Qual è la durata media della vita di un gatto?

Scritto da dott.ssa Barbara Lombardi nella categoria Gatti
Qual è la durata media della vita di un gatto?

Qual è la durata media della vita di un gatto?

I gatti possono vivere abbastanza a lungo. A seconda della razza, delle condizioni di salute e dell'ambiente in cui vivono, la durata della loro vita può andare dai 2 ai 20 anni ed anche più. Uno dei più longevi gatti al mondo stando al Guinness World Records è stato Creme Puff morto alla veneranda età di 38 anni e 3 giorni.

Prendersi cura di un gatto è un impegno non indifferente. Anche se i gatti non vivono tanto a lungo quanto gli esseri umani, hanno comunque una vita abbastanza lunga e questo è un aspetto da prendere in considerazione prima di accogliere un gatto in casa. Ci sono fin troppi gatti randagi o ospiti da gattili ormai sovrappopolati a causa di persone poco responsabili che decidono di abbandonarli. Purtroppo molti di questi gatti finiscono per essere soppressi.

I gatti, in molti casi, possono vivere più a lungo dei cani, ma ci sono comunque diversi fattori che contribuiscono ad allungare la durate della loro vita. Tuttavia, nonostante vivano abbastanza a lungo, i gatti non hanno realmente 9 vite, ed è molto probabile che il vostro gatto morirà prima di voi, pertanto dovreste essere ben consapevoli e preparati a questa evenienza prima di accogliere un gatto in casa.

Nonostante il vostro gatto possa morire prima di voi, al giorno d'oggi, i gatti vivono molto più a lungo che in passato. Proprio come accade per gli esseri umani, le nuove scoperte in campo medico e le conoscenze acquisite in termini di terapie ed alimentazione hanno aumentato in modo esponenziale la durate della vita di un gatto. Inoltre, al giorno d'oggi, vi sono molti più gatti da appartamento o che comunque vivono in casa come animali domestici piuttosto che gatti selvatici e che vivono all'aria aperta.

Qual è la durata media della vita dei gatti da appartamento?

gatto anziano

Gatti che escono di casa solo quando sono al guinzaglio o che girovagano all'esterno della propria abitazione solo in strutture dalle quali non possono fuggire tendono a vivere più a lungo rispetto a gatti che trascorrono molto più tempo all'aria aperta. Si stima che i gatti da appartamento possano vivere fino a tre volte più a lungo dei gatti che trascorrono la maggior parte del loro tempo fuori casa. Si ritiene che ciò sia dovuto al fatto che in molti casi i gatti da appartamento sono vaccinati, vengono nutriti regolarmente ed hanno sempre a disposizione acqua fresca e pulita, inoltre in genere questi gatti sono sterilizzati o castrati e vivono in un ambiente molto più protetto e sicuro lontano dai pericoli in cui potrebbero incorrere all’esterno.

Alcune statistiche mostrano addirittura che negli ultimi 25 anni, la percentuale di gatti da appartamento di età superiore ai 6 anni è raddoppiata.

Ciò è sorprendente se consideriamo il fatto che dopo i 7 anni, parlando di anni umani, i gatti possono essere considerati ”di mezza età” e dopo i 15 anni possono essere considerati ”anziani”. Tuttavia molti gatti tendono a vivere più a lungo se accuditi e curati nel migliore dei modi. Questo perché i gatti d'appartamento non sono esposti alle intemperie, hanno meno probabilità di andare incontro ad infezione parassitarie e di contrarre determinate patologie, come hanno molte meno probabilità di venire uccisi da altri animali o essere investiti da una macchina. Pertanto vivono più a lungo.

Qual è la durata media della vita dei gatti che vivono all’aria aperta?

Purtroppo, i gatti che vivono all'aria aperta hanno una durata media della vita significativamente più breve, in gran parte dovuta ad incidenti imprevisti o a traumi che ne possono causare la morte. Per gatti che vivono allo stato brado, la durata media della vita si aggira tra i 2 ed i 16 anni. Per gatti che vivono all'aria aperta, ma in città o in aree rurali, la durata media della vita si aggira attorno ai 3-5 anni.

Ogni gatto de vive all’aria aperta deve affrontare diverse possibili minacce, tra cui l'ipotermia durante i rigidi inverni, il raffreddore, l'attacco da parte di altri animali selvatici quali puzzole, lupi, coyote e molti altri ancora, oltre a potenziali traumi ed a morte dovuta ad incidenti, alla disidratazione per la mancanza di fonti di acqua fresca e pulita, o alla fame in quanto non sono in grado di nutrirsi con una certa regolarità. Anche i gatti selvatici che vanno a caccia per procurarsi il cibo potrebbero non avere abbastanza da mangiare, soprattutto se vivono in zone in cui la presenza di possibili prede è veramente minima. Se non vi sono prede da cacciare, questi gatti sono costretti a rovistare tra i rifiuti sul ciglio delle strade, e questo li espone a tutta una serie di possibili malattie, infezioni parassitarie e molti altri pericoli.

I gatti possono inoltre essere più sensibili alle tossine e maggiormente soggetti alle intossicazioni alimentari quando vanno alla ricerca di cibo tra i rifiuti o quando vanno a caccia, sono esposti ad un maggior numero di parassiti ed ovviamente non hanno un premuroso essere umano che si prende cura di loro e della loro salute.

Alcune razze feline vivono più a lungo?

In alcuni casi si, la razza gioca un ruolo importante. Tuttavia, è impossibile essere certi dell’effettiva durata della vita di un gatto in quanto la durata della vita stessa non è un qualcosa di prevedibile. Pericoli inaspettati, malattie, problemi di salute, e traumi possono verificarsi in un qualsiasi momento della vita di un gatto, come potrebbero verificarsi in un qualsiasi momento della vita di un essere umano. Tuttavia, ci sono alcune razze che "dovrebbero" vivere più a lungo di altre, a patto che vivano in un ambiente sicuro e che siano bene nutrite ed accudite.

Ad esempio, gatti come il Siamese ed il gatto dell'Isola di Man possono vivere più a lungo di molti altri gatti di razza pura e d'appartamento. Lo stile di vita, la dieta, il fatto che il gatto stia assumendo o meno farmaci antiparassitari, che viva al chiuso o all'aperto, sono tutti fattori che possono influire sulla durata della sua vita. Razze quali l’American Shorthair, il Balinese, l'Australian Mist, il Bombay, ed il Bobtail giapponese hanno tutte una lunga aspettativa di vita.

L’European Shorthair meglio noto come gatto europeo vive in media 15-22 anni! Razze quali il Ragdoll, il gatto blu di Russia, il Nebelung, il Korat, il Persiano e lo Snowshoe hanno tutte aspettative di vita abbastanza lunghe.

Come possono influire la dieta e l'alimentazione sulla durata della vita di un gatto

gatto anziano

Ovviamente, proprio come per le persone, migliore è la dieta che segue un gatto e più a lungo potrà mantenersi sano e forte. Più sani e forti sono i gatti e più a lungo potrebbero vivere. E non parliamo di mantenersi semplicemente in vita per più tempo, ma proprio di godere di un'ottima qualità della vita. La dieta e pertanto l'alimentazione giocano un ruolo fondamentale per promuovere la salute ed allungare l’aspettativa di vita del vostro gatto. Nonostante i gatti si nutrano principalmente di carne, non tutti i prodotti presenti in commercio sono uguali. Vi sono diversi alimenti realizzati con ingredienti di scarsa qualità che presentano un elevato contenuto di riempitivi ed additivi, ma hanno un basso (se non nullo) contenuto nutrizionale. Tuttavia, in commercio vi possono essere anche degli alimenti realizzati con ingredienti di ottima qualità a cui il vostro gatto potrebbe risultare parzialmente o completamente intollerante. Trovare il prodotto giusto per il proprio fedele amico, in grado di soddisfare pienamente i suoi fabbisogni energetici e nutrizionali quotidiani e di mantenerlo in perfetta forma potrebbe essere un processo lungo caratterizzato da tutta una serie di tentativi ed errori, ma ne vale indubbiamente la pena.

Il latte ed i prodotti caseari sono assolutamente da evitare. I gatti sono intolleranti al lattosio e se deciderete di dare al vostro gatto del "latte" dovrà essere un latte specifico per gatti e pertanto pensato appositamente per questi animali. Tenete comunque presente che dell'acqua fresca e pulita, anche in abbondanza, è tutto ciò di cui i vostri fedeli amici hanno bisogno. In effetti, è di fondamentale importanza che il vostro micio abbia sempre e comunque accesso a dell'acqua fresca e pulita soprattutto se segue una dieta a base di crocchette. Il corpo di un gatto è progettato per ricavare dalla carne cruda e fresca tutti i liquidi di cui ha bisogno durante l'arco della giornata. Se però il vostro gatto non segue una dieta a base di alimenti freschi e crudi, può disidratarsi molto facilmente se non compensa tale mancanza di liquidi in altro modo e pertanto se non ha a disposizione una fonte di acqua a cui attingere in qualsiasi momento della giornata. Apparentemente sembra che i gatti preferiscano bere da fonti di acqua corrente, pertanto provate a ricorrere ad una fontanella o ad un rubinetto e valutate se questo trucchetto effettivamente aumenta il consumo di acqua da parte del vostro micio.

I carboidrati non sono di certo una delle componenti fondamentali nella dieta di un gatto e presentano un bassissimo valore nutrizionale per i nostri amici a quattro zampe. I carboidrati inoltre possono essere dannosi per il gatto in quanto possono limitare la quantità di proteine assunte e digerite, e le proteine sono ciò che mantiene in forze ed in salute un gatto. A paragone i gatti hanno bisogno di assumere in media un quantitativo di proteine maggiore rispetto ai cani. Questo perché hanno un apparato digerente unico nel suo genere. I gatti sono considerati carnivori obbligati, e questo comporta il fatto che il loro organismo (ed il loro apparato digerente) è progettato solo ed unicamente per assumere, processare e digerire la carne e nient'altro. In media il vostro gatto dovrebbe assumere un minimo di 20 gr di proteine al giorno, ma anche di più.

I gatti hanno bisogno di assumere inoltre molte vitamine ed amminoacidi essenziali affinché il loro organismo funzioni correttamente, pertanto accertatevi che il vostro micio segua una dieta a base di alimenti ricchi di vitamine ed amminoacidi essenziali oltre che di proteine, se questo non è il caso potete ricorrere a degli integratori alimentari. Amminoacidi essenziali come la cisteina, la taurina e la metionina sono alcuni degli amminoacidi più importanti come le vitamine A, E, D, C, K, e B. In effetti, la carenza di taurina può far ammalare il vostro gatto oltre a causarne la morte in certi casi se il gatto non assume questo amminoacido con la dieta. Per fortuna se il vostro gatto segue una dieta a base di fonti proteiche complete, assumerà anche tutti gli amminoacidi essenziali e le vitamine sopra menzionate direttamente da tali alimenti. Come pesce, carne, pollo e uova.

Tuttavia, ingredienti ricchi di carboidrati come verdure, cereali e legumi costituiscono delle fonti di proteine non complete e non sono pertanto in grado di soddisfare pienamente i fabbisogni energetici e nutrizionali del vostro gatto. Anche se tali fonti contengono alcune delle vitamine e degli amminoacidi essenziali di cui un gatto ha bisogno, non è detto che possano essere sempre metabolizzati ed utilizzati in modo corretto dall'organismo e questo pertanto rende tali alimenti ed ingredienti inutili e quindi non in grado di favorire la salute del vostro gatto e di nutrirlo in modo corretto. Servendogli prodotti di questo tipo non farete altro che riempirgli la pancia, ma non lo nutrirete realmente.

Come possono influire le cure veterinarie sulla durata della vita del vostro gatto?

Con i progressi della scienza e della medicina veterinaria fatti fino ad oggi, i gatti possono vivere più a lungo ed in salute. Il vostro compito, per fare sì che la vostra piccola palla di pelo possa vivere il più a lungo possibile è accertarvi che riceva tutte le cure mediche di cui ha bisogno. Effettuare delle regolari visite di controllo dal veterinario è di fondamentale importanza per monitorare la salute del vostro gatto ed intervenire in modo rapido ed efficace appena si nota la presenza una possibile patologia cronica o di altro tipo. Le analisi del sangue ed altri tipi di analisi di routine possono essere molto utili per riscontrare precocemente la presenza di patologie o disturbi quali ipertiroidismo o patologie renali che in tal modo possono essere trattate in modo corretto fin da subito.

Il vostro gatto inoltro dovrebbe essere stato vaccinato contro patologie note per causare non pochi problemi ed essere sottoposto regolarmente a degli esami di routine. L'esame delle feci può rilevare la presenza di parassiti intestinali, mentre la pulizia dei denti, gli opportuni controlli odontoiatrici ed una corretta toelettatura possono aiutare il vostro gatto non solo a sentirsi bene ed a proprio agio, ma anche ad apparire più bello. Con il passare degli anni, i gatti possono soffrire di problemi di salute associati prettamente all'età ed all'invecchiamento come artrite, tumori, problemi respiratori, cancro, problemi di udito o alla vista come cataratta o disturbi che interessano il dotto uditivo, e molto altro ancora. Gli esami di routine ed i controlli regolari vi possono aiutare ad identificare questi disturbi precocemente ed iniziare il prima possibile dei trattamenti adeguati prima che la qualità della vita del vostro fedele amico ne possa risentire.

Assicuratevi di non avere in casa una situazione che possa indurre stress sia in voi che nel vostro gatto, inoltre far fare alla vostra piccola palla di pelo molto esercizio fisico è di fondamentale importanza per allungargli la vita. Ciò che dovrete fare per prendervi cura al meglio del vostro gatto e per aumentare la durata della sua vita media non è poi così diverso da ciò che già fate per voi stessi. I progressi fatti oggi nella cultura e nella scienza veterinaria, assieme all'aumento del numero di persone che ha in casa un gatto, ha contribuito a rendere le somiglianze tra gatti ed esseri umani sempre più evidenti. Alla fine il vostro gatto invecchierà e morirà, non importa quante cure gli avrete riservato. Questo è semplicemente il ciclo della vita. I gatti invecchiano, i loro movimenti e le loro funzioni vitali rallentano, le mutazioni e le degenerazioni si manifestano ed infine sopraggiunge la morte. Ma possono comunque vivere una vita più lunga della media e pertanto vivere più a lungo dell'atteso se gli darete tutte le opportunità per crescere nel migliore dei modi e mantenersi forti e sani per tutto l'arco della loro vita.

Infine, l'ultimo fattore fondamentale per estendere il più a lungo possibile la vita del vostro gatto è donargli tanto amore ed attenzioni. Proprio come gli esseri umani ed i cani, i gatti prosperano se vivono in un ambiente ricco di amore e di attenzioni. Possono anche essere molto schizzinosi e lasciarsi accarezzare e coccolare solo quando lo dicono loro, ma quando vi verranno a cercare accertatevi sempre di dedicare loro le giuste attenzioni. I gatti adorano essere accarezzati e coccolati soprattutto se sono loro ad aver preso l'iniziativa, ed amano giocare e fare un po' di ”lotta corpo a corpo” con il loro essere umano preferito. Fate solo attenzione ai loro denti ed agli artigli!

Se vi impegnerete e dedicherete parte del vostro tempo a dare al vostro fedele amico tutto ciò di cui ha bisogno, fornendogli una corretta alimentazione e le cure necessarie, non vi limiterete a vedere il vostro gatto fiorire e prosperare, ma probabilmente lo vedrete vivere anche ben oltre la vita media tipica di un gatto della sua razza. Infondo potrebbe veramente sembrarvi che il vostro gatto abbia nove vite.

Barbara Lombardi
dott.ssa Barbara Lombardi

Barbara Lombardi è una veterinaria nonché scrittrice freelance specializzata sul tema della salute e del benessere degli animali domestici. Amante appassionato di cani e gatti, Barbara ha una grande esperienza nella scrittura di articoli sulla cura dei nostri amici animali.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 8 persone con una media di 4.8 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty