Chihuahua: longevità e 6 consigli per allungare la vita del vostro cane

Scritto da Debora Romano dott.sa Debora Romano nella categoria Cani
Chihuahua: longevità e 6 consigli per allungare la vita del vostro cane

L'aspettativa di vita dei Chihuahua è compresa fra 14 e 18 anni, con una media di 15 anni e mezzo, le femmine vivono in media 1 o 2 anni in più. Si tratta sicuramente di una media sensibilmente più alta rispetto alle altre razze canine in generale, che si attesta sui 12 anni e mezzo circa.

Ciò è dovuto a due elementi principali: i cani piccoli generalmente vivono più a lungo dei cani di dimensione più grande, inoltre il Chihuahua è una razza abbastanza sana, e la maggior parte dei problemi di salute di origine genetica non è loro fatale.

In questa guida verranno affrontate le principali cause di morte e le misure che possono essere adottate per assicurare al proprio Chihuahua una vita lunga ed in piena salute!

Cause principali di morte per i Chihuahua

Cause principali di morte per i Chihuahu

L'Università della Georgia ha condotto uno studio approfondito della durata di 20 anni su oltre 70.000 cani per documentare le principali cause di morte attraverso il quale i cani erano classificati a seconda fossero cuccioli o adulti e per razza.

Grazie a questo ampio studio, abbiamo un'ottima idea di ciò a cui il Chihuahua è predisposto geneticamente ed anche dei buoni metodi per prevenirne la morte prematura.

Cause più comuni di morte nei Chihuahua cuccioli

Nei Chihuahua di età inferiore ad un anno, le due cause principali di morte sono:

  1. Infezioni leggi sotto per ulteriori dettagli
  2. Trauma leggi sotto per ulteriori dettagli

Cause più comuni di morte nei Chihuahua adulti

Malattie cardiovascolari

Il 18,5% di Chihuahua del campione studiato era morto a causa di malattie cardiovascolari, fatto più comune nei cani anziani di età superiore ai 14 anni.

Poiché il cuore può funzionare solo per un determinato numero di anni, i cani che soccombono allo scompenso cardiaco sono spesso classificati come morenti di vecchiaia.

Questa malattia può essere inserita in 3 diverse categorie:

  1. Insufficienza cardiaca: il cuore non è in grado di pompare sangue a dovere e ciò provoca la mancanza di sangue e ossigeno necessari alla regolare circolazione sanguigna.

  2. Aritmia: si tratta di un ritmo anormale del battito cardiaco che in casi gravi può mettere in pericolo di vita il Chihuahua se causato da una diminuzione della funzione di pompaggio del cuore.

  3. Scompensi della valvola cardiaca: questa patologia include la stenosi (le valvole cardiache non sono sufficientemente aperte da permettere al sangue di fluire come dovrebbe), il rigurgito mitralico (le valvole cardiache non si chiudono correttamente ed il di conseguenza il sangue non viene filtrato correttamente) e il prolasso della valvola (la valvola si gonfia nella camera cardiaca superiore).

Trauma o shock

Il 16,8% dei Chihuahua studiati è morto a causa di un trauma. È decisamente un numero sbalorditivo che tutti i proprietari dovrebbero prendere in considerazione con molta attenzione. Le cause di morte per trauma includono l'essere stato investito da un'auto, altre volte calpestato accidentalmente, oppure cadere dall'alto fino addirittura ad essere caduto dalle braccia del proprio padrone.

È un dato decisamente scioccante, soprattutto se si considera che su 82 cani di diversa razza il Chihuahua è la settima razza che ha più probabilità di morire in questo modo. Ecco perché è ancora più importante notare che questa seconda causa di morte si può assolutamente prevenire.

Infezione

Il 10,5% dei Chihuahua adulti studiati è morto a causa di un'infezione fatale che poteva essere di diversa origine, eccone un elenco:

  • Parvovirus - Nonostante esista un vaccino per questo virus, sono ancora numerosi I cani non vaccinati che soccombono a questa malattia. Si tratta di un virus che attacca il tratto gastrointestinale e il sistema immunitario, causando vomito e diarrea e si diffonde attraverso il contatto diretto con un cane infetto oppure delle feci infette.

  • Cimurro - Come per il parvovirus esiste un vaccino anche per il cimurro, in questo caso si tratta di un'infezione altamente contagiosa del tratto respiratorio e / o gastrointestinale che si manifesta inizialmente con debolezza e tosse, progredendo si sviluppa in dissenteria, mentre nelle fasi successive, attacca il sistema nervoso centrale del cane, compreso il cervello e il midollo spinale. Spesso si verificano episodi di convulsioni e / o paralisi prima della morte del Chihuahua.

  • Leptospirosi - Esistono molti ceppi di leptospirosi, ad esempio la malattia delle zecche, e non tutti i cani che ne soffrono muoiono per questa ragione, tuttavia essa può causare danni fatali al fegato e ai reni. La maggior parte dei ceppi fatali di leptospirosi si diffondono attraverso l'urina di animali selvatici, quali il procione, le puzzole ed i ratti. I cani possono rimanere infettati bevendo acqua contaminata, sebbene il virus possa anche diffondersi annusando pozzanghere infette di urina.

  • Setticemia - Si riferisce allo shock settico che è una grave infezione nel corpo. Se non viene trattata la setticemia può causare insufficienza renale acuta, insufficienza epatica e / o sindrome da crisi respiratoria acuta e le statistiche ci rivelano purtroppo che, anche in presenza di un adeguato trattamento medico, solo il 40% circa dei cani sopravvive.

Le cause di sepsi o setticemia possono essere molteplici, tra cui l'infezione della prostata, la polmonite e l'infezione batterica del cuore; tuttavia, parlando dei Chihuahua, ciò che desta maggiore preoccupazione nei proprietari è l'infezione legata alla carie dei denti che se non trattata può diffondersi in tutto il corpo.

Come far vivere più a lungo un Chihuahua

Vaccinazioni

Un chihuahua può essere immunizzato contro le malattie che sono fatali per la sua razza, ma c'è da tener presente che non è corretto credere che un cane che trascorre la maggior parte della sua vita in un luogo domestico non abbia bisogno di vaccinazioni, infatti è sufficiente che annusi dell'urina infetta o che venga a contatto saltuariamente con un cane infetto per venirne contagiato.

Le vaccinazioni obbligatorie per i cuccioli includono quelle contro la tosse adenovirus, l'epatite, il cimurro, la parainfluenza, il parvovirus e la rabbia, mentre i vaccini opzionali sono quelli contro la leptospirosi, il coronavirus e la malattia di Lyme.

Il vaccino per la leptospirosi è raccomandato solo per i cani che hanno un'alta probabilità di predisposizione a contrarre questa malattia, perché in Chihuahua in particolare non hanno una ottima razione a questo tipo di trattamento.

Il veterinario è comunque colui in grado di valutare se sussistano le condizioni necessarie per sottoporre il cane a questo tipo di vaccinazione.

Molti Chihuahua adulti necessitano di richiami delle vaccinazioni, ma ciò non deve per forza essere effettuato annualmente poiché gli anticorpi possono vivere nel corpo del cane per diversi anni.

Potrebbe essere d'aiuto parlare con il veterinario circa la necessità di condurre dei test di routine, e questo è un metodo di grande aiuto che serve a misurare la quantità di anticorpi presenti semplicemente attraverso il prelievo di un campione di sangue. Nel caso in cui il Chihuahua sia in possesso di un numero adeguato di anticorpi, allora non avrà bisogno di una dose di richiamo; qualora invece gli anticorpi risultassero bassi, allora il richiamo sarà invece decisamente raccomandato.

La sicurezza prima di tutto

Considerato che il trauma è la seconda causa di morte per questa razza (16,8%), possiamo tranquillamente affermare che la durata della vita di un Chihuahua può essere notevolmente aumentata se vengono messe in atto misure di sicurezza e seguite scrupolosamente da tutti i componenti della famiglia.

Ecco alcuni suggerimenti per aumentare la sicurezza del Chihuahua:

  • Tenere il Chihuahua sempre al guinzaglio quando ci si trova fuori casa.

  • Utilizzare una pettorina al posto del collare, che permetterà un controllo migliore e in caso di emergenza consentirà di richiamare a sé rapidamente il cane senza creargli traumi al il collo. La pettorina è utile anche per prevenire il collasso tracheale.

  • Quando si esce di casa con il Chihuahua, osservare attentamente l'area in cui ci si muove e prestare attenzione alla presenza di cani randagi o di animali selvaggi. Per le passeggiate notturne è consigliato di indossare una luce esterna, portare con sé una torcia e rimanere sempre accanto al cane.

  • È necessario prestare sempre attenzione a tutto ciò che si trova nelle vicinanze durante la passeggiata; è cosa nota infatti che i cani randagi di grandi dimensioni siano in grado di saltare recinti alti anche due metri e la fauna selvatica spesso si intrufola agevolmente anche in terreni privati. I cani aggressivi possono essere praticamente ovunque, inclusi nel normale percorso a piedi ed al parco, in tal caso vale la pena portare con sé un fischietto o una trombetta da stadio.

  • Prestare la massima attenzione alla porta di ingresso di casa: ogni volta che si apre la porta il cane può sfuggire velocemente, pertanto è di valido aiuto educare tutti i membri della famiglia a bussare prima di entrare, in modo che qualcuno possa tenere il controllo del Chihuahua.

  • Insegnare al Chihuahua tutti i comandi di base. Nel caso di un cane che sta scappando, un "Seduto!" deciso o rumoroso o un "Vieni!" può fermarli nelle loro corse, così come impartire un comando ad hoc per impedire a un cane di attraversare la strada può benissimo evitare che il cane venga investito da un'auto.

  • Indipendentemente dall'età del Chihuahua è essenziale mettere in sicurezza la propria casa, sia che si tratti di cuccioli che di cani adulti. Un cane può mettere in bocca qualsiasi oggetto anche senza che necessariamente si tratti di un suo giocattolo semplicemente perché mosso dalla curiosità.

    È importante quindi controllare che i pavimenti di casa e tutte le aree accessibili siano sgombri da piccoli oggetti quali monete, penne e berretti, gioielli, tappi di bottiglia, fermagli, batterie e qualsiasi altro oggetto abbastanza piccolo da poter essere messo in bocca o ingoiato dal Chihuahua.

    Le piante domestiche ed i cavi elettrici non devono essere ala portata del Chihuahua.

  • Tutti i membri della famiglia dovrebbero essere consapevoli e coscienti del fatto che le dimensioni di questa razza rendano il cane facilmente calpestabile o comunque in ogni caso all'altezza del proprio piede. Per questa ragione è importante controllare sempre prima di girare gli angoli e accendere le luci di notte se il Chihuahua può girare liberamente in casa.

  • Maneggiare il Chihuahua in maniera idonea; non tenerlo mai in braccio se stai maneggiando altre cose, questa razza è un particolarmente abile a dimenarsi dalla presa umana. Ai bambini dovrebbe essere insegnato il modo corretto di prendere in braccio il cane ed ai giovani dovrebbe essere consentito di prendersi cura di un Chihuahua solo se sono in grado di gestire questo importante compito. Se ci si rende conto di stare gestendo il Chihuahua contemporaneamente ad altre cose è il caso di valutare sull'importanza di apprendere un metodo più corretto nella gestione del cane.

Cura dei denti adeguata

Poiché l'infezione è la terza causa di morte principale (10,5%) e parte di questa percentuale è riconducibile a infezioni dentali che si diffondono in tutto il corpo, è essenziale una corretta pulizia e la cura dei denti.

I controlli veterinari dovrebbero essere effettuati una volta all'anno e comprenderanno un esame completo per verificare la presenza di eventuali problemi e di una detartarizzazione se necessaria. A casa propria è possibile spazzolare i denti del proprio Chihuahua o usare uno spray dentale per aiutare a rimuovere la placca e rinfrescare l'alito.

Inoltre, offrire dei prodotti per la masticazione quotidiana può aiutare a rimuovere e prevenire l'accumulo di placca, che è il primo stadio per lo sviluppo di una carie successiva.

Dieta sana

chihuahua (alimentazione)

L'alimentazione del cane nel corso della sua vita ha un impatto diretto sulla sua salute e sebbene se nessun cane possa vivere per sempre ricordiamo che l'insufficienza cardiaca è la principale causa di morte per questa razza (18,5%)- in questo caso la dieta sana è essenziale perché manterrà il corpo, cuore incluso, nella forma migliore.

Sono da evitare le crocchette che hanno riempitivi come mais, soia e cereali, così come conservanti chimici, aromatizzanti artificiali e coloranti, sottoprodotti e carni o oli generici, mentre arricchendo la dieta del Chihuahua con antiossidanti, probiotici e omega3, si aiuterà a rafforzare il sistema immunitario.

È importante sapere che contenuto eccessivo o troppo basso di grano non è salutare per la maggior parte dei cani.

Esercizio fisico

L'esercizio fisico regolare svolge un ruolo significativo nella salute dei cani in generale. Esso aiuta a mantenere in salute il cuore, i polmoni e gli altri organi principali, favorisce il mantenimento di una buona massa muscolare e la regolare circolazione sanguigna, rinforza il sistema immunitario, aiuta a regolare il metabolismo e l'appetito ed a prevenire una serie di malattie fra cui il diabete e alcune forme di cancro.

I Chihuahua dovrebbero fare quotidianamente minimo di due passeggiate al giorno della durata di almeno 20 minuti ad un ritmo abbastanza vivace al trotto e senza un respiro affannoso. Dovrebbero anche essere inserite sessioni di recupero o altre attività cardio diverse volte alla settimana, ancor meglio quotidianamente.

Controlli veterinari regolari

chihuahua dal veterinario

È molto importante sottoporre annualmente il Chihuahua a delle visite veterinarie per i controlli di routine. I test abituali includono delle feci, un esame emocromocitometrico completo e un esame fisico che sono estremamente utili ad individuare eventuali segnali precoci di potenziali malattie future. Nel caso di un Chihuahua anziano i controlli devono essere effettuati due volte all'anno.

Debora Romano dott.sa Debora Romano

Debora Romano ha una laurea in biotecnologie veterinarie e si è specializzata nella stesura di articoli scientifici sugli animali da oltre dieci anni. È esperta in report scientifici, analisi dei dati e ricerca scientifica.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 6 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty