Come fare il bagno al gatto senza che sia... un bagno di sangue!

Scritto da nella categoria Gatti
Come fare il bagno al gatto senza che sia... un bagno di sangue!

Il mio gattino Dodo stava rincorrendo un uccellino su un albero quando gli si è appiccicata sul pelo la fastidiosissima resina degli alberi.

Sono andata nel panico. Come potevo rimuovere la resina prima che Dodo lo facesse da solo... sui mobili di casa? Che cosa usava mia madre quando mia sorella aveva la gomma nei capelli? Burro? Olio? Ho preso l'olio extravergine e mi sono avvicinato a Dodo.

Il gatto si è calmato e mi sono messo in ginocchio, Dodo era tra le mie gambe. Ho messo dell'olio su un fazzoletto e ho iniziato a strofinare. Niente, la resina non si toglieva. Ho riprovato. Esito negativo. Adesso oltre che appiccicoso il gatto era anche unto. Nel frattempo Dodo si stava stancando dei vari tentativi di pulizia perché non era previsto un premio in cibo.

A questo punto, ho preso Dodo, sono corso in bagno e l'ho messo nella doccia. Ho preso un po' di vecchi asciugamani e li ho messi sul pavimento intorno alla doccia.

Siccome anch'io ormai dovevo lavarmi, sono entrato nella doccia con Dodo. Sapevo che era molto rischioso, perché non c'era niente che separasse i suoi artigli dalla mia pelle nel caso si fosse innervosito. Sembrava, però, che non gliene importasse nulla. Provo ad aprire l'acqua e... Dodo era tranquillo!

Prima che cambiasse idea, ho preso lo shampoo per gatti e l'ho insaponato. Era ancora calmo e tranquillo. Il momento decisivo sarebbe arrivato di lì a poco, al momento del risciacquo.

Ho preso la cornetta della doccia e ho iniziato a sciacquarlo. Una passeggiata! Tutto improvvisamente era più chiaro. Il segreto è lavare il gatto dall'alto. Se metti il gatto nella vasca e tu sei al suo livello, penserà che stai tentando di annegarlo e combatterà con tutte le sue forze!

Da quel momento ho fatto molti bagni a molti gattini che ne avevano bisogno e raramente sono stato graffiato, quindi questo metodo è più che collaudato. Non li porto però nella doccia con me. Li lavo sotto il rubinetto del lavandino.

Non ho mai avuto l'occasione di rilavare Dodo. Inoltre, adesso tengo tutti i gatti in casa o nel terrazzo, non li faccio uscire fuori.

Col senno di poi, devo ritenermi fortunato ad aver avuto un gatto calmo e che sono uscito dalla doccia senza neanche un graffio. Se dovessi fare un bagno a un gatto adulto, adesso, mi comporterei diversamente.

1. Preparati

bagno gatto

  • Compra una pettorina se pensi che il gatto farà storie.

  • Scegli una stanza calda che abbia una porta da poter chiudere in caso il gatto voglia scappare.

  • Metti molti asciugamani vecchi intorno alla vasca insieme a un asciugacapelli e un trasportino con la porta aperta con dentro un asciugamano che accolga il gatto bagnato.

  • Scegli uno shampoo specifico per felini. Attenzione, evita ogni shampoo che contenga olio di tea tree, perché tossico. Se stai facendo il bagno per le pulci, alcuni shampoo devono essere applicati a pelo asciutto e devono essere lasciati agire per alcuni minuti prima del risciacquo.

2. Lavaggio

gatto_bagno_2

  • Lava il gatto in una vasca grande con acqua calda corrente. È meglio se, piuttosto del soffione, si utilizza la cornetta della doccia perché emette un getto d'acqua più delicato e meno minaccioso agli occhi del gatto. È anche molto comoda per risciacquare le zone più nascoste e difficili da raggiungere.

  • Metti il gatto nella vasca e tienilo per la collottola o per la pettorina. Parla con tono di voce delicato e accarezzalo prima di aprire l'acqua.

  • Utilizza dell'acqua tiepida e dello shampoo per insaponare delicatamente il gatto. I felini percepiscono e assorbono lo stress altrui, quindi fai attenzione al tuo comportamento.

3. Asciugatura

  • Una volta terminato il lavaggio, asciuga il gatto il più che puoi con l'asciugamano. Poi procedi con un'asciugatura più approfondita per evitare che l'animale prenda freddo (per i cuccioli una freddata potrebbe essere letale).

  • Molti gatti hanno paura del phon. Se anche il tuo gatto ne ha paura, metti il gatto nel trasportino e asciugalo con il phon facendo passare l'aria calda tra i fori della porta del trasportino. In alternativa puoi tenere il gatto in una stanza abbastanza calda fin quando il pelo non si asciuga.

Hai mai fatto il bagno al gatto a casa? Sei sopravvissuto? 😊 Raccontaci la tua esperienza nei commenti!

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty