Ceneri nel cibo per cani: a cosa servono?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Ceneri nel cibo per cani: a cosa servono?

Aggiungono davvero della cenere al cibo per cani? Probabilmente avreste già visto la parola "ceneri" stampata proprio sull'etichetta.

Ceneri gregge. Sarebbero le stesse che si trovano nel camino? Perché un produttore dovrebbe aggiungere della cenere al cibo per cani?

Che cos'è la cenere?

La cenere non è ciò che sembra nel cibo per cani. Non è un riempitivo usato per diluire la ricetta, al contrario di cosa potreste aver sentito.

La cenere è ciò che resta dopo che qualunque cibo è stato completamente incenerito. È il prodotto finale della combustione alimentare.

In altre parole, incenerendo una confezione di cibo per cani, tutti e tre i nutrienti maggiori (proteine, grassi e carboidrati) si bruciano, lasciando solo i minerali contenuti nel cibo.

I nutrienti minerali (calcio, fosforo, zinco, ferro, ecc.) formano la cenere, il residuo finale della combustione alimentare.

Le ceneri sono anche note come ceneri funerarie. Sono ciò che rimane di qualunque animale — inclusi gli umani — dopo la cremazione.

Perché la cenere può essere importante

I cuccioli di taglia grande hanno bisogno di ceneri

Le ceneri riportate sull'etichetta rappresentano il totale cumulativo di tutti i minerali presenti nel cibo.

Anche se una quantità minore può derivare da ingredienti vegetali, la maggior parte della cenere proviene dal contenuto di ossa e dai minerali aggiunti a un prodotto.

Molti di questi minerali includono calcio e fosforo.

In ogni caso, la percentuale di cenere in sé non rivela nulla. Conoscere la reale quantità di ogni minerale incluso nella percentuale sarebbe molto più utile.

Può essere importante soprattutto per:

  • Cuccioli di taglia grande in crescita
  • Cani che soffrono di malattie renali

Qual è il contenuto ottimale di ceneri nel cibo per cani?

La quantità di cenere cambia da un prodotto all'altro.

Solitamente, il contenuto medio di cenere dei cibi per cani commerciali è del 5-8% circa.

Poiché alcune aziende non riportano il contenuto di cenere sull'etichetta, si usa arbitrariamente l'8% come percentuale di riferimento per i calcoli delle tabelle.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 10 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty