La giusta alimentazione per un cane che soffre di malattie del fegato

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Cani
La giusta alimentazione per un cane che soffre di malattie del fegato

Ultimamente ho ricevuto molte email da padroni di cani con problemi al fegato, a cui hanno consigliato diete a basso contenuto proteico. È importante chiarire una cosa, le proteine non sono un pericolo per il fegato, al contrario, sono essenziali per un funzionamento corretto dell'organo. È invece l’ammoniaca, che le proteine producono, a causare problemi ai cani affetti da malattie epatiche croniche allo stadio terminale o ai cani affetti da shunt portosistemico.

Quando il fegato non riesce a funzionare come dovrebbe o è presente uno shunt, l'ammoniaca entra in circolo nel corpo e può causare problemi. Perciò è importante sapere quali proteine producono la minor quantità di ammoniaca.

I cani con problemi lievi al fegato, possono seguire una dieta casalinga o BARF; tuttavia il contenuto di grasso deve essere ridotto.

Una delle principali funzioni del fegato è quella di degradare i grassi e un fegato che ha dei problemi può avere difficoltà a svolgere questa azione, perciò una dieta a basso contenuto di grassi è la scelta migliore.

La qualità delle proteine è importante per la salute del fegato. Dare proteine di bassa qualità o troppe poche proteine, può causare danni all'organo in questione. Le proteine animali contengono la giusta quantità di amminoacidi, di cui il cane ha bisogno per rimanere in salute. Le proteine vegetali, contenute nei cereali e nelle risorse vegetali, mancano di alcuni amminoacidi che sono fondamentali per la salute e la riparazione del fegato. Le proteine animali aiutano il fegato a rimanere sano e a rigenerarsi.

cibo per cani con malattie epatiche

Le proteine che producono la minor quantità di ammoniaca sono: uova e latticini (yogurt e fiocchi di latte). Pesce e pollo producono anche loro una quantità bassa di ammoniaca. Le carni rosse, invece, sembrano essere quelle che ne producono di più. Tuttavia, come già detto in precedenza, la quantità di ammoniaca prodotta dalle proteine, non è l'unico dei problemi nei cani affetti da patologie epatiche croniche o shunt.

I carboidrati complessicontribuiscono nell'alimentazione del cane con la fibra solubile, che aiuta l'organismo ad assorbire l’ammoniaca e a ridurre i rifiuti azotati. Alcuni carboidrati, come i fiocchi d'avena, contengono più fibra solubile di altri. I carboidrati che contengono maggior fibra solubile sono consigliati nelle diete epatiche.

I grassi sono importantiper quanto riguarda l'energia e le calorie. Nonostante la loro importanza però, questi vengono elaborati dal fegato, ed è per questo che ai cani affetti da malattie epatiche una dieta ricca di grassi potrebbe portare ulteriore dolore. Tenendo conto di questo fatto, è importante dare da mangiare al cane solo grassi altamente digeribili e in quantità ridotta.

Riassumendo possiamo dire che, ai cani affetti da insufficienza epatica cronica o con problemi di shunt, deve essere dato loro solo: cibo di alta qualità, proteine animali che producono una quantità bassa di ammoniaca, carboidrati complessi ricchi di fibra solubile e una quantità ridotta di grassi.

I cani che sono affetti da malattie epatiche di moderata gravità, possono mangiare cibi preparati in casa o carne cruda, facendo però attenzione a ridurre il contenuto di grassi nella loro dieta. Puoi facilmente ridurre la quantità di grassi dando loro yogurt a basso contenuto di grassi o senza grassi e fiocchi di latte; inoltre rimuovi il tuorlo dalle uova e non dimenticarti di sgrassare la carne e togliere la pelle.

Ecco i cibi da dare al cane affetto da malattie epatiche:

Risorse di proteine:

  • Uova
  • Fiocchi d'avena a basso contenuto di grassi
  • Yogurt a basso contenuto di grassi
  • Pollo a cui è stata tolta la pelle e ogni grasso visibile
  • Pesce

Risorse di carboidrati:

  • Fiocchi d'avena
  • Orzo
  • Pane integrale
  • La buccia delle verdure
  • Zucca in scatola

Risorse di grassi:

Una dieta tipo può essere:

  • 50% fiocchi di latte, uova e pollo cotto (ovviamente eliminando qualsiasi grasso visibile)
  • 30% Fiocchi d'avena
  • 20% Zucca in scatola

So già che alcuni di voi vedranno questa dieta, come una dieta basata su un 50% di proteine. Ricordatevi però che le proteine elencate hanno un alto contenuto di acqua, grasso e tessuto connettivo. Per questo motivo, l'ammontare vero delle proteine è meno del 20%.

Un cane di media taglia dovrebbe consumare ogni giorno dal 2% al 3% del proprio peso corpo. Per questo motivo, un cane di 22 kg mangerà ogni giorno quasi un chilo di cibo, mentre un cane di 11 kg consumerà all'incirca 340 grammi di cibo. Un bicchiere è all'incirca 230 grammi, consiglio però di pesare prima il cibo e di non affidarsi solamente ai numeri appena elencati, in modo da dare le giuste quantità.

Ecco un esempio di dieta per un cane sui 22 kg:

  • 170 grammi di fiocchi di latti a basso contenuto di grassi
  • 55 grammi di pollo cucinato e sgrassato
  • 1 uovo
  • 115 grammi (3/4 di una bicchiere) d'avena cucinata
  • 115 grammi di zucca

La varietà è importante per assicurarsi che la maggior parte dei nutrienti venga data al cane, ma soprattutto per continuare ad invogliarlo a mangiare. Utilizzando gli ingredienti elencati, la dieta del vostro cane sarà sicuramente variegata.

Qui sotto ci sono altri esempi di ricette per un cane sui 22 kg: ⤵️

Esempio 1:

  • 170 grammi di merluzzo cotto
  • 115 grammi di yogurt a basso contenuto di grassi
  • 1 uovo
  • 115 grammi (3/4 bicchiere) d'avena cotta
  • 115 grammi di broccoli, cavolfiore o patate dolci al vapore o cotte.

Esempio 2:

  • 115 grammi di salmone in scatola scolato e risciacquato
  • 140 grammi di fiocchi d'avena a basso contenuto di grassi
  • 170 grammi di orzo cotto
  • 2 fette di pane integrale

COSE DA TENERE A MENTE:

Il metabolismo di ogni cane è diverso. Una volta che inizi una dieta presta molta attenzione al peso del cane. Se inizia a dimagrire dagli più cibo. Al contrario, se inizia ad ingrassare riduci la sua razione. Dovresti essere in grado di sentire le costole del cane ma non di vederle.

Al posto di dare due grandi porzioni, può essere d'aiuto servire ogni giorno piccole razioni ma frequenti; facendo così il fegato riuscirà a processare i grassi in modo adeguato.

Altra cosa importante, i cibi preparati in casa hanno già un basso contenuto di sale. Questo aiuta a prevenire asciti (ritenzione liquida) che si presentano in alcune malattie epatiche. NON aggiungere ulteriore sale e assicurati di sciacquare accuratamente il pesce in scatola.

Per i cani con problemi al fegato che NON hanno dispersione di ammoniaca, una dieta normale con una riduzione di grassi va più che bene.

Integratori utili per cani con malattie epatiche

cane con problemi epatici

Diversi integratori possono apportare beneficio ai cani che soffrono di queste malattie.

Calcio

Le diete consigliate qui sopra, sono diete consigliate per cani con problemi al fegato. Esse però non includono la quantità di calcio che serve al cane. Gli integratori di calcio sono necessari. Non buttate i gusci delle uova ma fateli asciugare durante la notte. Il giorno seguente, macinateli e aggiungete la polvere ottenuta nel cibo del vostro cane, ½ cucchiaio per ogni 500 grammi. Un'altra opzione è quella di dare al cane carbonato di calcio o citrato di calcio, 900 mg per ogni 500 grammi.

Acidi grassi omega 3

I grassi sono fondamentali per dare energia al cane e i grassi della seria Omega-3 sono importanti in quanto reno-protettori. Le migliori risorse di Omega-3 sono l'olio di pesce EPA e l'olio di salmone (ripeto NON quello di fegato di merluzzo). Questi vanno dati 1,000 mg al giorno per ogni 10-13 kg di peso.

Cardo mariano

Questa pianta si è scoperta utile per la rigenerazione del fegato e per la rimozione di tossine. Il cardo mariano è disponibile sia in capsule che in forma di tintura, perciò puoi decidere tu quale sia il migliore da dare al cane, in base al dosaggio consigliato.

SAM

SAM, anche conosciuta come S-adenosil metionina, aiuta a migliorare le funzioni epatiche. Diversi studi fatti sulla SAM mostrano dei risultati eccellenti. Questa però non deve essere somministrata tra i pasti o a stomaco vuoto. Il dosaggio è approssimativamente 200 mg per ogni 22 kg di peso.

L-Carnitina

Questo amminoacido è carente nei pazienti affetti da cirrosi avanzata e viene consigliato ai cani con problemi al fegato, come misura di supporto. La carenza di L-Carnitina può causare nel cane una malnutrizione. Il dosaggio consigliato è 500 mg per ogni 22 kg di peso.

L-Arginina

La L-Arginine è un altro amminoacido che si è dimostrato efficace nell'aiutare con la circolazione epatica e aumentare l'ossidazione. Il dosaggio consigliato, se necessario, si aggira sui 250 mg al giorno per ogni 22 kg di peso.

NOTE IMPORTANTI:

  • Questa dieta NON 'purifica' il fegato, anche perché non è una cosa possibile.

  • Per i cani che hanno problemi di dispersione di ammoniaca, una dieta con alimenti che ne producono una quantità bassa, aiuta ad eliminare il disagio creato e la nausea.

  • Mantenere un livello alto delle proteine è importante, in quanto le proteine sono i mattoncini che supportano il fegato e gli permettono di rimanere in salute.

  • Assicurati di monitorare regolarmente gli esami del sangue, in modo che la funzionalità del fegato può essere costantemente valutata. Monitorare aiuta con diagnosi più avanzate, trattamenti vari e scelte che riguardano la dieta!

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 50 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Ebook: Guida alla dieta crudista per Cani

Guida alla dieta crudista per Cani

Ricevi gratuitamente il nostro ebook del valore di 27,90 euro.

Odiamo lo SPAM quanto te.
Il tuo indirizzo e-mail non è mai condiviso da noi con terze parti.

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty