Tumore della pelle del cane: le alternative naturali che funzionano

Scritto da dott. Marco Costa nella categoria Cani
Tumore della pelle del cane: le alternative naturali che funzionano

Il cancro della pelle non è solo una malattia che colpisce le persone, purtroppo aggredisce anche la pelle dei cani. Ad oggi quasi la metà di tutti i cani presenta il cancro, le svariate forme di sono in aumento, incluso il cancro della pelle.

In realtà, i tumori della pelle sono quelli più comuni nei cani.

Per questo motivo cerchiamo di saperne di più riguardo alle tipologie più comuni. Consideriamo come trattare tutto in modo naturale per aiutare il cane in tutta sicurezza.

Tipologia di cancro della pelle nel cane

Esistono diversi tipi di tumore della pelle che possono colpire il cane. Tre dei più comuni sono:

  1. Melanoma
  2. Carcinoma a cellule squamose
  3. Tumori dei mastociti

Ce ne sono altri meno comuni tra cui:

  • Istiocitoma
  • Emangiosarcoma cutaneo
  • Linfoma cutaneo

Il mio obiettivo con questo post è di aiutarti ad acquisire maggiore familiarità, sapere come agiscono nel corpo e quando è necessario somministrare cure aggressive a casa. Ecco cosa devi sapere sulle sei tipologie di tumore della pelle che i cani possono sviluppare.

Melanoma

I melanomi sono escrescenze anormali che coinvolgono melanociti - le cellule che producono pigmenti (colore). Queste cellule esistono in tutto il corpo del tuo cane, ovunque i tessuti abbiano colore. I melanomi possono essere benigni o maligni.

  • Melanomi benigni: Di solito sono meno preoccupanti dei melanomi maligni. Questo perché il rischio che si diffondano non è molto elevato. Hanno dimensioni da molto piccolo a 2,5 centimetri o più di diametro e sono di colore nero, marrone, grigio o rosso e di solito, appaiono su aree pelose della pelle del cane.

  • Melanomi maligni: Sono più aggressivi e invasivi che spesso si diffondono rapidamente in altre aree del corpo, compresi i linfonodi e i polmoni. Questo li rende una minaccia molto più grave dei melanomi benigni. Molto spesso si individuano nella bocca di un cane, intorno alle labbra o ai piedi, tra le unghie o sui cuscinetti.

Cause

Ad oggi la causa del melanoma nei cani non è chiara. Nelle persone, il melanoma è di solito causato da un danno al DNA delle cellule della pelle (specialmente dalla luce UV). Per i cani è diverso, poiché molti dei melanomi si trovano in luoghi non esposti alla luce UV. Anche la genetica sembra avere un ruolo. Le razze più a rischio includono:

  • Bracco ungherese
  • Schnauzer
  • Doberman Pinschers
  • Airedale Terrier
  • Chesapeake Bay Retriever

Carcinoma a cellule squamose

Il carcinoma a cellule squamose è un tumore che ha origine nello strato esterno della pelle. Questo strato di pelle è noto come epitelio squamoso. I carcinomi sono caratteristicamente maligni e particolarmente invasivi.

In genere il carcinoma a cellule squamose cresce rapidamente, ingrandendosi nel tempo e sono molto resistenti ai trattamenti. Può apparire come piaghe sanguinanti che non guariscono per mesi, oppure sotto forma di escrescenze dure simili a verruche di colore bianco che compaiono sulla pancia, intorno ai genitali o sulle zampe.

Cause

Come per i melanomi, la causa è da ricondursi all'esposizione prolungata alla luce solare, che danneggia le cellule. Un sistema immunitario debole può consentire a queste cellule di diventare maligne. Anche la genetica può essere un fattore.

Le razze più a rischio sono:

  • Keeshonds
  • Schnauzer standard
  • Basset Hound
  • Collie

Tumori dei mastociti

I tumori dei mastociti sono il tipo più comune di tumore della pelle del cane. Come suggerisce il nome, compaiono nei mastociti. I mastociti sono cellule immunitarie che giocano un ruolo nelle reazioni allergiche e nelle risposte infiammatorie. I mastociti contengono istamina, eparina ed enzimi per combattere gli invasori del corpo.

Questi tumori di solito si sviluppano nella pelle o anche internamente. Può variare ampiamente in dimensioni, forma, aspetto, trama e posizione, infatti, possono presentarsi come noduli isolati o come massa che aumenta di dimensioni nel tempo. Solitamente ha un colore rosso e assomiglia ad una ferita aperta. La maggior parte dei cani non presenta alcun sintomo o malattia, a parte il nodulo.

Cause

Le cause dei tumori dei mastociti nei cani non sono molto chiare. Il sole è un potenziale colpevole, ma anche la genetica sembra avere un ruolo.

I cani più a rischio sono:

  • Boxer
  • Bulldog
  • Carlini
  • Boston Terrier
  • Beagle
  • Bullmastiff
  • Bassotti
  • Schnauzer

Istiocitoma

Un istiocitoma è una crescita cutanea benigna che ha origine da una cellula di Langerhans. Le cellule di Langerhans vivono nella pelle e fanno parte del sistema immunitario. Aiutano a processare gli antigeni in arrivo e li abbinano alla migliore cellula immunitaria.

Gli istiocitomi si sviluppano spesso in cani giovani di età inferiore ai 2 anni ma molto spesso anche nei cani più anziani. Hanno una forma rotonda e spesso compaiono nella metà anteriore del corpo e raramente sulle zampe posteriori, molto spesso scompaiono da soli in 3 mesi. I cani più a rischio sono:

  • Labrador Retriever
  • Staffordshire Terrier
  • Boxers
  • Bassotti

Emangiosarcoma sottocutaneo e cutaneo

Le forme di tumore di questo tipo possono essere gestite per via topica o chirurgicamente rimossi.

Queste masse sono dermiche o sottocutanee. Le forme sottocutanee possono anche essere chiamate "ipodermiche".

Gli emangiosarcomi cutanei: sono spesso correlati all'esposizione solare che danneggia le cellule, appaiono come escrescenze rosse e rosate o nere in più aree del corpo contemporaneamente e può diffondersi internamente, quindi è importante ottenere una diagnosi precoce.

I cani più a rischio sono:

  • Cani con pelliccia bianca corta
  • Dalmata
  • Pit Bull Terrier

Gli Emangiosarcomi sottocutanei o ipodermici

Possono svilupparsi sotto la pelle dei cani o diventare escrescenze cutanee che si diffondono rapidamente in tutto il 60% del corpo e sono tra i più aggressivi. Molto spesso appaiono come una macchia di sangue rosso scuro sotto la pelle, mentre l'epidermide può sembrare normale.

È necessario rivolgersi al proprio veterinario olistico o di fiducia per evitare che si diffonda rapidamente in tutto il corpo. La chirurgia in questo caso sebbene sia rischiosa riduce notevolmente il rischio che la crescita si diffonda più profondamente nel corpo.

Il veterinario tramite la "stadiazione" determinerà l'entità del cancro e il rischio della sua diffusione e a sviluppare il miglior trattamento possibile per il tuo cane. Esistono alcuni test diagnostici che il veterinario può eseguire, tra cui:

  1. Radiografie del torace per assicurarsi che il cancro non si stia diffondendo nei polmoni;
  2. Ultrasuoni addominali, in particolare la milza poiché a questo tumore piace il tessuto della milza;
  3. Ecografia cardiaca per rilevare la presenza di tumore alla base di cuore.

In questo modo si potrà scegliere il trattamento migliore per il vostro cane.

Linfoma a cellule T o linfoma epiteliotropico cutaneo

Queste cellule tumorali possono svilupparsi in qualsiasi parte del corpo che presenta del tessuto linfatico e che include la pelle del tuo cane.

I linfomi cutanei tendenzialmente generano prurito come per un'eruzione cutanea ma a volte può portare a infezioni cutanee secondarie. Esistono tre tipi di linfomi cutanei:

  • Micosi fungoide: Questa forma prende il nome dal suo aspetto simile a un fungo ma in realtà non lo è. Può apparire sulla pelle e anche sulle gengive del tuo cane. Può creare ulcere all'interno della bocca.

  • Sindrome di Sézary: La micosi fungoide può progredire fino alla sindrome di Sézary. Questo è molto raro nei cani, ma può accadere nel 5% delle persone. Le cellule tumorali si spostano nel flusso sanguigno e creano leucemia.

  • Reticulosi pagetoide: Questi tumori tendono a rimanere sulla superficie della pelle e non si diffondono nei tessuti sottostanti. La reticulosi pagetoide e la micosi fungoide non possono essere osservate ad occhio nudo. Le presenza delle cellule possono essere confermate solamente al microscopio. Per questo motivo è necessaria una biopsia.

  • La chirurgia: La chirurgia è invasiva. Ogni volta che il cane viene operato corre dei rischi con l'anestesia, coaguli di sangue e infezioni post-operatorie. E poi l'approccio convenzionale è quello di attaccare eventuali cellule tumorali rimanenti. Questo trattamento bombarda un corpo già compromesso con veleni chimici e radiazioni.

Inoltre la ricerca suggerisce che la chirurgia nel cane può causare la diffusione del cancro. C'è anche il rischio che il chirurgo non sia in grado di rimuovere tutte le microscopiche cellule tumorali il che significa che la massa potrebbe ricrescere. Quindi qual è l'altra possibilità? Una delle cose positive dei tumori della pelle è che sono facili da raggiungere e rispondono bene alla terapia naturale.

Il cancro come malattia sistemica

Il cancro è sistemico, ciò significa che colpisce tutto il corpo. Ad esempio, se il tuo cane ha un melanoma maligno, potresti riuscire a vedere a occhio nudo il tumore stesso ma non come il cancro colpisce il resto del corpo del tuo cane. Quindi, quando scegli di rimuovere un tumore, rimuovi solo una parte del problema. Ecco perché i tumori tornano così spesso, soprattutto con il cancro della pelle.

La presenza del cancro nel tuo cane indica che il suo sistema immunitario non funziona come dovrebbe. Quindi devi aiutare tutto il corpo. Come puoi farlo?

Bisogna ridurre al minimo i vaccini e somministrare una dieta fresca ed equilibrata aggiungendo integratori che potenziano il sistema immunitario del tuo cane. Ma non solo! Dovrai utilizzare prodotti naturali per la prevenzione delle pulci e delle zecche e smettere di usare i farmaci per la filaria. Se è necessario eseguire la sterilizzazione bisognerà attendere la maturità del cane e, se possibile, eseguire una sterilizzazione che eviti la rimozione di ovaie o una vasectomia invasiva.

Anche il tuo atteggiamento nei confronti del cancro svolge un ruolo importante. Cambiare la tua prospettiva sul cancro può fare una grande differenza. Il cancro non è una condanna a morte. Le tue emozioni possono avere un impatto efficace sulla felicità e sulla salute del tuo cane.

Soluzioni naturali per il cancro della pelle del cane

Ecco le due opzioni di trattamento naturale più efficaci per il cancro della pelle del cane.

Neoplasene

Il neoplasene è una crema a base di estratto di sangue. Funziona causando l'apoptosi (morte cellulare) nelle cellule tumorali. Una volta applicate al tumore, le cellule tumorali in realtà muoiono e il tessuto alla fine si staccerà.

Aspetti positivi

La crema funziona e non è invasiva come la chirurgia. Con la chirurgia, è davvero difficile rimuovere tutte le microscopiche cellule tumorali. La crema Neoplasene aiuta il sistema immunitario a cercare i tessuti danneggiati e a distruggerli.

Aspetti negativi

è un trattamento veterinario che richiede frequenti visite dal veterinario. Poiché il tessuto canceroso si distacca, lascia un buco. Ciò significa che una corretta gestione della ferita è fondamentale in seguito. Sembra spaventoso e può anche essere doloroso per il tuo cane ed è difficile da gestire per alcuni proprietari di cani.

Curcuma

La curcuma contiene un composto chiamato curcumina, che è il suo ingrediente attivo. La curcumina possiede capacità antiossidanti, antinfiammatorie, antivirali, antibatteriche, antifungine, cicatrizzanti e antitumorali.

Sono stati fatti migliaia di studi sulla curcuma. In effetti, quasi un terzo degli studi riguarda la ricerca sul cancro. I risultati sono molto promettenti.

La curcuma uccide le cellule tumorali e impedisce che altre ne crescano, inoltre uccide solo le cellule tumorali e lascia solamente quelle sane.

L'American Cancer Society ha stabilito che: "La curcumina interferisce con lo sviluppo, la crescita e la diffusione del cancro."

Aspetti positivi

la curcuma funziona, è economica, non è dolorosa e puoi usarla per curare il cancro della pelle del cane a casa.

Aspetti negativi

la curcuma macchia le mani, i tappeti e i mobili. Se la usi, dovrai bendare il tuo cane dopo ogni applicazione.

Ecco la ricetta da seguire:

Avrai bisogno di parti uguali di polvere di curcuma organica, olio di cocco crudo (spremuto a freddo) e lecitina organica in polvere. Dovrai mescolare gli ingredienti insieme per formare una pasta e conservare in un barattolo di vetro nel frigorifero.

Ecco come usarlo:

  • Applica la pasta una volta al giorno per 7 giorni e dopo 7 giorni, lasciala in posa per 24 ore. Se noti ancora il nodulo, riapplicare per 2-5 giorni in più, fino a quando il nodulo non cade naturalmente.

Altri rimedi domestici per combattere il cancro della pelle nel cane

Quando combatti i tumori della pelle del cane non è mai una cattiva idea usare alcuni rimedi. Dopotutto, prima riesci a fermare la diffusione delle cellule tumorali, meglio è. Ti consigliamo di aggiungere anche questi rimedi domestici.

Canapa a spettro completo CBD

L'olio di CBD dalla canapa organica ha molti benefici per la salute del cane e per uccidere le cellule tumorali.

Puoi usare questo tipo di olio curativo anche per via topica per prevenire la moltiplicazione e la diffusione delle cellule tumorali. Quindi è un'ottima scelta, qualunque sia il tipo di tumore della pelle del tuo cane.

Funghi medicinali

I funghi Reishi e Trametes Versicolor sono noti trattamenti utilizzati contro il cancro in Cina e Giappone. Diverse ricerche hanno usato con successo i funghi nelle terapie contro il cancro.

Uno studio del 2012 ha utilizzato questi funghi su cani con emangiosarcoma splenico. I ricercatori hanno scoperto che "lo sviluppo o la progressione delle metastasi addominali è ritardata" nei cani che hanno ricevuto dosi più elevate.

Dare al tuo cane integratori di funghi ogni giorno può aumentare l'immunità e aiutare a combattere la crescita del cancro.

Che cosa può prescrivere il veterinario?

Se porti il ​​tuo cane dal veterinario e richiedi una alternativa al trattamento non chirurgico, potresti ricevere una prescrizione per del "fluorouracile", una crema antimetabolita topica. Questo composto impedisce alle cellule di metabolizzarsi per fermare la crescita cellulare. Il prodotto però è tossico e uccide i cani.

Le persone che usano questo farmaco dovrebbero prestare attenzione quando applicano e conservano il farmaco, poiché anche una quantità molto piccola potrebbe essere pericolosa per gli animali domestici.

Nel caso che il tuo veterinario ti offra quest'alternativa puoi rifiutarti tranquillamente e provare altri metodi come quelli che abbiamo spiegato nell'articolo.

Marco Costa
dott. Marco Costa

Marco Costa si è laureato alla facoltà UAB Barcelona, conseguendo con lode una laurea in scienze veterinarie. Ha lavorato nella pratica di piccoli animali ed equini per alcuni anni, prima di scegliere di concentrarsi esclusivamente sugli animali da compagnia. Ha sviluppato un interesse speciale per la medicina interna e l'oftalmologia.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 12 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty