Durata della vita del Gatto: l'aspettativa di vita

Scritto da nella categoria Gatti
Durata della vita del Gatto: l'aspettativa di vita

Una domanda che ogni proprietario di gatto si pone a un certo punto è ma quanto tempo vivrà il mio gatto? Mentre in molti preferirebbero non conoscere la risposta esatta, avere un'idea dell'aspettativa di vita del gatto potrebbe essere un modo per impegnarsi con il fine di migliorarne la qualità, è importante, per questo, avere le giuste informazioni. Ci sono diversi fattori che influenzano la durata di vita di ogni gatto, alcuni sui quali non abbiamo potere di controllo, come predisposizioni genetiche ereditarie, altri sui quali possiamo intervenire, tenendo il gatto al sicuro e facendo il possibile per garantire la qualità della salute.

Volete sapere qual è l'aspettativa di vita media di un gatto e come fare per renderla migliore possibile? Continuate a leggere per saperne di più.

L'aspettativa di vita media dei gatti

Prendendo in considerazione tutti i fattori, le razze e le cause di morte più comuni, l'aspettativa media di vita del gatto è compresa tra i 15 e i 17 anni. Anche se è molto triste rendersi conto che molti gatti non riescono ad arrivare al secondo anno di vita, un numero importante riesce invece a vivere bene fino a venti anni, in salute e con un buon tenore di vita.

Il gatto più vecchio del mondo

Anche se è difficile trovare un gatto che abbia superato i venti anni, in alcuni casi si possono trovare record sorprendenti. Il gatto più vecchio del mondo, riconosciuto dal Libro dei Guinnes dei Primati, si chiamava Creme Puff e visse ad Austin, Texas, con lo stesso proprietario. Creme Puff è morto nel 2005, tre giorni dopo aver compiuto il suo trentottesimo compleanno. Jake Perry, proprietario di Creme Puff, precedentemente aveva avuto un altro gatto vissuto per ben 34 anni. Qualunque sia il segreto per prendersi cura dei propri gatti, sembra che il signor Perry lo sappia fare molto bene.

Modi per dare al gatto le migliori possibilità per una vita lunga e serena

Mentre non si può intervenire sulla composizione genetica ereditaria del gatto, ci sono comunque alcuni modi per garantirgli una vita lunga e una vecchiaia piacevole. Alcuni aspetti importanti che influenzano la longevità del gatto sono:

  • Una dieta completa, equilibrata e di buona qualità
  • Un controllo del peso e dell'attività fisica
  • Trattamenti regolari contro pulci e parassiti
  • La cura dei denti e interventi tempestivi in caso di problemi
  • Una vaccinazione attenta e regolare
  • Una comunicazione possibile in qualsiasi momento con il veterinario anche in caso di urgenze
  • Il saper identificare lo stato di salute del gatto e il comportamento, in modo da intervenire in caso di bisogno.
  • Assicurare visite veterinarie se necessarie
  • Proteggere il gatto da pericoli come veleni e sostanze tossiche
  • Garantire un ambiente sicuro al gatto e non esporlo a rischi come il traffico.
  • Mantenere la casa tranquilla, confortevole e accogliente, in modo da ridurre al minimo stress e ansia.

Pedigree vs. Micio

Anche se è impossibile prevedere la durata della vita di un gatto in base alla loro riproduzione autonoma, i gatti non di razza, di solito, vivono molto più a lungo rispetto a quelli con pedigree. La longevità della maggior parte dei gatti di razza è di un paio di anni inferiore rispetto a quella dei mici comuni da giardino, chi ne possiede uno non dovrebbe far altro che esserne felice.

I geni misti che compongono i classici mici sono diversificati rispetto a quelli delle razze pure. I gatti con pedigree, ovviamente, possono ereditare solamente i geni derivanti da un numero limitato di antenati, al di là della popolarità della razza in sé.

La diversità della composizione genetica è una delle chiavi per una buona salute e una vita lunga, la la consanguineità o l'allevamento ristretto a un numero limitato di esemplari totalmente estranei comporta effetti diversi sull'aspettativa di vita del gatto.

Ciò non significa che un gatto di razza non può avere una vita longeva e in salute, molti gatti di razza vivono ben oltre la media di 15 o 17 anni. Ma, come regola generale, la durata media della vita di un gatto di razza è quasi sempre di un paio di anni inferiore a quella di un micio comune.

Ti è piaciuto questo articolo? Votalo adesso:

(votato da 5 persone con una media di 4.7 su 5.0)

Lascia un commento

Ci piacerebbe sapere cosa ne pensi. Sentiti libero di inviare un commento e partecipare alla discussione!

Leave this field empty