La scioccante verità sui cani e sull’Aglio

Scritto da nella categoria Cani - 5 commenti
La scioccante verità sui cani e sull’Aglio

Cosa ne pensate dei cani e dell’aglio? Molti esperti credono che faccia bene alla salute del vostro cane.

Ci sono molte controversie attorno ai cani e all’aglio su internet. Molte fonti credono che l’aglio sia tossico per i cani e che non dovrebbe mai essere usato nel cibo per cani. Ma l’aglio è stato usato per secoli come medicinale dagli umani è vero che fa male ai cani? La risposta potrebbe non essere così diretta, ma sta diventando sempre più chiara. Questo è grazie agli sforzi nelle ricerche degli esperti che dicono che l’aglio in realtà fa bene ai cani. Ovviamente non potete semplicemente lasciare che il vostro cane mastichi uno spicchio d’aglio. Tutto sta nella quantità che date al vostro cane. Continuate a leggere per saperne di più sui cani e sull’aglio e come renderlo parte della dieta salutare del vostro cucciolo.

Aglio: Un albero genealogico

Aglio

L’aglio è un ortaggio e deriva dalla famiglia Allium, che tra i suoi parenti include cipolle, porri, erba cipollina e scalogno. Le cipolle, e a un livello molto minore l’aglio, contengono un composto chiamato n-propyl disulfide, assieme a piccole quantità di tiosolfato. Ingerendone grandi quantità si può procurare un danno ossidante ai globuli rossi. L’effetto crea i corpi di Heinz e il corpo li scarterà dal flusso sanguigno. Dopo aver ingerito grandi quantità per un lungo periodo, può portare all’anemia e perfino alla morte. Questo significa che l’aglio è pericoloso per i cani? È qui che il dibattito diventa acceso.

Storia dell’aglio

È iniziato tutto più di 100 anni fa, quando le cipolle selvatiche (fanno parte della stessa famiglia dell’aglio) venivano date a bovini, pecore e cavalli e questi animali mostravano sintomi di tossicità. Negli anni ’30, degli studi dimostrarono che i cani che mangiavano cipolle, mostravano sintomi di tossicità. Avanti veloce fino agli anni ’80: i gatti che mangiavano cipolle manifestarono gli stessi sintomi di tossicità dei cani. È importante notare che i gatti sono da sei a otto volte più sensibili dei cani alle cipolle.

L’aglio ebbe un brutto colpo nel 2000, quando fu pubblicata una ricerca che si basava sugli effetti dell’aglio sui cani. Anche se i cani testati non manifestarono nessuna comparsa apparente di sintomi da tossicità, c’era un effetto sui globuli rossi. I ricercatori affermarono: “crediamo che i cibi contenenti aglio dovrebbero essere vietati nell’uso per i cani.”

Diamo un’occhiata più da vicino allo studio in sé (in inglese), invece di citarlo soltanto. Lo studio, intrapreso dall’Università di Hokkaido, fu condotto su quattro cani, a ognuno dei quali furono somministrati 1,25 ml di estratto di aglio per kg di peso per sette giorni di fila. Per esempio, se un cane pesava circa 20 kg, gli venivano dati circa 20 spicchi d’aglio - una quantità sconcertante! Fate il calcolo di quanto ne mangereste voi usando quella formula - è abbastanza da far ammalare chiunque.

Utilizzando questa quantità d’aglio, lo studio concluse che l’aglio ha il “potenziale” di causare anemia emolitica (danneggiamento dei globuli rossi), e quindi l’aglio non dovrebbe essere dato ai cani. È importante notare che anche con dosi così elevate, nessuno dei cani coinvolti nello studio ha sviluppato l’anemia emolitica. In più, lo studio includeva quattro cani, come si fa a considerarlo un campione giusto? Almeno, dimostra che è importante considerare tutti i fatti di qualunque studio.

È tutto nel dosaggio

Aglio fresco

Troppo di qualunque cosa fa male. Anche i minerali che si assumono per mantenere noi e i nostri cani in forma possono essere nocivi in grandi quantità giornaliere. Cose come il sale, la vitamina D, o lo Zinco fanno tutte bene…finché non si esagera. Lo stesso vale per l’aglio e per i cani. A un certo livello, tutte queste cose hanno il potenziale di essere tossiche.

Ecco una guida sulle dosi sicure giornaliere per i cani, basate sul peso del cane (mezzo spicchio per circa 5 kg di peso corporeo):

Aglio Fresco (dalla Guida Completa alla Salute Naturale di Cani e Gatti del Dr. Pitcairn)

  • Da 5 a 7 kg: mezzo spicchio
  • Da 10 a 20 kg: 1 spicchio
  • Da 20 a 30 kg: 2 spicchi
  • Da 35 a 40 kg: 2 spicchi e mezzo
  • Da 45 kg in su: 3 spicchi

Molte persone scelgono di fermarsi al limite di 2 spicchi, anche se i loro cani sono di grande taglia (40 kg in su). Penso che anch’io userò una dose minore e sceglierò il fresco al posto della polvere o di quello in barattolo quando possibile. In più alterno il mio ciclo di aglio- una settimana si e una no. Alcuni padroni lo usano solo a seconda della stagione, mentre altri lo usano tutti i giorni.

Se il vostro cane ha un disturbo anemico preesistente o deve fare un’operazione, non dategli dell’aglio. Inoltre, i cuccioli dalle sei alle otto settimane d’età non iniziano a riprodurre nuovi globuli rossi fino a dopo 6-8 settimane, quindi non dovrebbero mangiare dell’aglio.

I benefici del dare dell’aglio al vostro cane

Il motivo per cui l’aglio viene aggiunto al cibo per cani e ai premi, è perché ha molti benefici sulla salute. Anche se non siete sicuri riguardo a cani e aglio, e decidete di iniziare con una piccola dose, il vostro cane ne trarrà comunque dei benefici per la salute. La pretesa principale della sua fama è che fa bene al tratto digerente del cane. Ma ci sono molte altre magnifiche ragioni di salute sul perché l’aglio può aiutare il vostro cane:

  • Repellente per Pulci/Zecche: non ucciderà pulci e zecche, ma a quelle piccole bestiacce non piace il sapore. Una sniffata e fuggiranno dal vostro cane.

  • Incremento del sistema immunitario: è dimostrato che l’aglio fa miracoli sui cani che hanno il sistema immunitario soppresso e anche per quelli che stanno combattendo contro il cancro. Incrementa le cellule nel flusso sanguigno che uccidono i microbi cattivi e le cellule del cancro.

  • Incremento per il fegato: Si sa che l’aglio ha effetti disintossicanti, che possono aiutare il fegato a disfarsi delle tossine presenti nel corpo.

  • Combatte le infezioni batteriche, virali e quelle da funghi: i batteri, i virus e i funghi non possono niente contro l’aglio! Con le sue potenti proprietà antimicrobiche e antibiotiche, combatte anche i parassiti e gli organismi protozoici.

  • Abbassa i livelli di colesterolo nel sangue e dei trigliceridi: Mischiando la giusta dose di aglio crudo al cibo del vostro cane e lo aiuterete ad abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue.

  • Incremento cardiovascolare: Eccezionale per i cani anziani e sovrappeso, l’aglio può prevenire i trombi e ridurre il livelli di colesterolo e di grasso nelle arterie.

Io penso che l’aglio sia buono!

Do al mio cane dell’aglio e lo integro nella sua dieta durante la settimana. Come padroni, dobbiamo ricordare che non esiste un livello di consumo “normale”- in base al peso del mio cane, gli do da mangiare dosi sicure e benefiche di aglio. Come con ogni cambio di dieta o di aggiunta di un supplemento, per favore parlatene con il vostro veterinario. Il mio veterinario sa che nella dieta del mio cane è presente l’aglio, e ogni anno gli preleviamo il sangue per assicurarci che sia in perfetta forma.

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensate. Date dell’aglio al vostro cane, che sia nel cibo, nei premi o come integratore? O preferite starne lontani perché “prevenire è meglio che curare”? Vogliamo sapere cosa ne pensano entrambe le parti.

Lasciate il vostro pensiero nella sezione commenti qui sotto.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 45 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

5 Commenti

  1. dott. Valentini

    Complimenti per l'articolo e per tutte le informazioni.
  2. Enrico Labanca

    Un articolo utile a chiarire alcuni aspetti sull'aglio e per confermare quanto sia inutile la vivisezione.
  3. Santo

    Io lo utilizzo in questo modo: 3/4 spicchi di aglio in un lt. d'olio di semi, al mio cane metto un cucchiaio d'olio nel mangiare. secondo voi e giusto o sbagliato?
  4. Annamaria Chiurato

    Buon giorno il mio cane presenta una grande dermatite adesso provo somministrati 1 spicchio di aglio ogni giorno poi le farò sapere come starà
  5. Luisella

    Utilizzo un bello spicchio d’aglio alla settimana aggiunto alle verdure scottate. Poi divido in bicchierini la dose quotidiana e congelo. Questa abitudine da quando era cucciolo seguendo la dieta Barf

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty