Il vostro cane ha un'infezione al tratto urinario? Ecco i sintomi

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
Il vostro cane ha un'infezione al tratto urinario? Ecco i sintomi

Avete mai avuto un'infezione alla vescica? Chiunque l'abbia avuta, conosce la dolorosa sensazione di dover andare urgentemente al bagno per poche gocce di urina. Chiamate il dottore, descrivete i sintomi, vi vengono prescritti degli antibiotici e così finisce tutto.

Non è così semplice con i cani. I calcoli e le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono comuni nei cani. Poiché queste malattie possono essere dolorose, è importante sapere quali sintomi cercare.

Segni di problemi alle vie urinarie

Quando i cani hanno un'IVU, potrebbero avere problemi a urinare, potrebbe risultare doloroso e potrebbe comparire del sangue nelle urine.

Un altro possibile segno di un problema alla vescica è l'infrazione dell'addestramento. Potreste non sapere che c'è del sangue nelle urine del vostro cane finché non vedete una macchia rosata sul tappeto dove il cane non è riuscito a contenersi. O potreste notare che quando non ci siete, il vostro cane, solitamente ben educato, urina vicino alla porta o produce molta urina. Stare molto attenti alle abitudini urinarie del cane aiuta, così noterete subito se si sforza o ha bisogno di più tempo del solito per urinare.

infezione al tratto urinario del cane

Portate il vostro cane dal veterinario se notate i seguenti sintomi:

  • Urinare spesso
  • Infrangere l'addestramento
  • Sangue nelle urine
  • Perdite di urina
  • Pianto durante la minzione
  • Sforzarsi per urinare
  • Leccare frequentemente o ossessivamente l'area genitale.

Determinare la causa

Per la diagnosi, il veterinario dovrà analizzare un campione di urine alla ricerca di globuli bianchi, che segnalano un'infezione, o cristalli, che possono indicare la presenza di calcoli nelle vie urinarie. L'analisi delle urine è un buon punto di partenza, ma la coltura delle urine - prendere un campione e lasciare che i batteri crescano - permette di sapere con certezza se c'è un'infezione e identificare il batterio responsabile. Solitamente sono necessari alcuni giorni per avere i risultati di una coltura urinaria.

Senza una coltura, il veterinario non può sapere se è necessario un antibiotico o quale prescrivere. Poiché esiste il rischio di sviluppare dei batteri resistenti agli antibiotici, non devono essere prescritti se non sono assolutamente necessari e si conosce esattamente quale batterio colpire.

Una coltura ci dirà anche altre cose su quale possa essere la causa del problema. Infatti, arrivare all'uretra maschile è una faticaccia per i batteri. È per questo che non ci sono molte infezioni alla vescica nei maschi, perciò quando ce n'è una significa che la situazione potrebbe essere seria, come un'infezione ai reni, alla prostata o calcoli che stanno colpendo il tratto urinario.

I cani possono sviluppare diversi tipi di calcoli del tratto urinario. Comunemente vediamo i calcoli di struvite, che spesso si formano in congiunzione con le infezioni della vescica. Esistono anche calcoli di ossalato di calcio, qualunque cane può svilupparli, ma le razze di taglia piccola come Shih Tzu, Lhasa Apso e Yorkshire Terrier sembrano avere una predisposizione per questi calcoli, come anche gli Schnauzer nani e i Bichon Frise.

È nota la predisposizione di alcune razze per dei tipi di calcoli. I maschi di Dalmata sono predisposti ai calcoli di urato e i Levrieri scozzesi, alcuni bassotti e Bulldog potrebbero sviluppare dei calcoli di cistina.

Se si sospetta la presenza di calcoli nella vescica, le analisi del sangue e le radiografie possono aiutare nell'ottenere una diagnosi. A volte, però, i calcoli sono difficili da trovare. Per questo ci sono delle procedure più sofisticate come radiografie a contrasto, ecografia o cistoscopia, che permettono di dare un'occhiata all'interno dell'uretra e della vescica.

Una corretta diagnosi è importante. Non si può supporre che un cane abbia un certo tipo d'infezione urinaria e non vedere il vero problema.

Trattamento e prevenzione

Una volta raggiunta una diagnosi, si può prescrivere l'antibiotico specifico per l'infezione o raccomandare una dieta speciale per eliminare i calcoli. A volte sono necessari entrambi gli approcci. Ad esempio, i calcoli di struvite solitamente si dissolvono con la dieta giusta e gli antibiotici potrebbero essere necessari per curare la conseguente infezione del tratto urinario.

Potete fare qualcosa per prevenire le IVU o i calcoli nei vostri cani? Non è una soluzione miracolosa, ma raccomando sempre una fontanella per i cani. Dell'acqua in più nel corpo del vostro cane non è mai una cattiva idea. Molti animali sono attratti dall'acqua corrente, quindi una fontana potrebbe incoraggiare un cane a bere di più. E per alcuni tipi di calcoli, vorrete che il vostro cane beva molta acqua e urini spesso, poiché laverà via i cristalli prima che possano aggregarsi e trasformarsi in calcoli.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 12 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty