Il nemico N.1 dei pesci rossi: l'ammoniaca

Scritto da nella categoria Aquaristica
Il nemico N.1 dei pesci rossi: l'ammoniaca

La causa principale di morte negli acquari di tutto il mondo è la famigerata, letale ammoniaca: tra l'altro nessuna malattia è altrettanto pericolosa per la vita dei pesci rossi. Visto che la qualità dell'acqua gioca un ruolo fondamentale per la loro salute, parleremo di come sia importante tenerla sotto controllo e "conoscere il nostro nemico", per così dire. E una volta conosciuto a fondo questo spietato assassino potrete tenere i vostri pesci al sicuro dai suoi attacchi.

Cos'è l'ammoniaca?

L'ammoniaca (NH3/NH4) è un composto chimico di atomi di azoto e idrogeno, ed è estremamente tossica per i pesci rossi. Può introdursi negli acquari con l'acqua del rubinetto, oppure dalla decomposizione di piante, cibo e rifiuti. L'ammoniaca è la principale scoria che producono i pesci rossi, per il 25% allo stato solido e per il 75% attraverso le branchie.

Essendo incolore non può essere vista a occhio nudo. Proprio per questo motivo un acquario intorbidito dove brulicano le alghe potrebbe essere più sicuro di uno pulito. L'unico modo per individuarla è analizzare l'acqua. Un kit per il controllo dell'ammoniaca può essere molto utile in questi casi ed è qualcosa che tutti i proprietari di pesci rossi dovrebbero avere in casa.

Di solito il flusso sanguigno del pesce rosso rilascia l'ammoniaca che viene convertita in forme più innocue attraverso il ciclo dell'azoto. Se questo passaggio per qualsiasi motivo non avviene correttamente, l'ammoniaca rimane nell'acquario e impedisce al pesce rosso di espellerne altra: il risultato è avvelenamento da ammoniaca.

Quali sono gli effetti dell'avvelenamento da ammoniaca?

L'ammoniaca provoca molti problemi di salute nei pesci rossi. Tra i sintomi possiamo trovare:

  • Boccheggiare o rasentare fiaccamente la superficie dell'acquario
  • Tracce di sangue su coda e pinne
  • Pinne irrigidite
  • Restare sul fondo dell'acquario
  • Apatia
  • Deperimento
  • Difficoltà a respirare, "sbadigli" frequenti
  • Calo di appetito
  • Aumento della produzione di muco
  • Macchioline rosse sulla pelle (perdita di sangue)

Cosa fare in caso di avvelenamento da ammoniaca

Spesso, per via di tutti questi sintomi, l'avvelenamento da ammoniaca viene scambiato per una malattia, ma in questi casi curare il pesce rosso con dei farmaci è letale il più delle volte. L'avvelenamento da ammoniaca è frequente negli acquari dove non si è attivato un ciclo dell'azoto e sottopone i pesci alla sindrome da acquario nuovo.

Invece di precipitarvi al negozio d'animali per comprare altri prodotti chimici, si raccomanda di cambiare immediatamente l'acqua e di continuare a farlo ogni giorno finché il livello di ammoniaca non sarà più misurabile. Se nel vostro acquario non si è ancora attivato il ciclo dell'azoto e ci sono già dei pesci all'interno, dovrete fare attenzione ad altri casi di avvelenamento da ammoniaca finché il ciclo non sarà completo e i pesci saranno a rischio.

Prevenire l'avvelenamento da ammoniaca

Per i suoi effetti dannosi e spesso mortali qualsiasi traccia d'ammoniaca superiore a 0 è inammissibile.

Ecco alcuni modi con cui salvaguardare il vostro pesce rosso dall'avvelenamento da ammoniaca:

  • Fate attivare il ciclo dell'azoto nell'acquario prima di introdurre i pesci
  • Non date troppo da mangiare al vostro pesce rosso
  • Effettuate frequenti cambi dell'acqua del 50% durante la settimana
  • Riempite l'acquario a sufficienza
  • Controllate regolarmente l'acqua
Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 4 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty