs e la displasia dell’anca

Secondo le associazioni veterinarie, i Bulldogs possiedono il più alto tasso di occorrenza di displasia dell’anca rispetto alle altre razze, circa il 70% dei cani di questa razza sono affetti da displasia dell’anca di diverso grado, che può causare problemi di mobilità, dolore e la deformazione degli arti posteriori.

Lussazione della rotula

La lussazione della rotula, la propensione della rotula al dislocamento o alla separazione dalla sua collocazione naturale è un’altra delle condizioni che colpisce un numero ragionevole di Bulldogs, intorno al 6% dei cani di questa razza. Questa condizione naturalmente è molto dolorosa, colpisce la mobilità, potrebbe richiedere l’intervento chirurgico e potrebbe essere ricorrente o persistente anche dopo il trattamento.

Pulizia delle pieghe del viso

I volti rugosi dei bulldogs fanno sì che le pieghe della pelle del viso potrebbero intrappolare umidità e sporcizia che causano ferite, ascessi e infezioni. Per evitare ciò, le pieghe del viso dovrebbero essere accuratamente pulite, controllate e asciugate giornalmente, cosa che non è necessaria con la maggior parte delle altre razze.

La respirazione del bulldog

I Bulldogs sono brachicefali, il che significa che hanno volti tozzi e rugosi con narici corte e vie aeree ristrette. Questo può causare notevoli problemi di respirazione che spesso portano il cane a russare e a respirare con la bocca aperta, e che in casi estremi potrebbero richiedere la correzione chirurgica per permettere al cane di respirare agevolmente.

I Bulldog e le alte temperature

Dal momento che i Bulldogs sono cani pesanti, muscolosi e con delle vie aeree ristrette, potrebbe essere estremamente difficile per loro regolare la loro temperatura, e spesso sono inclini al surriscaldamento. Durante i mesi più caldi, deve essere prestata loro una grande attenzione per garantire che rimangano abbastanza freschi, non esporli alla luce diretta del sole e assicurarsi che abbiano la possibilità di allontanarsi dal caldo. Devono sempre avere accesso all’acqua fresca e ad una zona per rinfrescarsi. I bulldogs sono dei cani ad alto rischio di colpi di calore durante i mesi estivi e devono essere attentamente sorvegliati.

Problemi di peso

I Bulldogs sono cani molto muscolosi e piuttosto sedentari e hanno la tendenza a mettere su peso facilmente. Dal momento che i Bulldogs hanno un elevato fattore di rischio per problemi come la displasia dell’anca e la lussazione della rotula, grande cura e attenzione va prestata alla loro dieta e all’esercizio fisico. Avere troppo grasso in eccesso inoltre aumenta anche il rischio di problemi cardiaci e polmonari.

L’occhio a ciliegia o la terza palpebra

L’occhio a ciliegia è una patologia che fa sì che la palpebra interna dell’occhio sporga verso l’interno e richiede la correzione chirurgica. I Bulldogs, come tutti i cani dal muso brachicefali, possiedono un elevato rischio di sviluppare questa patologia.

Le cisti inter-digitali

Le Cisti Inter-digitali sono grumi dolorosi che si possono formare tra le dita, a causa di difetti di conformazione e del peso relativo del cane rispetto alla struttura delle zampe. Queste cisti sono dolorose e possono causare problemi nella deambulazione, ma possono essere corrette con un semplice intervento chirurgico.

Se state pensando di acquistare un Bulldog

Speriamo che le linee guida di razza appena descritte per il Bulldog possano portare, nel tempo, a una serie di sottili cambiamenti nell’aspetto dell’odierno Bulldog per giungere ad un più naturale aspetto del cane in linea con la sua conformazione storica e per ridurre al minimo la presenza di gravi problemi di salute nei Bulldogs.

Se state pensando di acquistare un Bulldog inglese, è importante considerare tutte le questioni appena affrontate con attenzione, e chiedere all’allevatore qual è il tasso di incidenza di queste patologie all’interno del suo allevamento. È necessario sostenere l’allevamento responsabile acquistando da un allevatore che sta prendendo misure proattive per migliorare la qualità delle loro linee di allevamento, e sta allevando per garantire la salute e il benessere piuttosto che un look esagerato e inutilmente distintivo.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 36 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty