I 9 problemi più comuni agli occhi dei cani (come prevenirli e trattarli)

Scritto da nella categoria Cani
I 9 problemi più comuni agli occhi dei cani (come prevenirli e trattarli)

Nella maggiorparte dei casi, i problemi agli occhi di cui i cani possono soffrire sono lievi inconvenienze, ma esistono diversi disturbi che necessitano serie cure veterinarie. Sotto, alcuni dei più comuni problemi agli occhi che i cani possono rilevare e vie per prevenirli e curarli che tutti i possessori di animali dovrebbero conoscere.

1 - Infiammazione agli occhi

L'infiammazione agli occhi nei cani è abbastanza comune e solitamente è sintomo di qualche disturbo più profondo. Nella maggior parte dei casi è segno di una infezione dentro o vicino all'occhio, ma può anche essere provocata da allergie, da malattie autoimmuni o ferite. Raramente può essere segno di tumore. Alcuni sintomi comuni di questa infezione sono l'arrossamento, dolore, secrezioni e occhi tendenzialmente chiusi.

Prevenzione

Siccome questo tipo di infiammazione può essere causata da una grande varietà di cose, è veramente difficile prevenire che accada. Comunque, puoi provare a prevenire queste infezioni, particolarmente quelle fungine e parassitiche, tenendo sane le condizioni di vita del tuo cane.

Trattamenti

Il trattamento dipenderà da che tipo di infezione c'è alla base. Solitamente, consiste in balsami o gocce designate apposta al trattamento per l'infezione agli occhi e che sono da applicare direttamente sugli occhi del cane. In più, medicine prese per via orale sono spesso usate per ridurre l'infiammazione e il dolore in generale.

2 - Ulcera corneale

Le ulcere corneali sono alcune delle infezioni più comuni tra le problematiche agli occhi dei cani e solitamente non sono così serie come suonano dal nome. Queste sono delle semplici erosioni superficiali nell'occhio del cane. Compaiono solitamente dopo una ferita causata da un oggetto estraneo ma può anche essere causata da un sopracciglio, da prodotti, vestiti o pelo del cane che è finito nell'occhio, una produzione lacrimale non ottimale o una alta pressione intraoculare.

Le ulcere corneali non sono spesso visibili, per cui cerca per qualsiasi danno sulla superficie oculare se noti che il tuo cucciolo tiene spesso l'occhio chiuso o parzialmente chiuso. Quando non riesci a individuarle te stesso, porta il tuo cane dal veterinario per una diagnosi accurata.

Prevenzione

L'unica cosa che puoi fare per prevenire problemi come le ulcere corneali è cercare di mantenere il tuo cane lontano da qualsiasi possibile trauma o ferita all'occhio. Questo è fondamentale soprattutto se hai un gatto, dato che possono spesso provocare queste ulcere ferendo l'occhio del cane.

Trattamenti

Le ulcere corneali superficiali nei cani sono trattate con antibiotici locali o con balsami e gocce per gli occhi anti fungine, oltre a ciò si possono aggiungere trattamenti locali per il dolore (per esempio la atropina). In alcuni casi possono essere usati farmaci presi per via orale non steroidei e anti infiammatori (FANS).

Per ulcere più serie, il veterinario potrebbe applicare delle lenti a contatto sottili e un collare elisabettiano per mantenere l'occhio del cane al sicuro durante la guarigione. In questo caso, il cane dovrebbe essere lasciato dentro casa per evitare luci forti. Appuntamenti regolari del veterinario possono essere necessari nel caso di ulcere corneali serie dato che i trattamenti per curarle possono durare diverse settimane.

3 - Occhio a ciliegia

I cani hanno una terza palpebra e il prolasso di quella terza palpebra è detto "cherry pie", occhio a ciliegia. Questo problema è caratterizzato dal rigonfio di una massa vicino alla palpebra inferiore, che è vicino al naso del cane. L'occhio a ciliegia è uno dei problemi più comuni che i proprietari di animali riconoscono e solitamente compare nei cuccioli e nei cani fino ai due anni di età

Prevenzione

Dato che questa malattia è solitamente genetica, il che è ovvio perché alcune razze di cani, come i Bulldogs, corrono un rischio maggiore rispetto ad altre, non c'è niente che puoi fare per prevenirlo. Razze più piccole e con muso piatto sono più propense al soffrire dell'occhio a ciliegia.

Trattamenti

L'unica maniera sicura per liberarsi dell'occhio a ciliegia definitivamente è la chirurgia. Anche se esistono diverse vie per coesistere con questo problema con un massaggio leggero della palpebra con un pezzo caldo di stoffa e gocce per occhi apposite per cani, questo trattamento a casa ha successo solo se l'occhio è stato preso negli stage iniziali della infezione, e nonostante tutto potrebbe ritornare più tardi negli anni. Trattare l'occhio a ciliegia con un balsamo steroide è un'altra opzione anche se non sempre efficace.

4 - Piegamento delle palpebre (Entropion/Ectropion)

Questo stato è causato generalmente da fattori genetici. L'Entropion nei cani causa alla palpebra dell'animale di girarsi all'interno che risulta nella pressione da parte delle sopracciglia sull'occhio e che possono portare ad un'ulcera corneale (qui sopra discussa). Questo stato può essere veramente doloroso per il cane.

Lo strizzare gli occhi e una lacrimazione eccessiva sono i sintomi più evidenti di un piegamento all'interno dell'occhio della palpebra. L'Entropion è solitamente diagnosticato presto nella vita dell'animale, solitamente entro il primo anno di vita. L'ectropion è uno stato simile ma con una differenza nella direzione della palpebra, infatti tende a girarsi verso l'esterno e non verso l'interno. Il trattamento è lo stesso in ambo i casi.

Prevenzione

L'Entropion e l'Ectropion, dato che sono solitamente una condizione genetica, non si possono prevenire.

Trattamenti

Anche se esistono dei balsami da applicare localmente e gocce dedicate agli occhi dei cani che possono allievare i sintomi del piegamento all'interno della palpebra, l'unica soluzione a lungo termine è una semplice, a basso rischio, procedura chirurgia per liberarsene definitivamente.

5 - Sindrome dell'occhio secco (KCS)

La sindrome dell'occhio secco, o Keratoconjunctivitis sicca (KCS), corretto termine medico, è una dei problemi agli occhi dei cani più comuni nel quale le ghiandole lacrimali non producono abbastanza lacrime. Questo può condurre a diverse complicazioni, come le ulcere corneali, dolore e un drenaggio cronico del muco dall'occhio del cane.

La sindrome dell'occhio secco è causata nella maggiorparte dei casi da disordini autoimmuni, ma può anche essere causa di un'infezione all'orecchio medio, traumi o danni ai nervi facciali, infezioni virali o batteriche agli occhi. Può anche essere causata dall'operazione chirurgica fatta per l'occhio a ciliegia e dalla rimozione della terza palpebra. Alcuni dei sintomi includono occhi rossi, dolore, strizzamento degli occhi e il drenaggio del muco.

Prevenzione

Non esiste un modo per prevenire l'occhio secco nei cani in cui è causato da disordini autoimmuni. Comunque, puoi prevenire altre potenziali cause, come traumi all'occhio o infezioni all'orecchio tendendole pulite.

Trattamenti

La maggior parte dei casi di questa infezione sono trattati da medicazioni locali, come le lacrime artificiali. a volte può essere prescritto anche un lubrificante. È importante che gli occhi del tuo cane siano puliti prima di applicare una qualsiasi di queste medicazioni. Inoltre, in anni recenti ci sono stati avanzamenti nei trattamenti dell'occhio secco nei cani, e la chirurgia di trasposizione del dotto parotideo (PDT) mostrata in uno studio del 2009 ha dimostrato risultati eccellenti.

6 - Congiuntivite (occhio rosa)

Questo è il nome per l'infiammazione della congiuntiva, che è una membrana mucosa che serve come copertura alla palpebra del cane, ed è un'altra delle più comuni infezioni facilmente riconosciute dai possessori di cani. Dolore e malessere, così come un arrossamento, gonfiore e drenaggio rappresentano i sintomi usuali della congiuntivite nei cani.

La congiuntivite è sempre segno di qualche problema sottostante, solitamente qualcuno di quelli citati qua sopra, come infezioni, allergie e piegamento della palpebra all'interno dell'occhio.

Prevenzione

Uno studio del 2009 di AVMA mostra che il maggior fattore di rischio è il contatto con altri cani, quindi assicurati che il tuo cagnolino non entri in contatto con cani che potrebbero avere la congiuntivite. I cani randagi sono propensi ad entrare in contatto con virus che causano la congiuntivite. Inoltre, alcuni studi segnalano che castrare/sterilizzare può aiutare alla prevenzione.

Trattamenti

I trattamenti per la congiuntivite dipenderanno dalla causa sottostante. Per alcuni trattamenti base, puoi usare soluzioni saline sterili dedicate al lavaggio degli occhi per pulirli e cacciare elementi irritanti. Comunque è cruciale la giusta diagnosi del problema sottostante, per cui porta il tuo cane dal veterinario per ricevere la giusta assistenza e trattamento.

7 - Cataratta

La cataratta nei cani è il problema agli occhi meglio conosciuto tra tutti. "Cataratta" è il nome per una lente non limpida o opaca, che è collocata al centro dell'occhio del cane che diventa solitamente chiaro. La cataratta blocca la luce e impedisce che raggiungi l'occhio.

Per i cani la cataratta conduce a una visione non chiara o addirittura cecità. I sintomi più importanti sono le pupille bianche o grigie. La cataratta può occorrere per diverse cause, ma sono anche provocate da diabete, infezioni o ferite all'occhio tra le quali alcune tra quelle qui trattate. Una condizione chiamata "sclerosi lenticolare" è simile alla cataratta ma differente in quanto causata dall'invecchiamento.

Prevenzione

Oltre una prevenzione simile a quelle citate sopra, a volte una deficienza nutrizionale può solitamente causare la cataratta nei cani. Sii sicuro che il tuo cane abbia una dieta sana e ben-equilibrata. Per una scoperta preventiva sono importanti anche appuntamenti regolari da un veterinario.

Trattamenti

Quando è possibile, la prima opzione di trattamento è dedicarsi a curare le cause sottostanti che provocano la cataratta. Se il cane è generalmente sano è spesso rimossa chirurgicamente. Comunque la chirurgia è consigliata solo se la visione del cane è severamente compromessa. In casi minori, i cani si possono abituare ad una visione scarsa.

8 - Glaucoma

Il glaucoma è una condizione che interrompe il bilanciamento tra produzione e drenaggio dei fluidi negli occhi e quindi fa aumentare la pressione dell'occhio. Dolore, incremento della produzione lacrimale, rossezza, annebbiamento della cornea e pupille dilatate sono i sintomi più evidenti del glaucoma nei cani. In alcuni casi l'occhio si mostrerà evidentemente più gonfio. Il glaucoma primario è genetico, mentre quello secondario è causato da infezioni o ferite. È uno dei problemi agli occhi più seri e se lasciato incurato può portare alla cecità.

Prevenzione

Fornendo al tuo cane abbastanza antiossidanti come le vitamine E e le vitamine C, vitamina A (beta-carotene), luteina e altri può promuovere la salute generale dell'occhio e decrescere i danni in caso di una ferita o di una infezione. Evita collari stretti perché gli studi hanno dimostrato che possono aumentare la pressione intraoculare. Per una scoperta preventiva esegui esami agli occhi regolarmente.

Trattamenti

In casi gravi di glaucoma nei cani, la chirurgia è spesso la migliore e unica opzione possibile. Altrimenti viene solitamente trattato con un mix di medicine orali e topiche, similarmente ai problemi menzionati prima.

9 - Atrofia progressiva della retina (PRA)

L'atrofia progressiva della retina (PRA) è una condizione seria dell'occhio che conduce gradualmente alla cecità. La carenza di sintomi sino a quando non diventa evidente la rende uno dei problemi più difficili da individuare.

Solitamente, il primo sintomo della PRA nei cani è la cecità notturna e dopo sopraggiunge una visione povera in generale. Se noti che il tuo cucciolo inciampa spesso sulle cose, sbatte contro mobili e pareti e in generale mostra una cattiva visione, la PRA potrebbe essere la colpevole.

Prevenzione

L'atrofia progressiva della retina nei cani è un disordine genetico e non c'è modo di prevenirla. Un allevamento responsabile castra e sterilizza i cani all'età giusta che porta con sé il gene della PRA ed è l'unico modo di combattere questa condizione, specialmente considerando che in alcune razze, i cani che ereditano il gene da solo uno dei genitori non svilupperanno la PRA.

Trattamenti

Al momento non esiste un modo efficace per trattare la PRA nei cani. La gestione della condizione è l'unica opzione possibile per i proprietari di animali. La condizione in sé è dolorosa quindi i cani si adattano bene al fatto di diventare cechi.

La maggior parte dei problemi qui discussi sono trattabili facilmente. Comunque, una scoperta preventiva e una diagnosi accurata sono decisive, quindi porta regolarmente il to cane dal veterinario per delle visite appena noti qualche sintomo di problemi agli occhi. Fa tu stesso i controlli agli occhi del tuo cucciolo quando lo curi o dopo ferite e incidenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 8 persone con una media di 4.9 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty