Come far dimagrire un cane sovrappeso (piano per una dieta in 30 giorni)

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Come far dimagrire un cane sovrappeso (piano per una dieta in 30 giorni)

L'obesità nei cani è un problema che sta rapidamente diventando sempre più imponente. I cani obesi hanno problemi di respirazione, diabete, artrite, e dolore alle giunture ([1]). Questo articolo tratterà dell'importanza di far perdere peso ai cani in queste condizioni, oltre che di vari modi per aiutarli a tornare al loro peso forma.

La buona notizia è che il controllo del loro peso è tutto nelle vostre mani (2). Se il vostro cane è sovrappeso, dovete sapere che ci sono due fasi: la perdita di peso e il controllo del peso. Passare a marche di cibo per cani fatte appositamente per aiutare la perdita di peso potrebbe essere necessario per ridurre la quantità di nutrienti assunta.

Al di là della diminuzione nel numero di calorie, alcuni studi hanno dimostrato che certi tipi di cibo aiutano i cani a perdere peso ([5]). Ad esempio, i cibi altamente proteici sono quelli con cui si ottiene il miglior risultato ([6]). Queste diete, unite alla diminuzione delle calorie ingerite e all'esercizio fisico, sono estremamente efficaci ([7,] [8]). Sulla base di questi e di altri studi, la guida qui proposta su come far perdere peso al vostro cane vi aiuterà ad ideare un programma passo per passo.

Come il peso eccessivo influenza la vita del vostro cane

Il corpo del cane è fatto per reggere solo un certo quantitativo di peso corporeo, ogni aumento comporta degli sforzi per gli organi e anche per il sistema scheletrico ([9]). Uno dei problemi è che spesso i proprietari di questi cani valutano nel modo sbagliato il peso e le condizioni fisiche del loro animale domestico. Studi recenti hanno dimostrato che valutazioni corrette possono aumentare la durata della vita dei cani, e portano in generale ad un migliore stato di salute per loro.

Come veterinari, abbiamo visto un aumento nel numero di animali obesi ([10,] [11]). Ho spesso a che fare con proprietari che cercano consigli su come far dimagrire il loro cane sovrappeso. La gran parte dei problemi di salute causati dall'aumento di peso sono quelli menzionati qui di seguito ([12,] [13,] [14,] [15]).

  • Diabete. Una delle condizioni più comuni nei cani sovrappeso. La produzione di insulina aumenta perché c'è un livello di glucosio più elevato nel sangue e, se il livello aumenta per un lungo arco di tempo, il pancreas (responsabile della produzione di insulina) non sarà in grado di rispondere alla richiesta e potrebbe alla fine collassare. Il risultato è il diabete.
  • Aumento della pressione sanguigna. Comune nei cani sovrappeso, come nelle persone sovrappeso. Il cuore deve lavorare più a lungo per pompare il sangue verso i tessuti ora in eccesso, il che potrebbe portare alla fine ad attacchi cardiaci.

  • Problemi durante il parto non sono così rari. I cani sovrappeso tendenzialmente hanno molto più bisogno di assistenza veterinaria durante il parto, aumentano anche le probabilità della necessità di un parto cesareo.

  • Problemi al sistema digerente. Includono costipazione e flatulenze, non sono piacevoli né per il cane né per il padrone, e sono un problema comune nei cani sovrappeso.

  • Difficoltà respiratorie. Si sviluppano con facilità dal momento che il corpo ha difficoltà a gonfiare il diaframma, bloccato dal grasso in eccesso. Ovviamente l'aumento di peso comporta anche più sforzo per il corpo, visto che i polmoni devono ora fornire più ossigeno. Il risultato di questi problemi possono essere le malattie respiratorie.

  • Danni a ossa, articolazioni e legamenti. Sono anche comuni dal momento che lo scheletro deve ora sopportare più peso rispetto a quanto dovrebbe. Studi hanno mostrato che il 25% dei cani sovrappeso soffre di pericolose complicazioni alle giunture, tra le quali l'osteoartrite.

  • I cani con problemi al cuore o ai polmoni dovuti al peso in eccesso possono anche essere soggetti alle complicazioni legate agli anestetici o alle operazioni chirurgiche svolte a causa di altri problemi di salute.

Un cane sovrappeso avrà anche una minore aspettativa di vita e va incontro al rischio di una morte improvvisa ([16]).

Articolo correlato: 6 problemi di salute dietro a un inspiegabile aumento del peso del cane

In breve, i cani obesi avranno bisogno di cure veterinarie costose, non avranno una vita attiva né tanto meno felice, non vivranno a lungo quanto gli altri cani, a meno che non si rimettano in forma.

Come faccio a valutare il peso del mio cane?

L'idea migliore è sempre domandare al veterinario un parere esperto su quale sia il peso ideale per il vostro cane; in ogni caso, come punto di partenza, potete fare riferimento alla tabella CBS (tabella delle proporzioni corporee ideali) qui riportata e fare un semplice esame voi stessi.

Indicazioni delle proporzioni corporee ideali:

Al di sotto delle condizioni ideali

Le costole, le vertebre lombari, le ossa pelviche e tutte le prominenze ossee sono evidenti anche a distanza. Non c'è traccia di grasso corporeo. Perdita evidente di massa muscolare. Sottopeso. Le costole, le vertebre lombari, le ossa pelviche sono ben evidenti, alcune prominenze ossee sono anche visibili. Perdita minima di massa muscolare.

Le costole sono percepibili al tatto e potrebbero essere visibili, assenza di grasso. Si vede la sommità delle vertebre lombari. Le ossa pelviche sono evidenti. La vita e le pieghe addominali sono anche visibili.

Condizioni ideali

Costole facilmente percepibili, pochissimo grasso a coprirle. La vita è ben visibile, si vede anche dall'alto. Pieghe addominali evidenti. Costole facilmente percepibili, pochissimo grasso a coprirle. La vita è ben visibile, si vede anche dall'alto. Pieghe addominali evidenti.

Eccessive rispetto alle condizioni ideali

Costole palpabili con giusto un po' di grasso in eccesso a coprirle. La vita si vede abbastanza dall'alto ma non è prominente. Pieghe addominali ben evidenti.

Le costole sono più difficili da individuare, sono coperte da uno spesso strato di grasso. Si vedono degli evidenti depositi di grasso nella zona lombare e alla base delle coda. La vita è assente o a malapena visibile. Pieghe addominali possono essere presenti.

Costole non percepibili sotto spessi strati di grasso, o comune si sentono solo sotto pressione elevata. Grossi depositi di grasso sull'area lombare e alla base della coda. Potrebbe essere presenta una evidente distensione addominale.

Depositi di grasso di grandi dimensioni sul torace, sulla spina dorsale e alla base della coda. Vita e pieghe addominali assenti. Depositi di grasso sul collo e sugli arti. Evidente distensione addominale.

Un cane in buone condizioni di peso-forma dovrebbe avere il corpo a forma di clessidra a partire da sotto le costole. Tastate lungo il pett, se riuscite a percepire con facilità le costole nella parte inferiore del torso, allora è evidente che non ci sia del grasso in eccesso. Dovreste essere in grado di distinguere la cassa toracica dall'addome, quest'ultimo in particolare dovrebbe essere leggermente più stretto.

Se non riuscite a sentire le costole, la vita è piatta o sempre un po' gonfia e lo stomaco tende a pendere quando cammina, allora vorrà dire che è proprio arrivato il momento di cambiare un po' lo stile di vita del vostro cane e le sue abitudini alimentari.

Alcuni studi hanno dimostrato che ci sono dei fattori che potrebbero portare il vostro cane ad essere a più alto rischio di obesità. Questi possono essere la razza, la dieta, l'età e se è stato castrato oppure no. Se il vostro cane rientra in queste categorie ad alto rischio, allora è molto importante prestare attenzione al suo benessere fisico.

Diete per la perdita di peso fatte per i cani - Da dove si comincia?

Va bene, avete capito che il vostro cane è sovrappeso, e ora che si fa? Prima di iniziare qualsiasi tipo di dieta, consultate sempre il vostro veterinario di fiducia e parlate dei vari trattamenti possibili.

Prima assicuratevi che il vostro cane non soffra di alcuna malattia che favorisca l'aumento di peso. Troppi cani vengono costretti a seguire una dieta per perdere peso e i loro padroni scoprono troppo tardi che in realtà era una malattia a farli ingrassare.

Il fabbisogno calorico giornaliero del vostro animale domestico può variare a seconda della sua età, fase di vita e attività quotidiane. Fattori come le gravidanze aumentano naturalmente il fabbisogno giornaliero. Il vostro veterinario potrà darvi i consigli più utili su come gestire l'apporto calorico per un cane in attesa.

Una volta che abbiate acquisito la consapevolezza del quantitativo di calorie di cui il vostro cane ha davvero bisogno ogni giorno, oltre che armati anche di cibo per cani per favorire la perdita di peso, tentate di conquistare una visione oggettiva del cibo che il vostro cane consumerà, dal punto di vista calorico soprattutto. Non dimenticate di inserire anche gli spuntini che gli date come ricompensa per quando si comporta bene, pur ricordando che dovrebbero costituire solo il 5% dell'apporto calorico totale durante la fase di perdita di peso.

È il momento di entrare in azione - Alcuni suggerimenti utili

Introdurre una dieta per la perdita di peso è qualcosa che deve essere fatto gradualmente e con grande attenzione. Non potete semplicemente decidere all'improvviso di dimezzare il cibo che avete dato ieri al vostro cane. Tutte le diete devono essere accompagnate anche da esercizio fisico; chi va piano va sano e va lontano, non fatelo stancare in un giorno solo per poi lasciarlo senza fare niente il resto della settimana. Qui trovate alcuni suggerimenti generali che potrebbero esservi utili:

  • Scrivete un diario dei pasti del vostro cane. Prendete nota di quanto mangia e il numero totale di calorie assunte.

    Una dieta altamente proteica è fondamentale per i cani, perciò non eliminate tutto il grasso, semplicemente riducetene la quantità. È importante ricordare che esistono diversi tipi di grassi, alcuni "buoni", altri "cattivi". L'olio di pesce, l'olio di semi di lino, i cibi con Omega 3 sono ottimi sia per gli esseri umani che per gli uomini, a differenza dei grassi idrogenati e animali che invece potrebbero essere negli spuntini preferiti del vostro cane e nei biscotti.

  • Quando possibile rimuovete i grassi dal piatto ed evitate i cibi più grassi come il maiale e l'agnello. È proprio così che vengono fatti i cibi a basso contenuto di grassi per cani. Provate a cuocere la carne prima di dargliela, così da poter eliminare quanto più grasso possibile.

  • Preparate delle alternative più salutari ai soliti biscotti e snack e teneteli sempre a portata di mano. Questi potrebbero includere la frutta, la verdura, e in generale cibo non lavorato.

Se avete più di un cane in casa potrete notare che evitare che il vostro cane rubi il cibo dall'altra ciotola sarà molto difficile, ma va assolutamente fermato. Chiaramente il problema potrebbe amplificarsi se solo uno dei vostri cani è costretto a seguire una dieta ferrea, quindi state attenti e non lasciate le ciotole piene di cibo in giro per casa.

Se avete ospiti a casa, prima del loro arrivo riducete il cibo che date al cane, è inevitabile che gli ospiti gli diano qualche spuntino o avanzo.

L'aglio, anche se non è il massimo per l'alito, non è tossico per i cani se dato in piccole quantità e li aiuterà a perdere peso in modo naturale. Provate a sbriciolare una piccola quantità di aglio nella ciotola del vostro cane, anche se è meglio non farlo tutti i giorni nel caso in cui non ci sia abituato.

I cani non sono affatto stupidi, sanno benissimo come farci sentire in colpa quando non diamo loro da mangiare. Dovrete ignorare del tutto i lamenti e gli sguardi a cui ricorrerà, tecniche che puntano alla compassione e che il vostro cane conosce molto bene. Se non prestate attenzione a questo comportamento lui capirà che insistere non serve a nulla e che dovrà calmarsi prima di ricevere alcun tipo di pasto.

Il vostro cane si abbuffa e mangia troppo velocemente? Provate a rallentarlo.

Perché non provate a spalmare il cibo su tutta la ciotola così dovrà leccare con insistenza per raccoglierlo tutto? Potreste anche provare ad utilizzare i macchinari che rilasciano il cibo a tempo ci sono molte opzioni diverse e di solito sono anche abbastanza economiche.

  • Molti cibi per cani che si trovano in commercio non hanno i nutrienti sufficienti e perciò il cane entra in un circolo di dipendenza, ne vuole sempre di più. Se il vostro si comporta in questo modo, allora potrebbe essere arrivato il momento di passare a del cibo migliore così che il vostro cane si senta più soddisfatto anche mangiando di meno.

  • Perché non ridurre la quantità di cibo già pronto e invece implementare la dieta con alternative sane e fatte in casa? Ci sono tantissime ricette online per aiutarvi a creare il pasto di cui il vostro cane ha bisogno, con inoltre la sicurezza di sapere esattamente cosa c'è al suo interno.

  • Parlate con i parenti e gli amici della dieta che state facendo seguire al vostro cane, spiegate loro di non allungargli più sotto tavolo gli avanzi di cibo.

  • Assicuratevi che non abbia accesso ai bidoni della spazzatura - se il vostro cane ha fame è molto probabile che vada a cercare qui del cibo, che però non gli farà affatto bene.

  • Ci sono molti cibi per cani che vengono presentati come "light" o "per la dieta" - leggete con attenzione la lista degli ingredienti e il numero di calorie per porzione perché non è detto che siano davvero sempre l'opzione migliore. Molti di questi alimenti fatti appositamente per le diete sostituiscono la carne con una dose maggiore di carboidrati che, anche se fanno sentire il cane pieno più velocemente, non durano a lungo e potrebbero avere l'effetto collaterale di far aumentare la quantità di feci.

Un altro modo di aiutare il cane a perdere peso è tentare di diminuire la quantità di cibo che gli date regolarmente e di aggiungere invece un po' di verdure. Le verdure fresche sono una eccellente fonte di fibre e vitamine, oltre che avere poche calorie, e aggiungeranno un po' di varietà nella dieta. Alcuni ottimi esempi sono: broccoli, mele, sedano, cetriolo, carote, banane, cereali (avena, riso integrale, miglio, serviti con un cucchiaio di olio di oliva o di sesami) e fagioli verdi.

Esercizio fisico come punto di partenza fondamentale per far perdere peso al vostro cane

Tutte le migliori diete prevedono un programma di esercizi fisici sostenibile e adatto alle esigenze e capacità del vostro cane. Limitarsi a ridurre le calorie sicuramente farà ridurre il peso, ma è anche importante in questa fase della dieta costruire tono muscolare, il che è possibile usando e rinforzando i muscoli che sono stati "in vacanza" fino ad ora, per così dire.

Leggi anche: i tanti benefici del portare il vostro cane a fare una lunga passeggiata

Se da un lato la parte della dieta strettamente legata alla quantità di cibo da assumere può essere un po' difficile da calcolare, la parte legata invece agli esercizi fisici è piacevole sia per gli esseri umani che per gli animali. Esercitarvi con il vostro cane è divertente per entrambi ed è abbastanza semplice inserire questi esercizi nella vostra routine quotidiana.

Articolo correlato: cinque ottime ragioni per mantenere in forma il vostro cane

Alcuni semplici esempi:

  • Fate un giro dell'isolato, o anche di più isolati.
  • Giocate a frisbee o lanciategli e fategli riportare un nuovo giocattolo.
  • Fategli passare un po' di tempo libero, senza guinzaglio, in un parco per cani.
  • Nuotare.
  • Tiro alla fune o altri giochi in cui deve afferrare oggetti.

Potreste anche scoprire che questi esercizi possono aiutare voi stessi a raggiungere il peso a cui aspirate. Ricordiamo che è sempre meglio consultare un professionista prima di iniziare un programma di esercizi. I cani molto in sovrappeso potrebbero aver bisogno di tempo per accumulare l'energia e la forza necessaria per resistere in delle attività fisiche rigorose e continuative. Proprio come gli esseri umani, il vostro cane sarà esausto dopo i primi giorni di esercizi, ma non perdetevi d'animo, con il tempo diventerà più forte e sarà in grado di muoversi più a lungo.

Come far dimagrire un cane sovrappeso - Piano in 30 giorni

cane in sovrappeso

Il giorno è arrivato. Non esiste momento migliore per iniziare a muoversi e dare un taglio al cibo in eccesso! Non si sottolinea mai abbastanza l'importanza di consultare un veterinario prima di lanciarsi in questo piano. Perciò, se possibile, prenotate un appuntamento per far fare un check-up completo al vostro cane, parlate delle varie opzioni per la perdita di peso e domandate i suggerimenti e consigli che meglio possano adattarsi alle vostre esigenze.


Prima settimana

camminata con i cani

Determinate quale sia il fabbisogno calorico giornaliero ideale per il vostro cane. Se non riuscite a consultare un veterinario, la formula qui riportata potrebbe esservi utile (valori riportati in kg).

Dividete il peso del vostro cane di 2.2, dopo moltiplicate il risultato per 30 e aggiungete 70 [(kg/2.2)x30]+70

Questo vi darà un'idea generale di quanto dovrebbe mangiare il vostro cane, soprattutto se è abituato a stare in casa e a non fare alcuni tipo di attività. Questa formula è comunque generale e indicativa perché le necessità metaboliche di ogni animale variano a seconda dei casi.

Prendente il vostro nuovo diario e calcolate le calorie che il cane assume in un giorno (prima dell'inizio della dieta). La gran parte dei cibi di qualità per cani presentano una tabella nutrizionale dettagliata sulla busta o sulla lattina. Se date da mangiare cibo secco o in lattina potrete misurare l'apporto calorico molto facilmente, anche se è importante notare che gran parte di questi cibi sono pesati usando misurini da 226 gr circa, assicuratevi di fare lo stesso.

Se gli date da mangiare sia cibo comprato che fatto in casa, dovrete consultare le tabelle nutrizionali o libri che possano fornirvi le indicazioni sulle calorie degli ingredienti che inserite in queste ricette e aggiungete il totale a ciò che servite per ogni porzione. Consultate le tabelle con gli apporti calorici per vedere quante ne comprendano la verdura e la frutta più comuni.

Confrontate l'apporto calorico consumato dal vostro cane fino a questo momento con ciò di cui ha davvero bisogno. Cercate di capire quali parti è davvero il caso di diminuire.

Iniziate riducendo l'apporto giornaliero dato al vostro cane solo del 25%. Dopo diminuitelo ogni due o tre giorni del 10% (continuate così fino a che non vedete una perdita di peso di almeno l'1% a settimana). Non fate tagli drastici all'improvviso; ciò a cui puntiamo è una perdita di peso graduale e che il cane è in grado di sostenere, non una perdita di peso massiccia e improvvisa che può essere recuperata velocemente.

Potrebbe esservi più semplice creare un menu per tutta la settimana - una lista di cosa il vostro cane mangerà ogni giorno - e non dimenticate di aggiungere anche gli spuntini extra. Questi comunque dovrebbero comprendere solo il 3-4% dell'apporto giornaliero, e non necessariamente devono essere del cibo; che ne dite di un nuovo giocattolo?

Create un piano di esercizi fisici insieme al piano alimentare. Includete esercizi diversi ogni giorno. Proprio come le persone, se il vostro animale domestico non è abituato ad esercizi fisici regolari, gli ci vorrà un po' di tempo per abituarsi, perciò iniziate piano piano e poi aumentate lo sforzo nel tempo. Un esempio di esercizi per la prima settimana può essere questo:

  • Lunedì. 20 minuti di camminata leggera
  • Martedì. 15 minuti di gioco con la palla
  • Mercoledì. 15 minuti di camminata veloce
  • Giovedì. 25 minuti di tempo libero nel parco per cani
  • Venerdì. Tiro alla fune o frisbee per tanto tempo quanto è in grado di resistere
  • Sabato. 25 minuti di camminata veloce
  • Domenica. Giorno di riposo

Il termine "camminata veloce" significa una camminata a passo svelto, senza fermarsi ad aspettare che il cane marchi il territorio o annusi gli odori dell'ambiente. Tenete il guinzaglio fermo vicino a voi e usate comandi come "vieni" o "zampa" se il vostro animale ha voglia di provare e fermarsi.

Il vostro cane deve comprendere che voi avete un compito ben preciso e che questa non è la semplice passeggiata a cui l'avete abituato nel passato. Se rifiuta di cooperare riportatelo a casa, ignoratelo per un certo lasso di tempo e poi provate di nuovo dopo qualche giorno. Non stressate troppo i cani anziani o con salute precaria è sempre meglio consultare un veterinario in queste circostanze.


Seconda settimana

Ora come ora la fase di adattamento dovrebbe essere terminata e il vostro cane dovrebbe essere entrato a pieno regime nella nuova dieta ed aver accettato il nuovo programma di esercizi. Ricordatevi di pesarlo e segnare i progressi. La perdita di peso ideale per il vostro cane è dell'1% a settimana, tuttavia se i miglioramenti non sono così marcati non dimenticate che sta seguendo la dieta da meno di una settimana.

Prendetevi il tempo per creare un menu e degli esercizi all'inizio della settimana; vi risparmierà dalla frustrazione di calcolare giornalmente tutte le calorie e gli esercizi.

A seconda della vostra routine, potrebbe esservi più semplice spezzettare i pasti principali in tanti pasti minori. Prendete nota del fatto che dargli porzioni più piccole ma più spesso nel tempo potrebbe essere anche più soddisfacente e aiutarlo ad eliminare ogni desiderio di andare a cercare cibo dove non dovrebbe.

Portate via la ciotola del cibo dopo 30 minuti e buttate le porzioni che non ha mangiato. Se lasciate la ciotola in giro lo incoraggiate a mangiare per tutto il giorno piuttosto che in momenti specifici della giornata come invece dovrebbe.

Tentate di unire qualche esercizio fisico nella routine dei pasti. Posizionate la ciotola sempre in luoghi diversi o, se il vostro cane vive dentro casa, magari in cima alle scale. Dovreste cercare sempre nuove idee perché i cani sovrappeso sono molto furbi, se il cibo si sposta su per le scale, lo faranno anche loro pur di mangiare!

Ricordate che il vostro cane avrà bisogno di più amore e affetto mentre segue questa dieta ferrea. Qualche coccola in più o un massaggio lo aiuterà a rassicurarlo che gli volete ancora bene e che non avete perso interesse nonostante i pasti ristretti e la mancanza di spuntini.

Continuate a lavorare al programma di esercizi. Se sarete costanti, i primi risultati dovrebbe essere visibili già ora: ormai dovrebbe essere già un po' più forte e resistente e magari anche voi ne state già sentendo gli effetti benefici! Portatelo a nuotare questa settimana, tempo permettendo. È un ottimo modo per rinforzare e tonificare i muscoli del corpo.


Terza settimana

È questo il momento in cui dovreste iniziare a vedere i primi veri cambiamenti. Con costante esercizio e una dieta sana il vostro cane dovrebbe ormai essere più attivo, più energico ed aver perso quella ciccia che proprio non andava bene. Prendetevi il tempo necessario per appuntare tutti questi cambiamenti sul vostro diario e scattate foto del vostro cane da aggiungervi.

Per quanto questi cambiamenti siano entusiasmanti, non date al vostro cane degli spuntini extra solo perché si sta comportando bene. Ricordate, amate il vostro cane e dovete fare il meglio per lui, quindi non rovinate tutto ora! Prendetevi tutto il tempo per stabilire il menu della settimana e il programma di esercizi e attenetevi a questo. Ora dovrebbe essere tutto più naturale, regolate la vostra routine intorno a queste nuove attività.


Quarta settimana

correre insieme al cane

Assaporate i risultati di tutti i vostri sforzi. Aggiornate il diario, scattate nuove foto. Condividete i vostri risultati con gli amici e la famiglia, coccolatelo ancora più del solito e fategli fare la sua attività preferita. Il vostro cane ormai dovrebbe stare molto meglio, più magro e in generale più in salute.

Se il vostro cane ha raggiunto il peso ideale dovrete ora ideare una dieta che lo aiuti a mantenere il peso forma. Parlatene con il veterinario perché le diete di mantenimento devono essere create su misura e cambiano moltissimo a seconda del cane.

Si tende a rinunciare man a mano agli esercizi una vola che il peso forma è stato raggiunto, ma questo è un errore che dovrete stare attenti a non commettere. Continuate a farli, ormai il vostro cane vi si è abituato e sicuramente non vede l'ora di andare, perciò non rinunciatevi. È pur sempre una attività fondamentale per loro, potreste trasformarla in un'attività di famiglia per passare il tempo insieme.

Non perdetevi d'animo se non raggiunge il peso che vi siete prefissati in un solo mese. Pensate a quanto tempo ha impiegato il vostro cane a diventare sovrappeso e accettate che potrebbe volerci molto tempo e attenzione a fargli perdere il peso accumulato.

"Roma non è stata costruita in un giorno solo". È un modo di dire che si può applicare benissimo anche alle diete. Andate avanti, con fermezza. Non è facile vedere i miglioramenti giornalieri quando passate tutto il tempo con il vostro cane, ma se vi guardate indietro di una settimana o di un mese potrete apprezzare i cambiamenti.

I vostri sforzi saranno ben ricompensati se pensate agli anni in più che state dando al vostro cane, senza dimenticare il miglioramento delle qualità di vita. Al di là del dolore e della fame, state salvando il vostro cane e voi stessi dalle costose spese mediche e medicine che altrimenti sareste costretti ad affrontare!

Tutto si riduce a quanto amate il vostro cane. Se lo amate ve ne prenderete cura nel modo migliore per lui, non soddisfacendo ogni loro capriccio e volere e viziandolo con spuntini inutili e non salutari.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 9 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty