21 Sintomi da Non Ignorare nel Vostro Cane

Scritto da nella categoria Cani - 4 commenti
21 Sintomi da Non Ignorare nel Vostro Cane

Ci sono diversi sintomi che non dovrebbero mai essere ignorati nel vostro cane. Un sintomo è definito come un qualsiasi tipo di problema che indica la presenza di una malattia e può essere il primo indizio per capire se la salute del vostro cane è a rischio. Ecco una lista di 21 sintomi che non dovreste mai ignorare se individuati nel vostro cane!

1. Agitazione e irrequietezza

Nei cani, l’agitazione e l’irrequietezza possono indicare dolore, disagio o un forte stress. Questi sintomi possono essere associati ad una condizione chiamata “torsione dello stomaco” che provoca il ripiegamento dello stomaco su sé stesso e una progressiva ostruzione. La torsione dello stomaco è fatale ed è più frequente nelle razze di taglia grande e nei cani con un torace stretto.

2. Conati di vomito

Quando un cane cerca di vomitare senza espellere alcuna sostanza si parla di conati di vomito, un altro sintomo frequente della torsione dello stomaco. Nel caso in cui il vostro cane ne soffra, chiamate immediatamente il veterinario.

3. Collasso o svenimento

Il collasso acuto è un’improvvisa perdita di forza che provoca in un cane la caduta e l’incapacità di rialzarsi. Alcuni cani che collassano improvvisamente perdono anche i sensi. In questi casi si parla di svenimento o sincope. Alcuni cani si riprendono molto rapidamente e sembrano perfettamente normali dopo pochi secondi o minuti dal collasso, mentre altri restano nella condizione di collasso finché non vengono aiutati. Tutte le cause di collasso o svenimento sono serie e non devono essere ignorate. In caso di collasso contattate il vostro veterinario immediatamente.

4. Digiuno o perdita di appetito

L’anoressia è un termine utilizzato per descrivere la condizione in cui un animale perde l’appetito, ovvero non vuole o non riesce a mangiare. Ci sono diverse cause per la perdita di appetito e sono spesso il primo indizio di una malattia. Indipendentemente dalla causa, la perdita di appetito può avere un serio impatto sulla salute di un animale se persiste per oltre 24 ore. Gli animali più piccoli di 6 mesi sono particolarmente propensi ai problemi causati dalla perdita di appetito.

Vi consigliamo di leggere anche l’articolo sul cosa fare quando il vostro cane smette di mangiare.

5. Perdita di peso

La perdita di peso è una condizione fisica dovuta ad un bilancio calorico negativo. Di solito avviene quando il corpo utilizza o espelle più nutrienti fondamentali di quanti ne riesca ad assimilare. In sostanza, una parte delle calorie viene bruciata ed un’altra viene assimilata. La perdita di peso è considerata clinicamente rilevante quando supera il 10% del peso normale e quando non è associata a perdita di fluidi. Le cause della perdita di peso sono molteplici, alcune delle quali possono essere davvero serie.

6. Problemi respiratori

La difficoltà a respirare, detta anche “dispnea”, può presentarsi come respiro affannoso o mancanza d’aria. Questa condizione può verificarsi in qualunque momento del processo respirativi, durante l’inspirazione o durante l’espirazione. Quando il vostro cane ha problemi a respirare, potrebbe non essere in grado di portare abbastanza ossigeno ai tessuti. Inoltre, se soffre di insufficienza cardiaca, potrebbe non essere in grado di pompare abbastanza sangue nei muscoli e nei tessuti. La dispnea è solitamente associata all’accumulo di liquidi (edema) nei polmoni o nella cavità toracica (versamento pleurico). Questi liquidi possono causare mancanza d’aria e tosse. Si tratta di un sintomo davvero serio e dovrebbe essere visitato il prima possibile.

7. Arrossamento degli occhi

L’arrossamento degli occhi è un segno generico di infiammazione o infezione. Può presentarsi insieme a diverse malattie incluse quelle che interessano certe parti dell’occhio come le palpebre esterne, la terza palpebra (membrana nittitante), la congiuntiva, la cornea o la sclera. Può inoltre manifestarsi insieme ad infiammazioni delle strutture interne dell’occhio, glaucoma (alta pressione all’interno dell’occhio) o certe malattie dell’orbita oculare. L’arrossamento può interessare uno o entrambi gli occhi, in base a quale sia la causa. Alcune tra le possibili cause possono essere gravi e causare cecità permanente.

8. Itterizia

L’itterizia, altrimenti detta ittero, indica la colorazione giallastra assunta dai tessuti in tutto il corpo dovuta ad elevati livelli di bilirubina, una sostanza prodotta dalla rottura dei globuli rossi. Le cause sono molte, ma in ogni caso l’itterizia è considerata anormale e grave nei cani.

9. Ritenzione urinaria

La ritenzione urinaria è una condizione in cui il processo di minzione (espulsione dell’urina) risulta più frequente, difficoltoso e accompagnato da sforzi e da disagio. Il disagio può manifestarsi in un cane anche con guaiti, eccessive leccate nelle zone urogenitali e ripetute occhiate verso l’area interessata. Ci sono diverse cause interne. Alcune di queste cause, se non trattate, possono risultare fatali nell’arco di 36 ore.

10. Eccessivo bere e urinare

Questi segni sono di solito i primi segni di malattie come l’insufficienza renale, il diabete mellito, problemi della tiroide, infezione uterina (piometra) e molte altre. I cani di solito assumono da 40 a 80 millimetri d’acqua per chilogrammo di peso al giorno, oppure una o due ciotole per un cane di stazza media. Se ritenete che il vostro cane stia bevendo troppo, fatelo visitare dal veterinario.

11. Febbre

La febbre è definita come un anormale aumento della temperatura corporea causato dall’organismo stesso. Si ipotizza che la febbre sia un modo per combattere le infezioni. L’organismo disattiva l’area del cervello che controlla la temperatura corporea in modo da provocare un aumento di temperatura, probabilmente in risposta ad un’invasione nell’organismo da parte di corpi estranei come batteri o virus. La temperatura media di un cane varia dai 38 ai 39 gradi Celsius. Se la temperatura del vostro cane è troppo alta, chiamate il veterinario.

12. Convulsioni

Una convulsione è causata dall’improvvisa attivazione di un numero eccessivo di nervi nel cervello. In base all’intensità della convulsione il cane può avere uno sguardo perso nel vuoto o uno spasmo in una parte della faccia, ma può anche arrivare a cadere su un lato abbaiando e sbattendo i denti, urinando, defecando e agitando le zampe in modo incontrollato. Una convulsione può durare da qualche secondo a qualche minuto. Le convulsioni non sono una malattia, sono il sintomo di un disturbo neurologico. Possono essere causate da diversi disturbi come l’epilessia, le tossine o i tumori.

13. Lividi ed Emorragie

Lividi ed emorragie anomali compaiono quando vi è un disturbo dell’emostasi, ovvero della coagulazione del sangue. I disturbi della coagulazione sono detti coagulopatie, perché rappresentano l’incapacità del sangue di coagulare. Le emorragie dovute ai disturbi della coagulazione possono manifestarsi nella pelle, nella membrana mucosa e in vari organi interni, tessuti o cavità del corpo. Gli effetti di queste emorragie possono essere più o meno gravi in base alla quantità di sangue perso.

14. Tosse

La tosse è un comunissimo riflesso protettivo che rimuove secrezioni e materiale estraneo dalla gola, dalla laringe, dalle vie respiratorie e protegge i polmoni dall’aspirazione di tali corpi estranei. Colpisce il sistema respiratorio compromettendo l’abilità di respirare correttamente. Le cause più comuni sono ostruzioni della trachea, bronchite, polmonite, filaria, tumori ai polmoni, tracheobronchite canina contagiosa e insufficienza cardiaca. Alcune tra queste cause sono fatali e tutti gli animali affetti da tosse dovrebbero essere visitati da un veterinario.

15. Addome gonfio o dilatato

La dilatazione dell’addome è un ingrandimento anormale della cavità addominale. Questo termine indica di solito un allargamento dovuto a cause diverse dalla semplice obesità. Una possibile causa di dilatazione addominale è un eccessivo accumulo di fluidi. Un’altra causa è l’ampliamento di un qualsiasi organo addominale come fegato, reni e milza. L’allargamento dello stomaco causato da aria (“gonfiore”) o liquidi, o la distensione dell’utero (grembo) durante la gravidanza, può provocare la distensione addominale. La pressione esercitata dall’addome sul torace può rendere la respirazione più difficile mentre la pressione all’interno dell’addome può ridurre l’appetito. NOTA: È importante riconoscere la distensione addominale perché può essere sintomo di malattie potenzialmente fatali e deve essere analizzata a fondo.

16. Diarrea sanguinolenta

La presenza di sangue nelle feci può presentarsi come “melena”, che rende le feci nerastre e untuose e indica la presenza di sangue digerito nelle feci, oppure come “rettorragia”, se il sangue è fresco. Nel caso di emorragie nel colon o nel retto il sangue assume un colore rosso vivo. La diarrea sanguinolenta dovrebbe essere visitata da un veterinario il prima possibile.

17. Sangue nelle urine

L’ematuria è la presenza di globuli rossi nelle urine. Può essere sia macroscopica (visibile ad occhio nudo) che microscopica. Ci sono diverse cause possibili, tra le quali infezioni batteriche, cancro, calcoli nel tratto urinario.

18. Ferite da morso

Le ferite da morso sono quasi sempre il risultato di uno scontro o di un gioco aggressivo tra due animali. Le ferite da morso, che possono presentarsi sottoforma di piccole punture nella pelle, possono in verità essere molto estese. Se il dente penetra la pelle, può causare gravi danni ai tessuti sottostanti senza danni allo strato di pelle superiore. Alcune ferite possono quindi apparire meno gravi anche se in realtà rappresentano una minaccia che può rivelarsi fatale, in base a dove il cane è stato morso. Tutte le ferite da morso richiedono l’attenzione del veterinario.

19. Vomito sanguigno

Il vomito sanguigno (ematemesi) può contenere sangue fresco, che è rosso acceso, o sangue parzialmente digerito, che ha invece un colore marrone scuro. Le cause del vomito sanguigno sono molte e gli effetti negli animali sono molto vari. Alcuni sono lievi o disturbi minori, mentre altri possono essere gravi o addirittura fatali.

20. Letargia o debolezza

La letargia è una condizione caratterizzata da sonnolenza, inattività o indifferenza in cui vi è un rallentamento dei riflessi agli stimoli esterni come i riflessi uditivi, visivi e tattili. La letargia è un segno generico associato a molti possibili disturbi sistemici interni. Gli effetti potrebbero essere lievi o persino assenti nell’individuo affetto, tuttavia la sua presenza può indicare disturbi gravi o fatali. Una condizione di letargia che persiste più di un giorno non dovrebbe essere ignorata, ma anzi fatta controllare.

21. Gengive pallide

Gengive o membrane mucose pallide possono indicare perdite di sangue o “shock”. Le possibili cause sia di perdite di sangue che di shock sono fatali e devono quindi essere diagnosticate immediatamente.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 194 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

4 Commenti

  1. Stefy

    Aiuto! Il mio cane quattro giorni fa è stato morso da un cane molto più grande. L'ho portato dalla veterinaria che non ha trovato problemi gravissimi il fatto è che dal lato dov è stato morso gli si è creata una palla gonfia al tatto sembra solo aria. Aveva una macchia di sangue su tutto lo stomaco oggi pomeriggio era già sparita ed ha fatto la pipì con sangue! Non so che fare!! Sono preoccupata! Devo cambiare veterinario?
  2. Romina

    Il mio cucciolo di soli 5anni è morto per asfissia soffriva di collasso tracheale malgrado gli dessi i suoi farmaci tefamin e cortisone gli è venuta una crisi respiratoria, ho kiamato vari veterinari mi hanno detto di dargli il cortisone, ho kiamato una clinica e mi han detto ha bisogno di ossigeno ma mi hanno anke detto ke nn poteva sopportare un viaggio in macchina, quindi mi kiedo può morire così all improvviso....? Non me ne fa io una ragione
  3. Paolo Rossini

    Il mio cane alle 3 di stanotte ha cominciato a faticare a respirare poi verso le 5 di mattina ha fatto 3 pipì a dosso fra tempo cercava di vomitare ma nulla debolezza e occhi rossi .non vedo l'ora che apre la clinica veterinaria.
  4. Federica

    Salve , per favore, vorrei dei consigli,sono disperata. Il mio cane,Luna, ha 12 anni,peso .28 kg Il mio cane soffre di bronchite,per la quale già stiamo agendo in base alle indicazioni del veterinario. Però ora ha dei sintomi strani,che il veterinario ha inquadrato come Addison. Gengive bianche,letargia e apatia, sopratutto se coricata. Mangia soltanto sotto insistenza e se imboccata. Avete consigli? Sono disperata,fino al giorno prima stava bene,era sempre allegra.....il cambiamento caratteriale è stato repentino,da un giorno all'altro.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty