Complicazioni del diabete nei gatti

Scritto da nella categoria Gatti
Complicazioni del diabete nei gatti

Il diabete è una malattia endocrina in cui il pancreas non produce abbastanza (o qualsiasi) insulina a causa della distruzione delle cellule pancreatiche beta (diabete di tipo 1) o delle cellule all'interno del corpo non riescono a rispondere all'insulina, conosciuto come insulino-resistenza (diabete di tipo 2). Quando questo accade, il glucosio si accumula nel sangue, ma le cellule sono prive del glucosio necessario per produrre energia.

La maggior parte delle complicazioni è legata al diabete non controllato, che mette in luce l'importanza del controllo diligente, e un monitoraggio regolare e uno stretto rapporto con il vostro veterinario, che avrà bisogno di seguire da vicino il gatto diabetico.

Chetoacidosi

Quando occorre l’iperglicemia (glicemia alta), il corpo rompe il grasso come fonte alternativa di energia. Il grasso è l'opzione di riserva, tuttavia quando il fegato metabolizza i grassi, i prodotti di scarto noti come chetoni vengono rilasciati così il sangue diventa troppo acido (noto come acidosi metabolica). Il corpo cerca di liberarsi dei chetoni, aumentando la minzione, che porta alla disidratazione. I livelli di glucosio nel sangue rimangono elevati.

Cause: pasto mancato, mancata somministrazione di insulina, Insulina insufficiente, Infezioni, malattie simultanee( pancreatite,lipidosi epatica), obesità, recente intervento chirurgico.

Sintomi: aumento della sete, aumento della minzione, disidratazione, aumento o diminuzione dell’appetito, diarrea, letargia, confusione

Trattamento: liquidi per via endovenosa per il trattamento di disidratazione, somministrazione d’insulina, trattare la causa di fondo se ce n'è una.

Nefropatia diabetica (malattia del rene diabetico)

La nefropatia diabetica è un tipo di malattia renale cronica e progressiva causata da livelli elevate di glucosio nel sangue che danneggia le piccole strutture filtranti (glomeruli) nei reni.

Cause: Il ruolo dei reni è pulire il sangue, eliminando i prodotti di scarto attraverso le urine, mentre riacquisiscono sostanze importanti. A lungo andare gli alti livelli di glucosio nel sangue dei gatti diabetici, così come la pressione alta, che è anche associata con la condizione, danneggia questi filtri. Poiché le unità filtranti vengono danneggiate, le proteine importanti, in particolare, l'albumina sono perse attraverso le urine.

  • La pressione alta accresce la pressione all'interno dei capillari, che aumenta la velocità di filtrazione nel glomerulo.

  • La vasocostrizione dell’arteria efferente si verifica in risposta alla renina (un ormone secreto dal rene quando c'è un calo di volume del liquido all'interno del corpo) per mantenere la pressione sanguigna e il stato del volume. Anche questo provoca un aumento della velocità di filtrazione. La fisiologia esatta non è ancora completamente chiara, ma si ritiene che l'iperglicemia colpisca direttamente il sistema intra-renale renina-angiotensina-aldosterone che porta alla vasocostrizione efferente. Quando la pressione all'interno dei reni aumenta, il mesangio (una struttura all'interno del glomerulo che supporta i capillari) si espande e si verifica l'infiammazione, che provoca danni al sistema di filtrazione che diventa permeabile.

Sintomi:

La nefropatia diabetica iniziale potrebbe non produrre alcun sintomo, è solo quando si è verificata una notevole quantità di danni che i sintomi possono presentarsi. Questi sono associati con l’insufficienza renale e possono includere:

  • Aumento della sete
  • Aumento della minzione
  • Disidratazione
  • Nausea o vomito
  • Perdita di peso
  • Anoressia (Perdita dell’appetito)
  • Letargia
  • Albumina nelle urine
  • Pressione sanguigna alta

Trattamento:

Assicurarsi che i livelli di zucchero nel sangue rimangano nel raggio di normalità con pasti regolari, somministrazione d’insulina e attento monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue. I livelli di fosforo possono accumularsi nel sangue dei gatti con malattia renale poiché i reni diventano meno efficaci nel filtrare il sangue.

  • Così come controllo del diabete, il trattamento è lo stesso di quello della malattia renale e può includere:
  • Gestire la pressione alta con i farmaci, se necessario.
  • Una dieta di alta qualità con ridotto contenuto di proteine e fosforo.
  • I leganti del fosforo possono contribuire a ridurre l'assorbimento di fosforo dalla dieta.
  • Assicurare un adeguato apporto di acqua e trattare la disidratazione con liquidi per via endovenosa, se necessario.
  • L'eritropoietina è un ormone prodotto dai reni che stimola la produzione di globuli rossi nel midollo osseo. I reni malati spesso hanno un basso numero di cellule rosse del sangue a causa di livelli bassi di questo ormone. L'unica forma disponibile è quella umana, che può essere prescritta se il vostro gatto è diventato anemico.

Neuropatia

Una complicazione comune causata dall’iperglicemia persistente, la neuropatia è un tipo di danno nervoso che si verifica a causa di livelli prolungati di iperglicemia. Nei gatti, i nervi degli arti posteriori sono colpiti più spesso (neuropatia periferica), tuttavia, può anche interessare lo stomaco (gastroparesi).

Cause: Ci sono un certo numero di fattori che contribuiscono allo sviluppo della neuropatia, che non sono ancora completamente chiari. Si ritiene che sia dovuto in parte a una cascata di eventi tra cui il restringimento dei vasi sanguigni, proteine e lipidi glicati (prodotti finali della glicazione avanzata) ed eccessivo rilascio di citochine (un gruppo di proteine prodotte dal sistema immunitario che agiscono come messaggeri chimici).

Sintomi: il sintomo più comune della neuropatia diabetica è una debolezza progressiva nelle zampe posteriori. I gatti colpiti avranno difficoltà a saltare e svilupperanno un atteggiamento plantigrado, cioè invece di camminare sulle punte, come avviene normalmente, camminano sui loro garretti.

Trattamento: Se presa in tempo, la neuropatia diabetica può essere invertita. Il trattamento è volto a correggere l'iperglicemia con una corretta terapia del diabete, seguendo le linee guida dietetiche, integratori di metilcobalamina (vitamina B12) e un attento monitoraggio dei livelli di glucosio del vostro gatto.

Ipoglicemia

Questa è una condizione grave e pericolosa per la vita, in cui il livello di glucosio nel sangue scende pericolosamente. In questo caso, le cellule sono affamate di glucosio, necessario per l'energia. Il cervello è più a rischio poiché il cervello si basa solo sul glucosio per l'energia, mentre le altre cellule possono utilizzare forme alternative (proteine o grassi), quando i livelli di glucosio scendono.

Cause:

Diabete scarsamente regolamentato o appena diagnosticato causa l’ipoglicemia, inclusi:

  • Somministrazione impropria di glucosio (troppa insulina)
  • Pasti mancati
  • Vomito
  • Alcuni farmaci:

Ci sono molte altre cause non legate al diabete, inclusi:

  • Morbo di Addison
  • Tumore pancreatico che secerne insulina
  • Glicogenosi
  • Malattia del fegato
  • Sepsi (infezione batterica del sangue)

Sintomi:

La maggior parte dei sintomi d’ipoglicemia riguarda la disfunzione neurologica, i sintomi possono variare a dipesa della gravità della condizione, ma potrebbero includere:

  • Aumento dell’appetito (polifagia)
  • Atassia (andatura traballante)
  • Nervosismo
  • Palpitazioni cardiache
  • Disorientamento
  • Debolezza
  • Tremito
  • Scarsa coordinazione
  • Convulsioni
  • Coma

Trattamento:

  • L’ipoglicemia è un’emergenza medica e qualunque gatto ipoglicemico dovrebbe essere visitato da un veterinario.
  • Se il vostro gatto è ancora cosciente e in grado di ingoiare, strofinate un po’ di sciroppo di mais, miele o sciroppo d’acero sulle sue gengive e poi portatelo subito dal veterinario.
  • Se non è cosciente, portatelo dal veterinario e lungo la strada somministrategli del glucosio come descritto sopra.
  • Il vostro veterinario controller i suoi livelli di zucchero e gli somministrerà del destrosio per via endovenosa se necessario.
  • I glucocorticoidi come il prednisone possono essere dati anche per contribuire a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.
  • Sarà necessario monitorare regolarmente i livelli di glucosio nel sangue del vostro gatto fino a quando diventano regolari.

Cataratte

Più comune nei cani che nei gatti, la cataratta è un annebbiamento della lente all'interno dell'occhio che si traduce in una visione alterata. Ci sono molti possibili fattori che possono portare alla cataratta tra cui il diabete. Può essere colpita una parte o l'intera lente e può svilupparsi in uno o entrambi gli occhi.

Cause:

La lente riceve i nutrienti dall’umore acqueo, nel gatto con diabete, la glicemia alta porta a livelli elevati di glucosio nell'umore acqueo, da lì entra nella lente, dove viene convertito in sorbitolo (che è una forma di glucosio modificata ). Il sorbitolo può influenzare cellule e proteine nella lente, gli alti livelli di sorbitolo nella lente che non possono essere utilizzati fanno diventare la lente ipertonica, e viene richiamata acqua nella lente causando gonfiore.

Sintomi:

  • Macchie blu/grigie negli occhi.
  • Scarsa visione, urtare gli oggetti, riluttanza a saltare.

Trattamento:

L’intervento chirurgico comporta la rimozione della lente. Sono usate le onde ultrasoniche per liquefare la lente, che viene poi aspirata. Questo trattamento è noto come "facoemulsificazione". In alcuni casi (non tutti), verrà inserita una lente artificiale. Questo è il metodo più comune di rimozione.

Un altro metodo è l'estrazione extracapsulare della lente, che comporta la rimozione totale della lente. Questo è indicato quando le attrezzature necessarie per la facoemulsificazione non sono disponibili o se la lente è troppo solida per essere rotta.

Infezioni del tratto urinario

Qualunque gatto può sviluppare infezioni del tratto urinario, ma i gatti diabetici corrono un rischio maggiore.

Cause: Alti livelli di glucosio e proteine nelle urine così come un sistema immunitario compromesso nel gatto diabetico, possono essere l’ambiente favorevole per la crescita batterica nel tratto urinario.

Sintomi: frequenti visite alla lettiera, minzione fuori dalla lettiera, pianto durante le visite al bagno, sangue nelle urine.

Trattamento: Verranno prescritti degli antibiotici orali per trattare l’infezione del tratto urinario. Assicuratevi che i livelli di glucosio del vostro gatto rimangano stabili.

Perdita di peso

I gatti diabetici non controllati sono a rischio di perdita di peso a causa della mancanza di glucosio.

Cause: Quando il glucosio non riesce a entrare nelle cellule del sangue, il corpo passa alla sua riserva di energia alternative per dare energia alle cellule. Questa viene dalle riserve di grasso del vostro gatto.

Sintomi: Ovviamente, il sintomo principale è la perdita di peso. Spesso è difficile capire se il vostro gatto ha perso peso solo dall’apparenza. Il gatto diabetico dovrebbe essere pesato regolarmente per assicurarsi che il suo peso rimanga stabile.

Trattamento: Assicuratevi che i livelli di glucosio del vostro gatto rimangano stabili con un controllo giornaliero.

Lipidosi epatica

A seguito della perdita di peso, se il corpo del gatto inizia ad utilizzare le riserve di grasso, può svilupparsi la lipidosi epatica. Questa è una condizione pericolosa per la vita che ha bisogno di un trattamento immediato e aggressivo. Fino al 70% dei gatti che sono trattati immediatamente sono grado di riprendersi dalla lipidosi epatica, se non viene trattata il risultato è la morte.

Cause:

Quando il corpo inizia a utilizzare una fonte alternativa di energia dovuto all’impossibilità del glucosio d'entrare nelle cellule, il grasso viene inviato al fegato per l'elaborazione. Tuttavia, il fegato non è molto efficiente nel metabolizzare il grasso e quando comincia ad accumularsi, le cellule del fegato vengono sopraffatte e incapaci di funzionare correttamente.

Sintomi: Perdita di appetito, perdita di peso, atrofia muscolare, vomito, sbavare(a causa della nausea), letargia, itterizia (gengive gialle), manto in cattive condizioni.

Trattamento:

Un supporto nutrizionale intensivo con un alimento ad alto contenuto calorico dato più volte al giorno. Se il vostro gatto non mangia, avrete bisogno di inserire un tubo di alimentazione.

La terapia di supporto può includere farmaci per controllare nausea e vomito e fluidi per via endovenosa per il trattare la disidratazione.

Ancora una volta, una corretta somministrazione d’insulina e il monitoraggio periodico dei livelli di glucosio nel sangue del vostro gatto, dei chetoni nelle urine e del peso sono essenziali.

Se notate perdita di peso nel vostro gatto, o se perde appetito, andate immediatamente dal vostro veterinario.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty