Cinque consigli nutrizionali per aiutare il proprio cane a mantenere il suo peso forma, favorendone così il benessere e la salute

Scritto da nella categoria Cani
Cinque consigli nutrizionali per aiutare il proprio cane a mantenere il suo peso forma, favorendone così il benessere e la salute

L'obesità nei cani è una condizione ed un problema particolarmente diffuso in Italia, esattamente come è diffusa tra le persone, e molti esperti concordano con il fatto che in Italia la percentuale di cani in sovrappeso è indubbiamente più alta rispetto a quella dei cani che presentano un peso forma ideale secondo le loro caratteristiche fisiche. Questa patologia è talmente diffusa nel nostro paese che vedere un cane dal fisico snello e dal peso ideale che appartiene a razze che per natura sono note essere particolarmente soggette ad accumulare chili in eccesso, come il Golden Retriever ed il Carlino, è un fatto più unico che raro, tanto che appare quasi una stranezza.

Molti di coloro che hanno un cane in casa non sono nemmeno in grado di capire che il proprio amico a quattro zampe sta accumulando massa grassa ed il più delle volte riconoscono il problema solo quando il cane è già obeso e non più solo in sovrappeso non aiuta ovviamente il fatto che il più delle volte si paragonano le dimensioni del proprio cane con quelle di altri cani della medesima razza che si incontrano mentre si sta facendo una passeggiata ad esempio e che, a loro volta sono in sovrappeso o obesi.

Tuttavia, l'obesità ed il sovrappeso costituiscono un problema non indifferente per i cani che può comportare una vasta gamma di problemi di salute con il tempo, i quali possono ovviamente avere un impatto significativo sulla qualità della vita del cane oltre a ridurne notevolmente la durata.

Mettere un cane a dieta è veramente difficile. I cani sono dei veri amanti del cibo, oltre ad esserne ossessionati, e non saranno di certo loro i primi a decidere di mangiare di meno. È anche particolarmente difficile per tutti coloro che hanno un cane in casa negare del cibo o uno spuntino al proprio amico a quattro zampe quando ha fame o quando si comporta come se avesse fame, il che ovviamente peggiora ulteriormente le cose.

Far seguire al proprio cane, fin da piccolo, una dieta nutriente e bilanciata, ideale per sopperire alle sue esigenze nutrizionali offrendogli i giusti prodotti da consumare. Prendersi cura del proprio cane nel modo migliore ed addestrarlo in modo corretto accertandosi che non si abitui a ricevere più ricompense del dovuto, che vi supplichi per uno snack in più o che vada a rovistare tra i rifiuti alla ricerca di qualcosa da mangiare. Può aiutare moltissimo il vostro amico a quattro zampe a mantenere un peso ideale e sano per tutta la durata della sua vita, evitando pertanto l'accumulo di chili in eccesso che potrebbe verificarsi con l'età.

L'esercizio fisico oltre ad essere molto importante è anche parte integrante degli accorgimenti che vanno presi per prendersi cura del proprio amico a quattro zampe nel migliore dei modi aiutandolo a mantenere il suo peso forma, così come è importante anche tenere sotto controllo il suo peso corporeo ed intervenire prontamente in caso il suddetto peso dovesse subire delle variazioni rilevanti che potrebbero essere classificate come i primi sintomi di una significativa perdita di peso o di un rilevante aumento di peso. Tuttavia, delle buone abitudini alimentari ed una dieta sana e bilanciata sono di vitale importanza.

In questo articolo, vi daremo cinque consigli nutrizionali che potrete usare come punto di partenza per aiutare il vostro cane a mantenere il suo peso forma fin dalla più tenera età, favorendo così il suo benessere e la sua salute. Continuate a leggere per saperne di più.

Calcolare e misurare accuratamente la quantità di cibo assunta quotidianamente da proprio cane

Molte persone quando devono dare da mangiare al proprio amico a quattro zampe si limitano a riempire a caso la ciotola del cibo o a versare nella ciotola una quantità di cibo che, ad occhio, potrebbe sembrare appropriata, ma se dopo aver riempito una ciotola con questa "tecnica" andate a pesare effettivamente la quantità di cibo che stavate per servire al vostro cane confrontandola con gli standard dietetici previsti per un cane della stessa razza e della medesima costituzione fisica del vostro potreste rendervi conto che state dando veramente troppo da mangiare al vostro amico a quattro zampe.

Anche solo una quantità limitata di calorie in più, assunta quotidianamente, in breve tempo porta ad un accumulo di chili in eccesso nel vostro cane, pertanto assicuratevi sempre di calcolare e pesare accuratamente le porzioni di cibo che servite quotidianamente al vostro amico a quattro zampe, e non limitatevi a riempire la ciotola a caso o ad aggiungervi altro cibo quando notate che il livello, ad esempio delle crocchette, si sta abbassando.

Contare le ricompense e gli snack

Le ricompense e gli snack che date al vostro cane possono essere incorporati nella dieta che segue, ma devono essere dati con moderazione ed inseriti nel calcolo del suo fabbisogno energetico e nutrizionale quotidiano, non dati come un extra rispetto alla reale quantità di nutrienti di cui ha effettivamente bisogno. Se date al vostro cane delle ricompense o degli snack a basso contenuto calorico allora gliene potrete dare qualcuno in più, ma se siete soliti dare al vostro cane delle ricompense o degli snack ad alto contenuto calorico allora gliene potrete dare una quantità limitata al giorno, pertanto quando dovete calcolare e misurare le porzioni di cibo che il vostro cane dovrà consumare durante il giorno, considerate anche le ricompense e gli snack che gli darete nel calcolo e riducete pertanto le porzioni di cibo ad ogni pasto.

Aumentate il numero dei pasti riducendo al contempo le porzioni

Il vostro cane dovrebbe consumare almeno due o, più preferibilmente, tre pasti al giorno, ed ogni pasto deve essere caratterizzato da un'appropriata porzione di cibo che, data al momento giusto, diventa la porzione ideale per soddisfare le sue esigenze nutrizionali quotidiane. Dare da mangiare al proprio cane una volta al giorno contribuirò solo a fargli trascorrere buona parte della giornata esageratamente sazio e la restante parte della giornata eccessivamente affamato il che ovviamente non si tratta affatto di sensazioni particolarmente piacevoli per il cane, ma impone anche all'organismo di trattenere i grassi e le calorie per far fronte a quel periodo della giornata caratterizzato dall'assenza di cibo, oltre a contribuire a far assumere al cane un comportamento più ossessivo ed opportunistico nei confronti del cibo.

Dare da mangiare al proprio cane a colazione ed a cena, e se possibile anche a pranzo, contribuirà a suddividere i pasti in più porzioni consentendogli di trascorrere l'intera giornata tranquillamente senza sentire troppo i morsi della fame.

Non permettere al proprio cane di rovistare alla ricerca di cibo o di elemosinare del cibo

Un cane che rovista alla ricerca di cibo o elemosina cibo da chiunque sicuramente, oltre ad avere un pessimo comportamento tanto da risultare maleducato, non è stato addestrato in modo corretto o non è stato sufficientemente addestrato e pertanto è molto più probabile che sia in sovrappeso! Se insegnate al vostro cane, fin dalla più tenera età, che rubare, elemosinare e rovistare alla ricerca di cibo sono cose che non vanno fatte, allora non manifesterà certi atteggiamenti nemmeno in seguito, quando sarà più grande e maturo, e questo diminuirà notevolmente il rischio che possa assumere cibo che in qualche modo interferiscono o alterano la dieta sana che gli state facendo seguire, tali alimenti inoltre potrebbe anche essere dannoso per l'organismo.

Non dare al proprio cane cibo pensato per gli esseri umani oppure gli scarti del proprio piatto

cane mangia scarti alimentari

La dieta di un cane deve essere pensata e progettata appositamente per andare incontro alle sue esigenze e non composta esclusivamente o integrata in qualche modo con alimenti pensati per il consumo umano o con scarti del vostro piatto.

Versare i resti di cibo che avete nel piatto nella ciotola del vostro cane è uno dei metodi più veloci, ed al contempo facilmente evitabili, per far ingrassare il proprio cane e indubbiamente vi causerà non pochi problemi in seguito quando vi ritroverete a ridurre le porzioni di cibo che il vostro amico a quattro zampe deve consumare quotidianamente perché dovrete fargli perdere i chili in eccesso accumulati e riportarlo al suo peso forma.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 2 persone con una media di 5.0 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty